Menu
FanduCorriere Locride
Reggio Calabria. Il Circolo Culturale “G. Calogero” organizza il convegno “La Rivolta di Reggio del 1970 tra società cultura e storia”

Reggio Calabria. Il Circolo Cu…

In occasione del cinqu...

DIOCESI OPPIDO MAMERTINA - PALMI. Iniziato il delicato intervento di restauro della monumentale statua di San Girolamo a Cittanova

DIOCESI OPPIDO MAMERTINA - PAL…

È iniziato il delicato...

Gli alunni del “Gemelli Careri” di Oppido Mamertina alla quinta edizione del concorso “Archivio Nazionale dei monumenti adottati dalle scuole italiane”, con un corto su “lo scoglio dell’ulivo di Palmi”

Gli alunni del “Gemelli Careri…

Il progetto didattico,...

Poste Italiane contribuisce allo sviluppo economico e sociale del paese

Poste Italiane contribuisce al…

«Nel 2019 le attività ...

Bovalino: l'Adda richiede segnaletica e spazi per disabili

Bovalino: l'Adda richiede segn…

L'associazione Adda, s...

"Distanti", il nuovo libro edito da Falzea

"Distanti", il nuovo…

di Cosimo Sframeli Un...

Respinto il ricorso della Palmese retrocessa in Eccellenza. Adesso si va al Tar

Respinto il ricorso della Palm…

di SIGFRIDO PARRE...

Poste Italiane ottiene l’attestato ISO 26000

Poste Italiane ottiene l’attes…

L’Azienda aderisce al ...

UNHCR e Intersos a Camini per la Giornata mondiale del rifugiato  Incontri e dibattiti il 23 e 24 giugno nel paese dell'accoglienza

UNHCR e Intersos a Camini per …

UNHCR (Alto commissari...

Nour Eddine Fatty e l'esilio del flautista: «Nella Locride la presentazione del libro del grande musicista»

Nour Eddine Fatty e l'esilio d…

Dice di aver sempre pe...

Prev Next

Processo “Terramara Closed”: La Cassazione ha annullato l’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa a carico Domenico Scoleri e Rosario Scoleri accusati di far parte della cosca Zagari-Fazzalari

  •   Redazione
Avvocato Antonino Napoli Avvocato Antonino Napoli

La prima sezione della Corte di Cassazione ha annullato l’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa nei confronti di Domenico Scoleri e Rosario Scoleri accusati nell’ambito del processo “Terramara Closed” di far parte della cosca Zagari-Fazzalari.

Nei confronti dei due Scoleri il GIP presso il Tribunale di Reggio Calabria, Dottor Domenico Santoro, aveva rigettato la richiesta di custodia cautelare in carcere avanzata dal P.M. della Distrettuale Antimafia, dottoressa Giulia Pantano, che ha prontamente impugnato il provvedimento al Tribunale della Libertà di Reggio Calabria che ha accolto il ricorso del P.M. accogliendo la richiesta del Pubbico Ministero e disponendo carcere per i due Scoleri.

Il provvedimento non è stato eseguito in quanto la difesa degli Scoleri, avvocato Antonino Napoli, aveva tempestivamente proposto ricorso in Cassazione e, pertanto, la carcerazione era sospesa per legge fino all’esito del giudizio di legittimità.

Sul presupposto che i due Scoleri fossero presenti ad un cerimoniale di affiliazione e che fossero i titolari dell’immobile ove tale cerimoni si è tenuta, il Tribunale della Libertà aveva osservato che, tenuto conto delle ricostruzioni giurisprudenziali, è evidente come la condotta posta in essere dagli Scoleri (messa a disposizione di un immobile per permettere lo svolgimento dell’affiliazione) sia particolarmente sintomatica della loro partecipazione all’associazione, in quanto concretamente idonea a perseguire i fini avuti di mira dal sodalizio capeggiato da Fazzalari Salvatore cl. ’67, che in quei giorni stava prendendo forma acquisendo risorse umane e predisponendo obiettivi criminali e che appare improbabile che la cosca abbia dato vita ad un cerimoniale di affiliazione senza il tacito consenso dei proprietari.

L’avvocato Antonino Napoli nel ricorso in cassazione aveva evidenziato che l’immobile ove, ad avviso degli inquirenti, si sarebbe tenuta la riunione di ndrangheta non è di proprietà esclusiva degli Scoleri e che i ricorrenti non risultano attivamente inseriti nel tessuto organizzativo della cosca Zagari-Fazzalari né risulta un contributo, sia pur minimo, ma non insignificante, alla vita dell’organizzazione criminosa in vista del perseguimento dei suoi scopi.

La Cassazione, accogliendo le deduzioni dell’avvocato Antonino Napoli, ha annullato l’ordinanza impugnata ed ha rinviato, per un nuovo esame, al Tribunale della Libertà di Reggio Calabria consentendo così agli Scoleri di continuare a rispondere a piede libero nel processo “Terramara Closed” che si sta celebrando davanti il Tribunale di Palmi.