Menu
Corriere Locride
Cinquefrondi. Nuovo Liceo Musicale, per il Sindaco Conia: «è una Giornata storica per il comune»

Cinquefrondi. Nuovo Liceo Musi…

Oggi presso l'attuale ...

Locri. Domenica 6 Ottobre si è concluso il raduno pre-campionato dei fischietti locresi

Locri. Domenica 6 Ottobre si è…

Domenica 6 Ottobre 201...

Tansi: “Cambieremo insieme la Calabria”

Tansi: “Cambieremo insieme la …

A Natile durante la pr...

Movìmundi a Benestare (RC) per i “Catoja in festa”: «Otto giorni di sensibilizzazione sull’ambiente»

Movìmundi a Benestare (RC) per…

«Sempre più numerosi g...

Processo Saggio Compagno: Concessi i domiciliari al cinquefrondese Raffaele Petullà

Processo Saggio Compagno: Conc…

«Assolto dall’accusa d...

Nuova 106: ma cosa serve ancora per l’avvio dei lavori?

Nuova 106: ma cosa serve ancor…

«1,3 miliardi di euro ...

Roccella Jonica. Circolo del Partito Democratico: «resoconto degli incontri con la Cittadinanza di Sabato 28 Settembre e Domenica 6 Ottobre»

Roccella Jonica. Circolo del P…

Su indirizzo del segre...

Taurianova. Domenica 6 ottobre si è svolto il convegno dal titolo “Prescrizione ed ergastolo ostativo: processo senza limiti”

Taurianova. Domenica 6 ottobre…

Dall’assise è emerso c...

Badolato ospita l’Erasmus Day 2019 con l’evento “Erasmus Goes Local ∙ Locals Go on Erasmus”

Badolato ospita l’Erasmus Day …

In virtù del successo ...

Ferruzzano. Domenica 13 ottobre a Rudina per Elita

Ferruzzano. Domenica 13 ottobr…

Domenica 13 nel sugges...

Prev Next

Ai domiciliari un giovane corriere fermato dai finanzieri nel porto di Reggio Calabria con oltre un chilo di cocaina

  •   Redazione
Ai domiciliari un giovane corriere fermato dai finanzieri nel porto di Reggio Calabria con oltre un chilo di cocaina

Il signor Giuseppe Varacalli è stato sorpreso al porto di Reggio Calabria venerdì 13 settembre u. S. con 1,800 grammi circa di cocaina purissima nascosta dentro uno zaino che ha occultato nel bagno di un bar posto nelle adiacenze alla zona d'imbarco (lo ha nascosto perché i cani antidroga hanno fiutato lo stupefacente ed è stato costretto a fuggire). I militari della guardia di finanza di Reggio Calabria, hanno notato il nervosismo del signor Varacalli, nonché il modo in cui ha cambiato percorso, lo hanno pedinato e sorpreso dopo circa due ore di attesa quando è andato a recuperare lo zaino nel bagno del bar in cui lo aveva lasciato, per questo motivo, è stato arrestato in flagranza con l'accusa di spaccio di sostanze stupefacenti ex art. 73 dpr 309 /90 aggravato dall'articolo 80 c. P.

Lunedì il gip Valentina Fabiani ha accolto le richieste dell'avvocato Zangari Giuseppe del foro di locri, non convalidando l'arresto in flagranza, escludendo l'aggravante di cui all'articolo 80 e lo spaccio previsto dall'articolo 73 dpr 309 90, convalidando tuttavia gli arresti domiciliari. Riconoscendo le attenuanti generiche, lo stato di incensuratezza e la giovane età.