Settembre 23, 2021

Corriere Locride

Trova le ultime notizie dal mondo da ogni angolo del mondo su Paper Project

Cinque morti, otto feriti, due killer arrestati a Guayaquil e Doran poche ore prima dell’arrivo di gruppi di élite per intervenire nelle zone critiche | Sicurezza | Notizia

Almeno 256 zone di consumo e piccole zone commerciali subiranno l’interferenza di 300 soldati che arriveranno nella Zona 8.

Non per l’ondata di killer che ha spinto le autorità statali e locali a ordinare l’intervento iniziato questa settimana a Guayaquil e Duran. Solo questo fine settimana, nei due cantoni sono stati registrati sei episodi di violenza, con cinque morti e almeno otto feriti.

Il primo ha avuto luogo nel castello di Maldonado a Doran. Quattro membri della famiglia (due minorenni) sono stati uccisi sabato mentre si recavano al funerale di un’altra vittima dell’assassino.

Lo stesso giorno a Guayaquil, un camionista è stato ucciso in via Narcissa de Jesus, in una presunta rapina. La vittima è stata colpita alla schiena.

Domenica, quattro uomini sono stati uccisi nel sud di Guayaquil e altri quattro sono rimasti feriti in tre attacchi da parte di assassini.

Il primo caso si è verificato a Las Malvinas. Victor Manuel Gonzalez Gonzalez, 37 anni, è stato assassinato fuori casa.

Ore dopo, nella cooperativa Unión de Bananeros a Guaismo, Felix Rivera fu assassinato e tre dei suoi amici furono fucilati. I morti erano in un’auto senza targa.

Alle 16:00 nell’isola di Trinitaria si è verificato un altro caso. Persone in moto sono arrivate alla cooperativa 3 de Mayo e hanno aperto il fuoco su un gruppo di uomini che stavano risucchiando un angolo di strada. Morti Rodolfo Moreno Ferrin, 23 anni, e Carlos Castro Tenorio, 25. Altri due uomini sono rimasti feriti.

Ore dopo queste uccisioni, i membri dei gruppi di polizia tattica che sarebbero stati coinvolti nell’intervento di Guayaquil e Doran hanno iniziato ad arrivare a Guayaquil. Almeno 200 agenti di polizia sono stati formati lunedì nel modello caserma. Altri 100 dovrebbero arrivare la prossima settimana.

READ  Haitiani deportati dagli Stati Uniti tra rabbia e rovina

Ci sono un totale di 300 membri di squadre specializzate, come l’Unità di mantenimento degli ordini (UMO), Intervention and Rescue (GIR), Special Operations Group (GOE), Special Anti-Drug Mobile Group (GEMA) e Anti-Narcotics. Che farà parte delle operazioni di controllo nelle strade e sarà legato al fulcro delle indagini.

José Beltran Foto: l’universo

Il capo della polizia, il generale Tania Varela, ha dichiarato che questi uomini avrebbero preso parte ai raid e avrebbero ripreso i luoghi pubblici che erano stati occupati da spacciatori e consumatori.

L’ufficiale ha annunciato il rilascio delle carte di arresto per gli assassini. Personale speciale della polizia cercherà i sospetti.

“Abbiamo già emesso i biglietti per uscire e trovare gli assassini, ma per una questione strategica non possiamo dire quando inizieranno le operazioni”, ha detto Varela nei cortili del compound della polizia, dove gli agenti aiuteranno a combattere l’ondata di scioperi. Delitti e omicidi riscontrati nel Distretto 8 (Guayaquil, Duran e Samborondon).

Ci sono finora 417 morti violente nel Distretto 8; In una sola settimana ci sono stati 23 casi a Guayaquil.

Il generale Edwin Nogueira, direttore dei gruppi tattici della polizia, ha spiegato che sono stati organizzati alloggi per questi uomini in uniforme, tra cui decine di donne.

Venerdì il ministro del governo, Alexandra Villa, ha indicato che sarebbero intervenuti 256 punti di consumo a Guayaquil e Doran. La Marina occuperà anche almeno 14 punti nel Golfo di Guayaquil, dove vengono segnalati crimini.

gli assassini catturano

Il comandante Vladimir MF, sospettato dell’omicidio di Javier David Cruz Pisdamentos, avvenuto il 20 novembre 2010, è stato arrestato lunedì a Guayaquil dal blocco di ricerca formato dalla polizia mesi fa.

Il leader Vladimir MF è stato arrestato lunedì. Aveva un mandato di cattura per un omicidio avvenuto il 20 novembre 2010. Foto per gentile concessione

La vittima era sdraiata su un’amaca in un’officina situata sulle strade di Litamendi tra Novena e Decima, a sud-ovest di Guayaquil, quando è stata colpita quattro volte da qualcuno che è sceso dal camion. Si ritiene che il leader Vladimir abbia commesso il crimine.

A Doran è stato nuovamente arrestato lunedì. Marco Fernando QC, 30 anni, è stato arrestato in flagranza di reato dopo aver sparato a due donne a Castle Panorama. Le due donne, di età compresa tra i 25 ei 29 anni, sono rimaste illese. (IO)