Menu
FanduCorriere Locride
Reggio Calabria. Il Circolo Culturale “G. Calogero” organizza il convegno “La Rivolta di Reggio del 1970 tra società cultura e storia”

Reggio Calabria. Il Circolo Cu…

In occasione del cinqu...

DIOCESI OPPIDO MAMERTINA - PALMI. Iniziato il delicato intervento di restauro della monumentale statua di San Girolamo a Cittanova

DIOCESI OPPIDO MAMERTINA - PAL…

È iniziato il delicato...

Gli alunni del “Gemelli Careri” di Oppido Mamertina alla quinta edizione del concorso “Archivio Nazionale dei monumenti adottati dalle scuole italiane”, con un corto su “lo scoglio dell’ulivo di Palmi”

Gli alunni del “Gemelli Careri…

Il progetto didattico,...

Poste Italiane contribuisce allo sviluppo economico e sociale del paese

Poste Italiane contribuisce al…

«Nel 2019 le attività ...

Bovalino: l'Adda richiede segnaletica e spazi per disabili

Bovalino: l'Adda richiede segn…

L'associazione Adda, s...

"Distanti", il nuovo libro edito da Falzea

"Distanti", il nuovo…

di Cosimo Sframeli Un...

Respinto il ricorso della Palmese retrocessa in Eccellenza. Adesso si va al Tar

Respinto il ricorso della Palm…

di SIGFRIDO PARRE...

Poste Italiane ottiene l’attestato ISO 26000

Poste Italiane ottiene l’attes…

L’Azienda aderisce al ...

UNHCR e Intersos a Camini per la Giornata mondiale del rifugiato  Incontri e dibattiti il 23 e 24 giugno nel paese dell'accoglienza

UNHCR e Intersos a Camini per …

UNHCR (Alto commissari...

Nour Eddine Fatty e l'esilio del flautista: «Nella Locride la presentazione del libro del grande musicista»

Nour Eddine Fatty e l'esilio d…

Dice di aver sempre pe...

Prev Next

Siglato accordo di collaborazione tra il dipartimento Architettura e Territorio dell’Università Mediterranea di RC e il Comune di Bova

«Il DArTe nei luoghi dell’Area Grecanica».

Siglato qualche giorno fa l’Accordo di collaborazione tra il dipartimento dArTe dell’Università Mediterranea di Reggio Calabria e il Comune di Bova, rappresentati rispettivamente dal Direttore Adolfo Santini e dal Sindaco Santo Casile. L’accordo mira alla promozione di studi e ricerche sul patrimonio artistico, architettonico, linguistico, incoraggiando il rinnovo delle tradizioni storiche e intende ampliare la conoscenza della cultura e del territorio dell’Area Grecanica reggina in continuità con le attività già avviate attraverso tesi di laurea, corsi didattici e ricerche scientifiche. Le diverse attività previste istituzionalizzano la collaborazione sviluppata negli anni con il Laboratorio di ricerca Landscape_inProgress del Dipartimento dArTe, coordinato dai proff. Ottavio Amaro e Marina Tornatora. I borghi abbandonati o semiabbandonati lungo le fiumare della costa ionica, caratterizzati dal legame tra identità geografiche, paesaggistiche e storiche, pongono oggi numerosi interrogativi sul loro destino anche in relazione al crescente interesse di un turismo culturale. Una questione aperta per l’intera regione Calabria disegnata da quattrocento nove centri urbani, gran parte sotto i tremila abitanti. In questo contesto, Bova, che con gli altri centri grecanici appartiene a una delle aree pilota della Strategia Nazionale delle Aree Interne (Snai), è assunta come “laboratorio di sperimentazione”, caratterizzata da qualità urbana, architettonica, socialità e identità per tentare di individuare nuovi parametri di valore e ritualità attraverso un’azione progettuale basata sull’interazione con le questioni ambientali, la cultura dell’heritage, l’innovazione tecnologica e le diverse espressioni artistiche.

Una prima occasione di confronto sui luoghi dell’Area Grecanica sarà ilWorkshop Internazionale Rizoma, promosso dal Dipartimento dArTe con il Consorzio Macramè - Trame solidali nelle terre del sole, che si terrà dal 2 all’8 aprile anche con il coinvolgimento di studenti e docenti dell’École Nationale Supérieure d’Architecture di Paris La Villette -ENSAPLV|e del Dipartimento di Architettura - DiARC | UniversitàFederico II di Napoli e gli alunni delle scuole secondarie del territorio. Il workshop è concepito come un processo di conoscenza e dialogo attraverso momenti di partecipazione e condivisione tra studenti, cittadini e associazioni localicon la finalità di delineareipotesi progettuali di sviluppo sostenibile nell’Area Grecanica, storicamente segnata dal fenomeno dello spopolamento

Leggi tutto

Bova. Avviata la stabilizzazione dei lavoratori ex LSU LPU: soddisfazione della CISL FP

«La CISL FP, dichiara il Segretario Generale Vincenzo Sera, esprime grande soddisfazione per la decisione dell’Amministrazione nonché del Sindaco Santo Casile,  di prevedere  l’assunzione di tutti i lavoratori a tempo determinato ex LSU LPU, in deroga al piano di fabbisogno del personale.

Una grande sinergia  dal primo incontro avuto in occasione della delegazione trattante dello scorso anno, dove il Sindaco  già manifestava l’intenzione di voler procedere alla stabilizzazione.

Stabilizzazione, fortemente sostenuta dalla CISL FP, ma il merito bisogna riconoscerlo all’Amministrazione guidata dal Sindaco Casile, che con la professionalità dei lavoratori tutti si sono prodigati per il raggiungimento di questo grande sogno.

La Cisl FP, continua il Segretario Generale Vincenzo Sera, sottolinea la sensibilità e la disponibilità dimostrata dal Sindaco fin dal primo momento anche quando gli impedimenti normativi ed economici non permettevano di assumere tutti i lavoratori a tempo indeterminato.

Confidiamo in una celere attuazione di quanto condiviso – prosegue Sera  – per concludere presto questa lunga e storica partita di stabilizzazioni.

Nella stessa giornata, del 24 febbraio in occasione della delegazione trattante alla presenta della RSU si è anche sottoscritto definitivamente il CCI anno 2019 e l’ipotesi del Contratto Collettivo Integrativo per l’anno 2020.

Risulta essere il primo Comune quello di Bova, che  in grande sinergia con le parti Sociali ha portato alla sottoscrizione dell’ipotesi del CCI per l’anno 2020.

Tanti risultati positivi si sono ottenuti per la stabilizzazione definitiva in altri Comuni della Ionica, al Comune di Samo, Roccella Jonica, al Comune di Marina di Gioiosa Jonica, al Comune di Careri dove la stessa Commissione Straordinaria si sta prodigando affinchè i lavoratori ex LSU LPU a tempo determinato, venga riconosciuta la dignità che meritano.

La CISL FP ha continuato a vigilare per tutti i Comuni della Città Metropolitana, mettendo tutta la professionalità a servizio di chi ha condiviso il percorso intrapreso per raggiungere questo obiettivo.

L’impegno, le sollecitazioni, le interlocuzioni intercorse fra la CISL, a tutti i livelli sia Confederali che di Federazione del Pubblico Impiego, con la classe politica e istituzionale, alla fine hanno portato il risultato tanto atteso.

Adesso bisogna continuare affinchè i Comuni si mettono in azione a programmare le attività secondo le reali necessità e sfruttare le risorse  per l’aumento dell’orario di lavoro dei dipendenti neo assunti a tempo indeterminato.

Pertanto, convinti e consapevoli che i lavoratori meritano rispetto la CISL FP proseguirà, sempre attraverso le proficue relazioni sindacali affinchè si dia dignità totale ai lavoratori..

Questo quanto dichiara il Segretario Generale della CISL FP di Reggio Calabria Vincenzo Sera».


Il Segretario Generale

Vincenzo Sera*

Leggi tutto

La Calabria greca sarà premiata a Novedrate: targa-riconoscimento da parte dell’Università e-Campus al sindaco di Bova Santo Casile

Si terrà giovedì 14 novembre, presso la sede dell’Università telematica e-Campus di Novedrate (provincia di Como), il seminario che renderà omaggio ai Greci di Calabria.

L’evento è stato promosso da Martina Pantarotto coordinatrice della Facoltà di Lettere di e-Campus e fortemente voluto dal rettore Enzo Siviero, cittadino onorario del Comune di Africo che, in occasione delle sue visite al borgo antico, ha avuto modo di scoprire da vicino la grande umanità dell’Aspromonte greco: la lingua, gli studi, le tradizioni artistiche, culinarie e culturali.

Un viaggio, quello del Rettore, che aveva come obiettivo la costruzione di ponti umani strutturali, e che si è tradotto in un calendario di iniziative tese a rimettere al centro del mondo universitario l’antica Magna Grecia e, partendo dal nucleo e-Campus di Africo nuovo diretto dall’avv. Giandomenico Stilo, a costituire l’Accademia della Locride: «Sarà, questo, il viatico migliore per far decollare altresì la nuova idea dell’Accademia – commenta Siviero - così come da me immaginato nei  giorni “aspromontani”. Con la promessa di altre mie visite in futuro per parlare direttamente ai giovani e confermare loro che la Calabria e l’intero Sud sono il futuro dell’Italia e dell’intera Europa: come “ponte” verso l’Africa e ideale collegamento verso l’Asia con le nuove “vie della seta”. Con questa idea di “ingegneria visionaria” i sentieri della Conoscenza e della Cultura torneranno così a intersecarsi proprio nella Magna Grecia. Perché, come amo spesso ripetere, “per andare avanti bisogna guardare indietro”».

Il seminario sarà dunque dedicato all’enclave linguistica greca della Calabria, depositaria di un patrimonio culturale tutelato dalla legge, considerato dall’Unesco a rischio di estinzione, “non si tratta semplicemente di una lingua – recita la locandina che promuove l’evento - ma di un insieme di tradizioni culturali, riti, luoghi di una storia millenaria che sopravvive in un’area geografica ristretta, grazie ad una popolazione sempre più ridotta”.

Dopo i saluti dei rappresentati istituzionali (il sindaco di Africo, Francesco Bruzzaniti, e il sindaco di Bova, Santo Casile) seguiranno gli interventi dei docenti di e-Campus di Paleografia, di Lingua e Letterature greca, di Storia greca, di Linguistica italiana e di Antropologia.

Il seminario vedrà inoltre la presentazione di un ambizioso progetto per Africo: “la passerella sull’Aposcipo”; un ponte a nastro teso a tre campate, lungo 120 metri e alto 25, interamente in acciaio e calcestruzzo armato, che rappresenterà il primo vero collegamento tra le due Africo.

Una tipologia di ponte ancora molto rara, leggiadra, innovativa, sicura, che risponde perfettamente ai canoni vitruviani di Firmitas, Venustas, Utilitas.

A conclusione dei lavori l’università e-Campus consegnerà una targa-riconoscimento al sindaco Santo Casile “per il sostegno alla valorizzazione del patrimonio culturale dei Greci di Calabria”.

Sarà un modo per ringraziarlo per il lavoro e la dedizione spesi in questi anni per dare voce a Bova, alle minoranze linguistiche e culturali, al Sud.

Chi si spende per salvare la Storia andandola a cercare laddove è relegata, si spende universalmente. E per tutti gli uomini.

Antonella Italiano

Ufficio stampa del comune di Africo

Leggi tutto
Subscribe to this RSS feed