Menu
In Aspromonte
Incontro sul "Cammino della Magna Grecia" tra Regione e Unesco

Incontro sul "Cammino del…

L'inserimento del “Cam...

Legambiente. XXV Giornata mondiale dell’acqua dedicata alle acque reflue

Legambiente. XXV Giornata mond…

In Italia la maladepur...

Wwf. Foreste e acqua unite sotto il segno del clima

Wwf. Foreste e acqua unite sot…

Acqua, foreste, clima:...

Ambiente. Acqua: Galletti, Italia ospiterà la conferenza mondiale dei fiumi

Ambiente. Acqua: Galletti, Ita…

Il ministro per la Gio...

Kalabria Experience: Una Giornata a Roghudi Vecchio sui versi di Vito Teti

Kalabria Experience: Una Giorn…

La giornata ha visto u...

La testimonianza. Africo, come fu ucciso Salvatore Barbagallo quarant’anni fa: tutta la verità

La testimonianza. Africo, come…

Sono trascorsi ormai 4...

Locri. Saluto del Vescovo di Locri-Gerace al Presidente della Repubblica

Locri. Saluto del Vescovo di L…

Signor Presidente, be...

Planetarium Pythagoras. Città Metropolitana di Reggio Calabria la magia del nuovo inizio: l’equinozio di primavera

Planetarium Pythagoras. Città …

Lunedì 20 marzo alle o...

Melito diventa Sede di Esami del Campus online dell’Università Statale Gabriele D'Annunzio

Melito diventa Sede di Esami d…

Giuseppe Meduri: “Ques...

Prev Next

Biodiversità e Astronomia, Parco Aspromonte laboratorio di studio

  •   Redazione
Biodiversità e Astronomia, Parco Aspromonte laboratorio di studio

Il Parco dell’Aspromonte laboratorio “immateriale” destinato allo studio della biodiversità e dell’astronomia. Nei giorni scorsi, infatti, 25 ragazzi del Liceo classico Russel di Roma, hanno svolto attività teoriche e pratiche di orientamento nel cielo ed astronomia descrittiva presso le strutture del Parco Nazionale dell'Aspromonte.

L’attività si inserisce nel più ampio programma di iniziative portate avanti dal Planetario Pythagoras di Reggio Calabria, individuato dal Liceo quale struttura per la realizzazione di un percorso di alternanza Scuola – Lavoro incentrato sull’astronomia che, grazie alla sua valenza interdisciplinare, ha saputo avvicinare due città italiane così distanti ma accomunate da una storia millenaria.

Dal 27 febbraio al 3 marzo gli studenti, accompagnati dai docenti Proff. Pino Casale e Bruno Moretti, hanno svolto attività di formazione e di ricerca sia presso il Planetario Pythagoras, sia presso l’Osservatorio della Biodiversità dell’Ente Parco Nazionale dell’Aspromonte, dove hanno incontrato il Direttore dell’Ente Parco Sergio Tralongo e la Guida Ufficiale Lino Licari.

Questa collaborazione si colloca, tra l’altro, nel qualificante partenariato tra l’Ente Parco ed il Planetario Pythagoras per la realizzazione della prima rete italiana per la “Sorveglianza Sistematica di Meteore ed Atmosfera” finalizzata al monitoraggio della traiettoria di meteoriti in caduta. Il territorio del Parco Nazionale dell’Aspromonte, a tal riguardo, è stato prescelto quale sito privilegiato per l’osservazione del cielo, grazie al basso inquinamento luminoso.

Nell’ambito di tale collaborazione il Parco ha finanziato l’acquisto di speciali apparecchiature. L’iniziativa, secondo il Presidente del Parco Nazionale d’Aspromonte Giuseppe Bombino, sostiene i percorsi di crescita culturale della collettività e potrebbe evolversi in un progetto di riqualificazione dell’ex base NATO di Nardello ai fini della realizzazione, in alta quota, di un Osservatorio Astronomico d’eccellenza per l’Italia intera.

Ufficio Stampa Ente Parco Nazionale dell’Aspromonte

v.i.