Menu
In Aspromonte
CaiReggio. Sabato 27 aprile sarà presentato il libro di Francesco Bevilacqua “Le fantasticherie del camminatore errante”

CaiReggio. Sabato 27 aprile sa…

Sabato 27 aprile 2019 ...

Parco Aspromonte, presentato inedito “Carteggio” tra Corrado Alvaro e Vito Laterza

Parco Aspromonte, presentato i…

Bellezza e dramma. È q...

Wwf: «"Piano lupo", l'esclusione degli abbattimenti è un importante passo avanti»

Wwf: «"Piano lupo", …

Con l’esclusione degli...

Parco dell’Aspromonte. Mercoledì 20 Marzo si terrà la conferenza stampa di presentazione degli “Incontri di Natura”

Parco dell’Aspromonte. Mercole…

Mercoledì 20 Marzo all...

Ambiente. Lungo i fiumi del Pollino

Ambiente. Lungo i fiumi del Po…

Fiume Sinni Il Sinni,...

Alpinismo. Primavera sul Monte Everest: code, rifiuti e morte a pagamento

Alpinismo. Primavera sul Monte…

Lukas Furtenbach, noto...

Txikon e la sfida al K2: «Se domani il vento lo permette, proveremo ad attaccare ma è complicato»

Txikon e la sfida al K2: «Se d…

Aveva scelto di interr...

Alpinismo. Per Tom Ballard e Daniele Nardi

Alpinismo. Per Tom Ballard e D…

L’ultimo contatto con ...

Chiuso l’Everest dalla Cina: troppi turisti e rifiuti

Chiuso l’Everest dalla Cina: t…

(ANSA) - La Cina ha ch...

CaiReggio. Scialpinismo Etna Nord, escursione del 17 marzo

CaiReggio. Scialpinismo Etna N…

Fuori programma il gru...

Prev Next

Nasce il Coordinamento delle Guide Parco calabresi: il 2 dicembre la prima iniziativa pubblica

  •   Redazione
Nasce il Coordinamento delle Guide Parco calabresi: il 2 dicembre la prima iniziativa pubblica

Tre Parchi Nazionali, tre Associazioni, tre itinerari naturalistici, quasi 100 guide ufficiali per un unico obiettivo: promuovere e valorizzare le montagne calabresi.

Ecco cosa accadrà il 2 dicembre in Calabria...ed in Basilicata!

Abbiamo deciso di metterci in gioco: costruire, condividere e percorrere insieme un unico sentiero.

Ma una premessa è d'obbligo.

La Calabria è da sempre terra di viaggi e la sensazione che più spesso nasce in chi l'attraversa è lo stupore, verso una terra che non ti aspetti, che lotta costantemente contro mille pregiudizi. Centinaia di chilometri di splendide coste “nascondono” l'altra natura della nostra regione, quasi interamente collinare e montuosa.

Per questo la Calabria offre tante opportunità che spesso non vengono sfruttate, andando incontro all'emigrazione. Noi abbiamo deciso di restare. Siamo donne e uomini che hanno scelto di fare della terra che calpestano il loro lavoro, che perseguono con passione, dedizione e rispetto per il sentiero che molti altri prima di noi hanno tracciato e calpestato.

Abbiamo deciso di farlo insieme, fondando il Coordinamento Regionale Delle Guide Ufficiali dei Parchi con l'idea di confrontarsi, contaminarsi, elaborare strategie, proporre iniziative e ricevere stimoli da enti e privati. Il Coordinamento raggruppa le tre associazioni delle guide parco di Aspromonte, Sila e Pollino, che uniscono insieme oltre 100 guide parco in tutta la regione.

Da questa collaborazione è nata l’idea di una prima giornata condivisa: “Calabria terra di Parchi”, sarà la prima iniziativa rivolta al pubblico, il 2 dicembre, per presentare il coordinamento ed iniziare a promuovere insieme tutti i Parchi Nazionali.

Ci saranno tre itinerari, svolti in contemporanea: in Aspromonte faremo l'anello del Lago Menta, sulla Sila l'anello di Colle Napolitano e sul Pollino Piano di Novacco - Piani di Masistro.

Ma non finisce qui! Il progetto è stato condiviso anche dalle Guide Parco lucane, che hanno formato un analogo coordinamento, aderendo alla giornata del 2 dicembre con altri due itinerari. In Basilicata saremo sul sentiero Monte Volturino (Parco Appennino Lucano) e su quello di Timpa delle Murge (Parco del Pollino versante lucano).

La partecipazione sarà gratuita e per ulteriori dettagli rimandiamo alla pagina fb: Coordinamento Guide Parco Calabria.

Venite a scoprire le montagne calabresi, con le guide ufficiali dei Parchi Nazionali.

La missione è precisa: essere interpreti di un turismo consapevole e sostenibile della montagna, che sia rispettoso dei luoghi, che possa comprenderne il senso più profondo. Vorremmo che la nostra montagna venisse  raccontata come merita.

Vogliamo parlare di montagna, vogliamo vivere di montagna, vogliamo vivere in montagna.


  • fb iconLog in with Facebook