Menu
In Aspromonte
Platì: i bambini e il cibo, i comportamenti corretti in famiglia e a scuola, la qualità della ristorazione scolastica

Platì: i bambini e il cibo, i …

Nella giornata del 27 ...

Locri. "Invasioni digitali", al Parco archeologico arriva l'Urban game più social della storia

Locri. "Invasioni digital…

Gli invasori si ritrov...

Coldiretti: pericolo di una piattaforma per il trattamento rifiuti si aggira nel cuore del distretto agroalimentare della sibaritide

Coldiretti: pericolo di una pi…

Molinaro: chiede al Pr...

Platì. L’Associazione San Domenico ONLUS di Reggio ha avviato la distribuzione degli aiuti alimentari del fondo europeo

Platì. L’Associazione San Dome…

L’Associazione San Dom...

Coldiretti. Da domani, 19 aprile, va in porto una battaglia storica: l’obbligo di indicare in etichetta l’origine del latte

Coldiretti. Da domani, 19 apri…

Molinaro: l’importante...

La riflessione. Gli agnelli di Montecitorio “arrivano” da … Crotone

La riflessione. Gli agnelli di…

Abbiamo appena visto i...

Calabria Greca. Scì Melu e i cowboy aspromontani

Calabria Greca. Scì Melu e i c…

Le falde aspromontane&...

"Pasquetta Sociale sulla neve" di Gente in Aspromonte: escursione dai Piani Tabaccari fino a Montalto

"Pasquetta Sociale sulla …

ASSOCIAZIONE ESCURSION...

Wwf. Il cinghiale della discordia

Wwf. Il cinghiale della discor…

Ma come? Ogni anno gli...

Prev Next

Biodiversità e Astronomia, Parco Aspromonte laboratorio di studio

  •   Redazione
Biodiversità e Astronomia, Parco Aspromonte laboratorio di studio

Il Parco dell’Aspromonte laboratorio “immateriale” destinato allo studio della biodiversità e dell’astronomia. Nei giorni scorsi, infatti, 25 ragazzi del Liceo classico Russel di Roma, hanno svolto attività teoriche e pratiche di orientamento nel cielo ed astronomia descrittiva presso le strutture del Parco Nazionale dell'Aspromonte.

L’attività si inserisce nel più ampio programma di iniziative portate avanti dal Planetario Pythagoras di Reggio Calabria, individuato dal Liceo quale struttura per la realizzazione di un percorso di alternanza Scuola – Lavoro incentrato sull’astronomia che, grazie alla sua valenza interdisciplinare, ha saputo avvicinare due città italiane così distanti ma accomunate da una storia millenaria.

Dal 27 febbraio al 3 marzo gli studenti, accompagnati dai docenti Proff. Pino Casale e Bruno Moretti, hanno svolto attività di formazione e di ricerca sia presso il Planetario Pythagoras, sia presso l’Osservatorio della Biodiversità dell’Ente Parco Nazionale dell’Aspromonte, dove hanno incontrato il Direttore dell’Ente Parco Sergio Tralongo e la Guida Ufficiale Lino Licari.

Questa collaborazione si colloca, tra l’altro, nel qualificante partenariato tra l’Ente Parco ed il Planetario Pythagoras per la realizzazione della prima rete italiana per la “Sorveglianza Sistematica di Meteore ed Atmosfera” finalizzata al monitoraggio della traiettoria di meteoriti in caduta. Il territorio del Parco Nazionale dell’Aspromonte, a tal riguardo, è stato prescelto quale sito privilegiato per l’osservazione del cielo, grazie al basso inquinamento luminoso.

Nell’ambito di tale collaborazione il Parco ha finanziato l’acquisto di speciali apparecchiature. L’iniziativa, secondo il Presidente del Parco Nazionale d’Aspromonte Giuseppe Bombino, sostiene i percorsi di crescita culturale della collettività e potrebbe evolversi in un progetto di riqualificazione dell’ex base NATO di Nardello ai fini della realizzazione, in alta quota, di un Osservatorio Astronomico d’eccellenza per l’Italia intera.

Ufficio Stampa Ente Parco Nazionale dell’Aspromonte

v.i.