Menu
Corriere Locride
Tansi: “Cosa avete fatto finora per creare lavoro? Nulla, solo chiacchiere!”

Tansi: “Cosa avete fatto finor…

«Il candidato a Govern...

A Gioiosa Jonica (RC), sabato prossimo il convegno sul tema “Attualità sulle neoplasie della mammella” organizzato dall’associazione “Angela Serra-Locride”

A Gioiosa Jonica (RC), sabato …

Sabato 14 Dicembre all...

Reggio. "Progetto giustizia semplice": Venerdì 13 convegno a Palazzo Alvaro

Reggio. "Progetto giustiz…

“Progetto Giustizia Se...

"Emozioni a colori". A Bova Marina iniziativa contro la violenza di genere promossa dall''Ass. Thesis

"Emozioni a colori".…

"Emozioni a colori" è ...

Il Parco Archeologico urbano di Brancaleone Vetus chiuso ai visitatori; l'appello della Pro-Loco!

Il Parco Archeologico urbano d…

Non si arresta la cont...

La democrazia a zumpa filici (Africo e dintorni)

La democrazia a zumpa filici (…

di Bruno Salvatore Luc...

Poste Italiane: a Reggio Calabria un’azienda a misura di bambino

Poste Italiane: a Reggio Calab…

Reggio Calabria, 6 dic...

Sant'Ilario dello Jonio.  Sabato 7 dicembre l'evento: "Tra racconto e riflessioni le migrazioni del passato e del presente", con Mimmo Gangemi, Ilario Ammendolia e la musica di Fabio Macagnino

Sant'Ilario dello Jonio. Saba…

Sabato 7 dicembre, all...

"Fondo per le Non Autosufficienze": pubblicato il Bando che coinvolge tutti i cittadini residenti a sud di Locri

"Fondo per le Non Autosuf…

Il presente avviso, pr...

Prev Next

L'Osservatorio Cittadino Rifiuti segnala il gravissimo degrado sui torrenti di Siderno

A.P.S. Osservatorio Cittadino Rifiuti Siderno

c.da Pellegrina, 4

Pec Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

mail:Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

C.F.: 90035350801

Alla Triade Commissariale

Comune di Siderno

E p.c.

Alla Città Metropolitana

Reggio Calabria

Alla Prefettura

Reggio Calabria

Al Comandante Provinciale Carabinieri Forestali

Reggio Calabria

OGGETTO: ATTO DI SOLLECITO indirizzato alla Triade Commissariale avverso i mancati provvedimenti volti alla risoluzione delle criticità inerenti l’abbandono e combustione di rifiuti solidi urbani, ingombranti, speciali e speciali pericolosi (eternit) sui torrenti NOVITO -LORDO- GARINO, sui due valloni di contrada SALVI, sulla via Circonvallazione Nord e sulla strada Torrente S. Filippo.

La sottoscritta Tino Mariarosaria nella qualità di presidente dell’Associazione di Promozione Sociale Osservatorio Cittadino Rifiuti Siderno C.F.: 90035350801, in riferimento alle “Segnalazioni di abbandono e combustione di rifiuti solidi urbani, ingombranti, speciali e speciali pericolosi (eternit) sui torrenti NOVITO -LORDO- GARINO, sui due valloni di contrada SALVI, sulla via Circonvallazione Nord e sulla strada Torrente S. Filippo”, già trasmesse via pec da quest’Osservatorio Cittadino sui Rifiuti all’Amministrazione Comunale di Siderno rispettivamente nelle date 24/10/2016 - 19/04/2017-  27/03/2017- 24/01/2017- 06/11/2018;

C O N S I D E R A T O

  • Il costante perdurare delle criticità segnalate, che per i torrenti in oggetto- atteso l’arrivo della stagione invernale, sovente caratterizzata da forti fenomeni atmosferici, cosiddette bombe d’acqua-  rappresentano un serio e probabile fattore per il rischio idraulico (i torrenti Novito e Lordo, così come riportato sulla Mappa del Rischio di Alluvione tav.590123R- Area programma 12 dell’Autorità di Bacino, presentano- nei punti ove insistono le discariche-  un livello di rischio idraulico con codice R4 ovvero aree/elementi a rischio molto elevato, in caso di alluvione sono possibili perdite di vite umane e lesioni gravi alle persone, danni gravi agli edifici, alle infrastrutture ed al patrimonio ambientale. Il torrente Garino invece è passato alla storia nel settembre del 2000, quando, nel corso dell’alluvione, esondarono le sue acque dai tombini stradali).
  • Che da parte di codesta Triade Commissariale sono stati intrapresi dei timidi provvedimenti privi di qualsivoglia risultato. Infatti l’installazione di alcune videocamere ad opera dell’Amministrazione Comunale, ha fatto sì, che chi smaltiva illegalmente i propri rifiuti per le vie cittadine- ad esempio in piazza della Cittadinanza Europea- abbia cambiato le zone d’abbandono, scegliendo così delle vie non videosorvegliate ma soprattutto dei siti più periferici, come i predetti torrenti, che presto saturandosi di rifiuti, sono divenuti delle discariche a cielo aperto. Le fiumare infatti, diversamente dalle vie cittadine, non vengono ripulite in quanto tale servizio non ricade tra quelli previsti nell’apposito capitolato sottoscritto col gestore LocrideAmbiente.
  • Che l’enorme mole di rifiuti abbandonati sul greto dei torrenti, spesso viene incendiata da ignoti nelle ore notturne, con tutti i rischi sanitari che- a causa dell’emissione in atmosfera delle pericolosissime diossine esalate dai roghi tossici- potrebbero  derivare ai danni della comunità sidernese. 
  • Che la tutela del diritto a vivere in un ambiente salubre dovrebbe essere tra le priorità di chi rappresenta la legalità.

I N V I T A

La S.V., anche di concerto con gli altri Organi in indirizzo, ad un celere intervento volto a risanare la grave situazione ambientale e sanitaria dovuta all’illecito abbandono di rifiuti sulla sponda della destra idrografica del Torrente Lordo (ponte sulla via F. Macrì) sul greto dei torrenti NOVITO e  GARINO, sui due valloni di contrada SALVI, sulla via Circonvallazione Nord e strada Torrente S. Filippo;

C H I E D E

Relativamente alle criticità che insistono nelle località predette di:

  1. Procedere all’effettiva e immediata bonifica dei siti, con la rimozione dei rifiuti e loro conferimento in discariche autorizzate;
  2. Eseguire accurati controlli documentali, anche attingendo dalle varie banche dati Enel, Anagrafe Tributaria, Anagrafe ecc., al fine di accertare l’identità di chi non è iscritto al ruolo della tariffa sui rifiuti, il quale, non avendo ritirato i mastelli, presumibilmente continua ad abbandonare illegalmente il proprio pattume sul greto dei torrenti e per le vie cittadine;
  3. Consentire ai cittadini sidernesi l’accesso in più giorni della settimana al Centro Comunale di Raccolta di c.da Pellegrina di Siderno, anche pubblicizzando e indicando la sua esatta collocazione con apposita cartellonistica da installare già sulla S.S. 106;
  4. Relativamente alle strade d’accesso ai rispettivi torrenti e valloni, qualora possibile, valutare la totale interdizione al transito dei veicoli con la realizzazione di apposite barriere o l’emissione di apposite ordinanze di divieto al transito dei veicoli non autorizzati, con l’assicurazione che queste vengano fatte rispettare dalle Autorità competenti;

E V I D E N Z I A

Che qualora dovessero continuare a persistere tali criticità, quest’Osservatorio Cittadino Rifiuti di Siderno, si vedrà costretto ad intraprendere ogni azione consentita dalla legge per tutelare l’Ambiente e la Salute dei cittadini anche interessando la competente Autorità Giudiziaria.

Distinti Saluti

Siderno, lì 02/10/2019    

                                                                                                 La PRESIDENTE

                                                                                              F.to Mariarosaria TINO 

Leggi tutto

Siderno. Grande risposta dei cittadini alla pulizia della spiaggia, mancava solo il Comune

La scorsa domenica, nonostante lo sferzante vento di maestrale, l’Osservatorio Cittadino Rifiuti di Siderno si è fatto promotore della manifestazione denominata “Recuperiamo la Spiaggia”. Scopo dell’iniziativa è stato quello di promuovere la pulizia della spiaggia di Siderno da tutti i rifiuti e detriti depositati in seguito alle forti piogge e mareggiate, incentivando al tempo stesso, una politica del recupero e riciclo dei materiali e della riduzione di ciò che andrebbe conferito in discarica.  Lo Osservatorio Cittadino Rifiuti di Siderno, ha inteso altresì, non solo rimuovere i rifiuti dall’arenile, ma separare i materiali plastici, ferrosi ed il vetro da tutto ciò che non può essere riciclato, tralasciando di raccogliere la componete legnosa (tavole e canne) in quanto facilmente deteriorabile nell’ambiente e quindi non inquinante.

Si è scelto di procedere a quest’operazione di bonifica, sebbene in periodo autunnale, per rendere consapevoli i cittadini, dell’importanza di occuparsi del mare per 365 giorni l’anno, soprattutto in virtù del fatto che la maggior parte dei rifiuti non biodegradabili, come la plastica, ormai sono entrati a far parte della nostra catena alimentare, fino ad arrivare addirittura al sale da cucina.

Dovendo ripulire dai rifiuti circa 2 chilometri di costa, è stata fondamentale la partecipazione dei cittadini, che sono accorsi con molto entusiasmo e animati dal desiderio di rendersi utili per la comunità e per l’Ambiente, dando così prova di un grande senso di responsabilità. Il grazie dell’Osservatorio Cittadino Rifiuti per la riuscita dell’iniziativa, va anche al Liceo Artistico “Pitagora” Siderno per la realizzazione della locandina, agli sponsor Locride Ambiente, Time100 Arti Grafiche Bellamina, Emm&t La Ferramenta s.r.l.s., Fieromonte Group, ai componenti delle associazioni ANMI Gruppo M.O.V.M.M. Natale De Grazia, A.s.d. Danza Dionysos, A.s.d. Fitwalking Siderno, Associazione Parco Zammariti, Comitato Difesa Salute Cittadini Sidernesi, Comitato Rionale Sbarre, Gruppo Trekking Feder.Int. MedAmbiente, Guardie Zoofile Ambientali, I Valori della Vita, Lions Club Roccella Jonica, Masci Siderno, Osservatorio Ambientale Diritto per la Vita, Scout Siderno, Siderno Sport Fishing, Ymca Siderno, ad alcuni esponenti dei circoli di Siderno di Forza Italia e del Pd e del Movimento5stelle Siderno.

L’ Osservatorio Rifiuti auspica che questa dimostrazione di volontà non si riveli un’ennesima fatica di Sisifo e spera che la Commissione Straordinaria- che in questo caso non ha nemmeno fornito il materiale richiesto- dopo le tante promesse fatte agli incontri con la nostra Associazione, passi concretamente ed efficacemente ai fatti, bonificando ad esempio i canali che portano al lungomare, sanzionando gli evasori che continuano ad abbandonare i rifiuti per le strade e nei torrenti, multando gli incivili proprietari dei cani, che con le loro deiezioni rendono la pista ciclabile un estenuante percorso di slalom. Se ciò non verrà fatto, tutto quello in cui i cittadini hanno creduto nel corso di quest’iniziativa, sarà stato reso vano, con il rischio di provocare in loro, un ulteriore senso di sfiducia verso quelle istituzioni che dovrebbero rappresentare il massimo esempio di legalità.   

               Il Consiglio Direttivo

Osservatorio Cittadino Rifiuti Siderno

Leggi tutto

Siderno. "L’Osservatorio Cittadino Rifiuti" ha incontrato il viceprefetto della terna commissariale

Lo scorso 2 ottobre, il direttivo dell’Osservatorio Cittadino Rifiuti Siderno, presieduto dalla signora Mariarosaria Tino, ha incontrato il viceprefetto della terna commissariale, dott.ssa Matilde Mulè, per rinnovare la collaborazione - a cui la precedente amministrazione aveva inspiegabilmente rinunciato negli ultimi mesi prima di essere sciolta per infiltrazioni mafiose- tra la predetta associazione e le Istituzioni cittadine. L’Osservatorio aveva sollecitato l’incontro, oltre che per dare il benvenuto alla nuova triade commissariale, soprattutto per cercare di migliorare il servizio della raccolta differenziata, trovando nel Commissario un interlocutore aperto al dialogo ed attento alle segnalazioni dei cittadini. Tanti sono stati i temi affrontati, si è parlato della necessità di distribuire gli scarrellati agli esercizi commerciali sguarniti e di vigilare affinché queste separino correttamente i rifiuti, dell’apertura dell’isola ecologica che dovrà avvenire con il prossimo affidamento del servizio di raccolta dei rifiuti, dell’urgenza della pulizia dei tombini, delle criticità dell’impianto T.M.B. di località S. Leo, della fornitura degli eco-box per le scuole, della necessità di censire le utenze fantasma e sanzionare chi abbandona i rifiuti per strada. Su quest’ ultimo punto, l’ingegnere Pietro Fazzari, responsabile per il Comune di Siderno del settore che cura la raccolta dei rifiuti, presente anch’egli all’incontro, ha garantito di essersi già attivato, inviando le immagini estrapolate dalle videocamere collocate sul territorio ai Vigili Urbani per il successivo corso di legge a carico di quegli incivili che continuano indisturbati a sporcare le strade con la loro spazzatura.      

I membri del direttivo si dichiarano soddisfatti dello spirito di collaborazione dimostrato dal vice-prefetto e dalle rassicurazioni ottenute circa il rafforzamento dei controlli sul territorio e dell’attenzione dimostrata per le tematiche ambientali. Tuttavia l’associazione auspica che Siderno possa quantomeno superare quel modesto 46% di raccolta differenziata -certificato da Arpacal - centellinato in quasi due anni e mezzo dall’avvio del servizio, riuscendo così a oltrepassare la fatidica soglia del 60% imposto dalla legge.

Il Direttivo

Osservatorio Cittadino Rifiuti Siderno

Leggi tutto
Subscribe to this RSS feed