Ottobre 16, 2021

Corriere Locride

Trova le ultime notizie dal mondo da ogni angolo del mondo su Paper Project

Dati medici: gli Stati Uniti interrompono il commercio opaco dei dati delle app sanitarie | Tecnica

Apple Watch mostra la frequenza cardiaca di chi lo indossa in tempo reale.
Apple Watch mostra la frequenza cardiaca di chi lo indossa in tempo reale.Una mela

I dati medici sono così sensibili che le aziende non possono condividerli facilmente. La Federal Trade Regulatory Authority (FTC) negli Stati Uniti ha notificato alle aziende che gestiscono app relative alla salute che qualsiasi spostamento di questo tipo di informazioni deve essere effettuato con il consenso dell’utente interessato. In caso contrario, la società responsabile dovrà affrontare multe fino a $ 43.792 per stupro al giorno. Questo movimento è particolarmente rilevante perché la maggior parte delle principali aziende tecnologiche (Amazon, Google, Microsoft o Apple) si sono recentemente lanciate per attaccare il mercato sanitario.

Le normative statunitensi sono sempre state permissive quando si tratta di proteggere la privacy. Con un’importante eccezione: i dati sanitari. L’Health Insurance Portability and Accountability Act (HIPAA) ha stabilito gli standard nel 1996. I dati medici diversi dal paziente stesso non vengono forniti senza il suo consenso. Norma 2009, Regola di notifica di violazione della salutee ha esteso tali responsabilità all’ambiente digitale: le aziende conformi a HIPAA devono mantenere la stessa riservatezza nel cyberspazio.

maggiori informazioni

Il Nuova richiesta FTC Allarga ulteriormente il focus del regolamento: le aziende la cui attività principale non è la salute ma gestiscono comunque dati medici devono rispettare le stesse tutele. Sebbene non menzionato, il regolatore si riferisce ad aziende come Google, Apple, Amazon o Microsoft, che hanno raccolto questo tipo di dati da varie fonti, come dispositivi o app connessi.

“La commissione ha riconosciuto che le app per la salute, che possono tenere traccia di tutto, dai livelli di glucosio nel sangue diabetico ai parametri relativi alla fertilità o alle ore di sonno, raccolgono sempre più dati sensibili e personali dai consumatori”. , evidenzia la dichiarazione della Federal Trade Commission. “Queste app hanno la responsabilità di garantire la sicurezza dei dati che raccolgono, anche prevenendo l’accesso non autorizzato a tali informazioni”.

READ  La situazione più importante di un telefono Xiaomi che pochi conoscono

La FTC rileva che le app relative alla salute e altri dispositivi connessi non sono solo ampiamente utilizzati dalla popolazione, soprattutto dopo la pandemia, ma sono anche obiettivi desiderabili per i criminali informatici. “Tuttavia, c’è poca protezione per la tua privacy”, afferma il rapporto.

“Sebbene il [la normativa de 2009] Impone alcune misure affinché le tecnologie che abusano delle nostre informazioni siano ritenute responsabili e c’è un problema con la commercializzazione di informazioni mediche sensibili alle persone. Le aziende possono utilizzare queste informazioni per alimentare i loro strumenti pubblicitari o di analisi mirati”. Il Commissario Lina M È una dichiarazione. “Data la prevalenza della pubblicità mirata, la Commissione deve monitorare quali dati vengono raccolti e se i modelli di business sviluppati attorno ad essa creano incentivi che compromettono la sicurezza di tali dati”, ha aggiunto.

Nell’Unione Europea, se un’azienda vuole condividere i dati personali dei propri clienti con altre aziende, deve renderli noti all’utente. Ciò è stabilito dal Regolamento generale sulla protezione dei dati (RGPD), che è una delle normative più sicure al mondo in questo senso. La regolamentazione statunitense è sempre stata più permissiva in termini di privacy rispetto a quella europea. “Ci sono regolamenti che difendono la privacy degli utenti, come quelli in California, ma non c’è ancora una regolamentazione federale. In generale, sono meno rigorose, anche se la tendenza è che si avvicineranno a noi poco a poco”, Porja Spiega Adswara, esperto di diritto digitale.

READ  Questa sarà la prossima larghezza della fibra

Afferma Frederic Lordach, cofondatore di Doctoralia, porta d’accesso alla raccomandazione del medico che definisce “prenotazione dei medici” e buon esperto di normative applicabili al settore.

Assalto tecnologico alla salute

L’ordine della FTC è un chiaro avvertimento per le big tech che il regolatore monitorerà il modo in cui gestiscono i dati medici. Il settore sanitario, infatti, Uno dei siti più interessanti attualmente su GAFAM (Google, Amazon, Facebook, Apple e Microsoft). Forse la scommessa più ambiziosa in questo senso è Amazon Care, un programma già disponibile in alcune città degli Stati Uniti che combina la telemedicina attraverso la propria app con le visite mediche a domicilio.

Microsoft, da parte sua, ha incassato ad aprile 16,5 miliardi di euro per acquistare Nuance, la più rispettata azienda di intelligenza artificiale e riconoscimento vocale in ambito medico. Poiché è stata la seconda più grande acquisizione nella storia dell’azienda (ha speso di più, solo circa 22.000 milioni, quando ha acquistato LinkedIn), il messaggio che ha dato al settore è stato chiaro: vogliono diventare lo standard nell’elaborazione dei dati sanitari.

Alphabet, la società madre del motore di ricerca più utilizzato al mondo, ha un’intera divisione, Google Health, dedicata “a sviluppare strumenti e iniziative che aiutano tutti a prendere decisioni sanitarie più informate”. E secondo il suo sito web, uno dei pilastri della sua strategia è rendere le informazioni mediche più accessibili. Per quanto riguarda Apple, sono ben noti gli sforzi dell’azienda per raccogliere dati sulla salute degli utenti dei suoi prodotti, in particolare iPhone e Apple Watch.

Questi e molti altri dovrebbero d’ora in poi essere più attenti nel trattamento che applicano ai dati dei propri utenti. “La FTC deve utilizzare tutti gli strumenti a sua disposizione per proteggere i dati medici degli utenti, anche se dobbiamo anche controllare i modelli di business che li monetizzano”, ha scritto Khan su Twitter.

READ  Non abbiamo il 5G, ma sappiamo già come sarà il 5G o il 5G+ avanzato

Puoi seguire EL PAÍS TECNOLOGÍA su Sito di social network Facebook e Twitter Oppure iscriviti qui per ricevere semanal newsletter.