Come sarà il parco scientifico e tecnologico interattivo di Cali?

Diana Muñoz, Direttore del Progetto del Parco Scientifico e Tecnologico Interattivo di Cali, Ha spiegato a La Nobe in cosa consisteva l’iniziativa, dopo che l’ufficio del sindaco ha acquisito il vecchio Club San Fernando. Inoltre, ha indicato che cercherà di colmare le lacune educative della città.

Non sviluppiamo attività scientifiche o innovative In città da lì è nata la necessità.

Muñoz ha spiegato l’importanza di avere un giardino interattivo in modo che le persone possano imparare e Lavorare sull’implementazione di strategie di apprendimento nelle scuole.

“Quando hai esperienze sensoriali o visive, perché queste cose non saranno mai dimenticate e imparerai più facilmente (…) C’è una differenza quando l’educazione tradizionale viene trasferita al momento in cui si verifica l’appropriazione della conoscenza dedicandosi a determinate attività”.

Ha notato che il suo riferimento era il Parco Explora, a Medellin, o Molucche, a Bogotà, Ma altre “grandi attività” verranno svolte per promuovere progetti di innovazione a Cali.

“Non è solo un parco a tema, attrazioni o tecnologia, È un centro scientifico che ha altri obiettivi come i laboratori Dove si possono fare accordi con altri atenei, prestati alle aziende, producendo così problemi di innovazione”.

Inoltre, ha indicato che Il parco avrà 3 attività meravigliose È “un prodotto fatto e pensato per la gente di Kali e la gente della regione”.

  1. Museo Scienza
  2. centro cooperazione Digitale
  3. centro arte la mia performance

Ascolta l’intervista completa su La Nube:

READ  Johnson & Johnson lancia la campagna "Count, Heart" sull'importanza dei battiti cardiaci
Nerina Angelo
Nerina Angelo
"Giocatore. Aspirante evangelista della birra. Professionista della cultura pop. Amante dei viaggi. Sostenitore dei social media."

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Latest Articles