Settembre 21, 2021

Corriere Locride

Trova le ultime notizie dal mondo da ogni angolo del mondo su Paper Project

Ambasciatore del Regno Unito: Israele ha le sue considerazioni nel rispondere all’Iran

Mark Power, vice ambasciatore del Regno Unito in Israele, ha dichiarato lunedì che Israele prenderà le proprie decisioni sulla rappresaglia contro l’Iran dopo l’attacco alla nave di Mercer Street. Stati Uniti e Regno Unito Verdi gli obiettivi israeliani in Iran.

“Israele, come molti altri paesi della regione, è minacciato e deve fare le sue considerazioni”, ha detto Stein in risposta a una domanda di Amish Stein di KN.

Israele, Regno Unito e Stati Uniti hanno dichiarato venerdì che non c’erano dubbi sullo sfondo del bombardamento di una nave al largo delle coste dell’Oman e che stavano lavorando con i partner in risposta.

Attacco UAV a un uomo britannico e rumeno in Mercer Street. La nave è gestita dalla Zodiac Maritime di proprietà israeliana, ma anche dalla bandiera liberiana e giapponese.

Power ha affermato che c’erano “prove chiare” della colpevolezza dell’Iran e che il Regno Unito stava lavorando con i partner internazionali per rispondere, facendo eco alle opinioni del ministro degli Esteri britannico Dominic Robb.

“La domanda per gli iraniani che si rifiutano: se non l’hai fatto, chi l’ha fatto e chi è motivato ad attaccare la nave?” Chiese.

L’idea è nata dopo che il quotidiano kuwaitiano Al-Jarida ha riferito che l’esercito israeliano aveva “stilato un elenco di obiettivi iraniani in risposta a un attacco di petroliera al largo delle coste dell’Oman”.

Questo articolo descrive la risposta israeliana agli attacchi degli Stati Uniti e del Regno Unito come “semaforo verde”.

READ  Sviluppo turistico grazie a Govt

Il giornale ha affermato che ci sono state prove di attacchi iraniani in passato e risposte israeliane e che gli Stati Uniti avevano “rapidi legami” con Israele. Il giornale dice che l’attacco alla nave dell’Oman passerà inosservato e che Israele infliggerà un “colpo doloroso” in cambio. L’articolo “sottolinea che la Gran Bretagna e gli Stati Uniti uccisi nell’attacco hanno dato il via libera per rispondere”.

Il giornale afferma che potrebbe vendicarsi per una serie di obiettivi chiave, come il porto di Bandar Abbas o “distruggere navi al largo della costa iraniana e infine prendere di mira una nave da guerra iraniana”. I droni hanno lanciato un attacco.

Altre fonti vicine all’articolo hanno affermato che l’offensiva iraniana era mirata ai colloqui sul nucleare di Vienna. A. in Iran Il nuovo presidente Può essere attaccato quando viene in ufficio.