Settembre 17, 2021

Corriere Locride

Trova le ultime notizie dal mondo da ogni angolo del mondo su Paper Project

″ Un problema tecnico del software porta la Stazione Spaziale Internazionale sulla sua strada per circa un’ora | Scienza ed ecologia | DW

I rappresentanti dell’Agenzia spaziale russa hanno riferito che il fallimento Software Fa esplodere i propulsori nella sua nuova unità di laboratorio in un momento inaspettato.

Di conseguenza, la Stazione Spaziale Internazionale è stata deragliata per un breve periodo dopo l’attracco del nuovo modulo.

I motori si sono accesi nel nuovo laboratorio scientifico di Nauka tre ore dopo l’attracco alla Stazione Spaziale Internazionale il 29 luglio, mandando fuori posizione l’intera stazione spaziale per 47 minuti prima che un team di terra della NASA potesse risolvere il problema. Problema.

I capi dell’agenzia spaziale russa hanno affermato che lavoreranno per cambiare l’unità appena collegata in cui è stato registrato il guasto, descrivendo l’incidente come un “incidente minore”.

Cosa ha detto la Russia?

Vladimir Solovyov, capo del dipartimento russo della Stazione spaziale internazionale, ha affermato che la situazione a Naoka è sotto controllo.

“A causa di un breve fallimento Software, è stato erroneamente eseguito un comando diretto per avviare i motori dell’unità per rimuoverlo, il che ha portato a qualche modifica nella direzione del complesso nel suo insieme”, ha affermato Solovyov.

Dmitry Rogozin, capo del programma spaziale russo Roscosmos, ha affermato che un “fattore umano” potrebbe essere parte del problema.

La Stazione Spaziale Internazionale cresce ogni anno

Rogozin ha detto che i sette membri dell’equipaggio a bordo erano “estasiati” dopo che la nuova unità è stata attraccata con successo, dopo di che “tutti si sono rilassati”.

Ma il cosmonauta russo Oleg Novitsky ha chiesto a chi segue passo passo la missione di non “preoccuparsi”.

“Il nostro lavoro continua sulla Stazione Spaziale Internazionale per integrare il modulo Nauka appena agganciato!”, ha detto Nowitzki su Twitter.

READ  CDR assegna il Premio Barrio all'Università di Scienze Mediche dell'Avana

Ora, cosa accadrà alla Stazione Spaziale Internazionale?

Due cosmonauti russi, tre cosmonauti della NASA, un cosmonauta giapponese e un cosmonauta europeo non sono mai stati in pericolo durante l’incidente.

“L’equipaggio è ora impegnato a bilanciare la pressione sull’unità Nuka”, ha detto Solovyov.

“Nel pomeriggio, l’equipaggio aprirà i cancelli, entrerà nell’unità, aziona i mezzi necessari per pulire l’aria e inizierà il normale lavoro”.

L’unità da 20 tonnellate è dotata di un proprio sistema di supporto vitale ed è ora ermeticamente sigillata sulla stazione spaziale.

EL (rtr, ap)