Menu
In Aspromonte
Platì. L’Associazione San Domenico ONLUS di Reggio ha avviato la distribuzione degli aiuti alimentari del fondo europeo

Platì. L’Associazione San Dome…

L’Associazione San Dom...

Coldiretti. Da domani, 19 aprile, va in porto una battaglia storica: l’obbligo di indicare in etichetta l’origine del latte

Coldiretti. Da domani, 19 apri…

Molinaro: l’importante...

La riflessione. Gli agnelli di Montecitorio “arrivano” da … Crotone

La riflessione. Gli agnelli di…

Abbiamo appena visto i...

Calabria Greca. Scì Melu e i cowboy aspromontani

Calabria Greca. Scì Melu e i c…

Le falde aspromontane&...

"Pasquetta Sociale sulla neve" di Gente in Aspromonte: escursione dai Piani Tabaccari fino a Montalto

"Pasquetta Sociale sulla …

ASSOCIAZIONE ESCURSION...

Wwf. Il cinghiale della discordia

Wwf. Il cinghiale della discor…

Ma come? Ogni anno gli...

L’Osservatorio Ambientale si rinnova, parzialmente

L’Osservatorio Ambientale si r…

Sabato 8 aprile u.s. s...

Locri. Sporting, ai Play Off largo ai giovani

Locri. Sporting, ai Play Off l…

Federica Marino squali...

Palmi: l’opera “Deposizione” in dono alla Chiesa Maria SS. del Soccorso dall’Associazione Prometeus

Palmi: l’opera “Deposizione” i…

Un’opera d’arte sacra ...

Torna il “Teatro dei Due Mari”: il dramma dell’immigrazione riletto attraverso i miti di ieri

Torna il “Teatro dei Due Mari”…

Nel suggestivo scenari...

Prev Next

Calabria Greca. Amendolea è tra i sei luoghi turisticamente più sostenibili d'Italia secondo il sito web Hundredrooms

  •   Redazione
Calabria Greca. Amendolea è tra i sei luoghi turisticamente più sostenibili d'Italia secondo il sito web Hundredrooms
(ANSA) - La fiumara dell'Amendolea, corso d'acqua che nasce dal Parco nazionale dell'Aspromonte e bagna l'area grecanica reggina, è uno dei sei luoghi turisticamente più sostenibili d'Italia secondo il sito web Hundredrooms, comparatore di case di vacanze online di alloggi turistici. Lungo il letto della fiumara calabrese che sfocia nello Jonio si stagliano sentieri naturali incontaminati dove sopravvivono la cultura e la lingua grecanica. In questa realtà che comprende tra gli altri i comuni di Condofuri, Gallicianò, Roccaforte del Greco, Bova, Roghudi vive una minoranza linguistica che resiste grazie soprattutto all'impegno di associazioni che, oltre a promuovere la rinascita turistica della zona attraverso la gestione di strutture ricettive e la creazione di itinerari e percorsi a piedi, valorizzano le più autentiche tradizioni locali, dalla gastronomia al folklore dei piccoli borghi.