Ottobre 18, 2021

Corriere Locride

Trova le ultime notizie dal mondo da ogni angolo del mondo su Paper Project

Confessioni di un testimone chiave nello scandalo MinICT e Poblado Centers

Hanno proceduto all'arresto di Emilio Tapia, Luis Fernando Duque e Juan José Laverde, che erano stati indagati nello scandalo Mintec.
Hanno proceduto all’arresto di Emilio Tapia, Luis Fernando Duque e Juan José Laverde, che erano stati indagati nello scandalo Mintec.

Lunedì 27 settembre, il principale testimone dietro le sbarre, Emilio Tapia, Luis Fernando Duque e Juan José Laverde, è diventato noto alle indagini sullo scandalo Mintec. riguarda Jorge Alfonso Molina Garcia Mayorga, Un mediatore tra Laverde, Tapia e la rete dedita all’emissione di polizze e garanzie fraudolente, che ha testimoniato il 6 settembre davanti alla procura.

Durante la seduta, Molina ha parlato del suo primo incontro con Tapia, conosciuto in via Laverde, lo scorso ottobre. Per confermare la sua dichiarazione, l’uomo ha consegnato il suo cellulare e diversi dispositivi elettronici contenenti informazioni.

Secondo Molina Garcia, Laverde lo ha informato che il Gruppo Tapia si sarebbe sottoposto alla gara MinTIC, dicendogli che gli assicuratori seri non volevano emettere polizze a loro favore. Ecco perché stanno cercando un’altra alternativa. Invia una garanzia bancaria.

“Enrique Lopez è stato consultato e due giorni dopo ha detto che era possibile e nel giorno in cui era necessario fornire una polizza o una garanzia, Juan José Laverde, infastidito, ha chiamato per dire: ‘Non mi hanno rilasciato la polizza, Ho bisogno di una garanzia bancaria.'” Manuel Rave ha detto a Rave: “Fai una bozza di come verrà formata questa garanzia.” Manuel mi ha inviato questa bozza di documento e l’ho inviata a Enrique López, entro 30 minuti, un’ora, aveva mi ha già inviato compilato dalla banca, spiegando che era già nel sistema bancario stabilito e che ora poteva essere piede. Invialo a me e l’ho inviato a Juan Jose Laverde. “ha detto Molina.

READ  WhatsApp | Il trucco è vedere cosa dice l'audio senza doverlo accendere | GIOCO SPORTIVO

Allo stesso modo, Molina ha ricordato i momenti in cui è stato scoperto lo scandalo e ha incontrato Laverde in un centro commerciale a Medellin, nell’aprile di quest’anno. Secondo il teste, durante l’incontro, Laverde ha preso il suo cellulare e poi ha cancellato tutte le chat ei contenuti delle conversazioni avute con lui e con Manuel Raif.

“Cancellare ogni evidenza di avere tutte le conversazioni, tutte le azioni e tutte le richieste che erano con me, di fare ciò che è stato fatto con MinTIC, e di dire qualcosa, in ciò che entri e nelle espressioni di amicizia con Emilio Tapia e nelle manifestazioni di tutto”, Lei disse.

Fa anche riferimento a un incontro del 22 giugno con Tapia e Laverde, dove gli hanno detto che avrebbero violato il contratto dei Poblado Centers e che avevano bisogno della garanzia perché fosse reale. A quel tempo, hanno confermato di non avere più rapporti con Enrique Lopez e con i rapporti della banca, e “Non c’era niente da fare e non hanno definitivamente emesso una polizza per sostituire questa garanzia”.

Per questo hanno chiesto a Molina di mediare con Lopez, quando ha chiesto 50 milioni per sedersi di nuovo con loro e pagare 2700 milioni dalla garanzia.

Ha anche ammesso che gli è stato ordinato di incolpare se stesso per tutto ciò che è accaduto. Ha anche menzionato una chiamata che ha fatto piangere Laverde e gli ha detto che Sono già cresciuto e sto con i miei piccoli”.

“Per me arrivare a quello che hanno visto, che era l’unica cosa che poteva rimuovere il contratto, per me stesso incolpare di tutto quello che è successo e che hanno agito in buona fede e che, ingenuamente, hanno presentato un documento e che era tutte quelle azioni bancarie che li hanno portati a violare il contratto e far scadere il Contratto”, Lei disse.

READ  Xiaomi presenta il prototipo dei suoi nuovi occhiali smart con "tutte le funzioni" di uno "smartphone"

Continuare a leggere