Menu
In Aspromonte
Platì: i bambini e il cibo, i comportamenti corretti in famiglia e a scuola, la qualità della ristorazione scolastica

Platì: i bambini e il cibo, i …

Nella giornata del 27 ...

Locri. "Invasioni digitali", al Parco archeologico arriva l'Urban game più social della storia

Locri. "Invasioni digital…

Gli invasori si ritrov...

Coldiretti: pericolo di una piattaforma per il trattamento rifiuti si aggira nel cuore del distretto agroalimentare della sibaritide

Coldiretti: pericolo di una pi…

Molinaro: chiede al Pr...

Platì. L’Associazione San Domenico ONLUS di Reggio ha avviato la distribuzione degli aiuti alimentari del fondo europeo

Platì. L’Associazione San Dome…

L’Associazione San Dom...

Coldiretti. Da domani, 19 aprile, va in porto una battaglia storica: l’obbligo di indicare in etichetta l’origine del latte

Coldiretti. Da domani, 19 apri…

Molinaro: l’importante...

La riflessione. Gli agnelli di Montecitorio “arrivano” da … Crotone

La riflessione. Gli agnelli di…

Abbiamo appena visto i...

Calabria Greca. Scì Melu e i cowboy aspromontani

Calabria Greca. Scì Melu e i c…

Le falde aspromontane&...

"Pasquetta Sociale sulla neve" di Gente in Aspromonte: escursione dai Piani Tabaccari fino a Montalto

"Pasquetta Sociale sulla …

ASSOCIAZIONE ESCURSION...

Wwf. Il cinghiale della discordia

Wwf. Il cinghiale della discor…

Ma come? Ogni anno gli...

Prev Next

Fiumara careri. Alle porte dell'estate ancora fogna e spazzatura (VIDEO)

  •   Bruno Criaco
Fiumara careri. Alle porte dell'estate ancora fogna e spazzatura (VIDEO)

Tra una settimana inizierà la primavera e tra un paio di mesi Bovalino avrà una nuova Amministrazione Comunale, la Fiumara Careri rimane sempre nel degrado più totale. Le piene dei mesi scorsi hanno portato a mare i reflui fognari che per mesi si erano raccolti sotto i ponti della statale 106 e della linea ferrata, ora che è tornato il bel tempo e che la portata della fiumara è diminuita drasticamente si ripropone il problema più che decennale: le fogne di Bovalino e Benestare sgorgano direttamente nello Jonio senza che nessuna istituzione si preoccupi.