Aranzadi scopre la struttura del forno delle terme romane ad Arce

Il Società Scientifica Aranzadi Scoprire Struttura della fornace delle terme romane di Artzi ha fiducia Cose legate alla vita quotidiana di questo insediamento, come cocci di brocche o coccio, tra le altre cose.

Il forno era eroe Dalla campagna archeologica di quest’anno. Si scoprì infatti che era una componente importante dell’edificio e che Il calore viene emesso alla struttura chiamata ipocausto (sistema di riscaldamento). Per farlo, Aranzade ha riportato nel comunicato di quest’anno L’area del forno e lo spazio posteriore sono apertiL’estremità settentrionale dell’edificio è stata identificata.

Inoltre, nella fornace sono state rinvenute due fasi principali individuate nel resto dell’edificio, la prima Relativo all’uso delle terme (I-II secolo d.C.) e il secondo da Riutilizzo dello scheletro di una fucina o stenografia metallica (III-IV secolo d.C.), spiegare Oihane Mendizabal, archeologo presso la Società delle Scienze Aranzadi.

Allo stesso modo, taglia come Frammenti di brocche e vasi di terracotta, Al fianco oggetti di metallo, compreso il nastro o la spilla, o piccoli pezzi di vetro. Nell’area della fornace è apparsa anche una grande quantità di scorie di ferro o piombo.

Ne consegue, quindi, che il collettore termico situato negli Artzi sarà Molto simili a quelli documentati nel complesso termale Donazhari / Saint-Jean-le-Vieux (Bassa Navarra), situati sul versante nord del Passo Ipanetta, entrambi segnalati ai margini della strada che attraverserà i Pirenei.

Gli scavi di quest’anno sono stati contrassegnati da Sostegno del consiglio comunale di Artzibar / Valle de Arce Dipartimento di Archeologia in governo della Navarra.

Il sito archeologico di Artzi si trova accanto alla strada romana che attraversa Pirenei occidentali, nell’attuale comune di Arce.

READ  Circa il 70% degli studenti delle lauree in scienze della salute sono donne

Aranzade Science Society Team Lavoro in questo posto dal 2012 un lavoro Rilievi geofisici vari e scavi archeologici. Sebbene il sito sia costituito da diversi edifici, le terme sono le più ricercate fino ad oggi.

Le successive spedizioni archeologiche effettuate dal 2015 hanno confermato i risultati ottenuti attraverso la geofisica, allo stesso tempo hanno fatto luce su Un edificio rettangolare con una lunghezza di 20 metri e una larghezza di 8 metri, con 6 diverse aree all’interno.

Trovato in alcune di queste stanze pavimenti originali, uno realizzato con mattoncini incastonati a spina di pesce o l’altro con malta levigata. Allo stesso modo, hanno piastrelle leganti, appartiene ad un piccolo mosaico situato nella zona d’ingresso.

Quest’anno è stata la campagna di scavi archeologici Dal 17 al 27 agosto. Per mostrare i risultati ottenuti nella campagna, a Sabato visita guidata gratuita Responsabile di Aranzade e Municipio di Artzibar.

Nerina Angelo
Nerina Angelo
"Giocatore. Aspirante evangelista della birra. Professionista della cultura pop. Amante dei viaggi. Sostenitore dei social media."

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Latest Articles