Settembre 22, 2021

Corriere Locride

Trova le ultime notizie dal mondo da ogni angolo del mondo su Paper Project

Domenica hanno seppellito uno studente di medicina e hanno liberato sua madre dalle vittime dell’autobus 89, che non veniva esaminato da 18 mesi | comunità | Guayaquil

Il 21enne frequentava la quinta classe di medicina dell’Università di Guayaquil. La sua famiglia e i suoi amici chiedono giustizia.

Due giorni dopo essere stata investita da un autobus sulla linea 89 e aver perso la figlia di 21 anni nello stesso incidente, Gina Pazminio viene dimessa dall’ospedale e ora si sta riprendendo nella sua casa nel castello di Brisas del Rio, a nord di Guayaquil .

“Si è salvato miracolosamente”, racconta Liris Pazmiño a EL UNIVERSO, che chiede giustizia per la morte di sua nipote e per il ferimento di sua sorella che aveva una gamba rotta. Prova anche dolore per i colpi alla testa e in altre parti del corpo.

Liris ancora non si riprende dallo stupore e dal dolore sopraffatti da quello che hanno passato i suoi parenti. Pensa per un momento che perde le due donne. In un video diventato virale nelle chat di WhatsApp, Gina viene vista sotto l’autobus accanto al corpo di sua figlia, che frequentava la quinta classe della sua laurea in medicina all’Università di Guayaquil.

“Immagina come questi eventi hanno lasciato le famiglie in uno stato di collasso”, dice Liris.

L’autobus numero 89 è salito sul binario e ha investito due donne, madre e figlia, a La Alborada, a nord di Guayaquil. L’ultimo è morto sul posto. Credito: vigili del fuoco a Guayaquil.

Dopo le 14:00 di venerdì 10 settembre, Jenna ed Elizabeth stavano camminando lungo il marciapiede vicino a diversi negozi di materiale elettrico, dopo aver fatto un po’ di shopping nella strip. Il marito di Jenna si era presentato con un veicolo che trasportava gli oggetti acquistati.

“Non c’era assolutamente alcuna responsabilità per i pedoni. Un testimone ha detto che stava camminando dietro di loro, sorpassandoli perché aveva fretta ed è arrivato prima alla fermata (autobus di servizio urbano). Poi questo ragazzo vede che l’autobus ha fatto una velocità irresponsabile manovra ed è salito sul marciapiede”, racconta Andres Escobar, un parente delle vittime, che aiuta nei procedimenti legali.

“Venerdì era mio cugino e poi purtroppo sarà qualcun altro, e le famiglie sono ancora devastate dall’irresponsabilità”.

L’autobus della Saucinc SA è saltato sul marciapiede, ha urtato un semaforo, si è schiantato contro le due donne e si è schiantato contro una facciata di lavoro. “L’autista dell’unità della linea 89 ha lasciato la scena”, ha detto Milton Irazo, membro dell’Agenzia per il trasporto e la mobilità di Guayaquil (ATM), il giorno dell’incidente.

Foto selfie di Elizabeth Velez Pazmenio, che aveva 21 anni. Frequentava il quinto semestre di medicina all’Università di Guayaquil. Foto: presa da social network aperti.

Parenti, amici e conoscenti chiedono che questo caso non resti impunito. Molti di loro hanno pubblicato la foto e il nome completo di qualcuno che hanno identificato come l’autista che è fuggito dalla scena: “Aiutaci a trovarlo. Quest’uomo è stato la causa della morte di Elizabeth Velez Paziminio. (Se) sai qualcosa, non dimentica di fornirci informazioni internamente.” in un posta Leggi i nomi e cognomi FFI a Washington

Nei registri digitali della società proprietaria dell’autobus in questione è presente un autista con nomi e cognomi della persona indicata dai parenti delle vittime. Nel suo record di guida ha 27 punti su 30 dalla sua patente (Tipo D). Ha pagato tredici citazioni pagate e tre di queste sono state cancellate, dal 2000 al 2019.

Tra i reati figurano il superamento del limite di velocità, la guida senza patente, il lasciare i passeggeri in aree riservate e, ad esempio, non allacciare la cintura di sicurezza.

EL UNIVERSO ha chiesto un’intervista a Saucinc SA, ma non c’è stata risposta. Il giorno in cui si è verificata la tragedia, la società ha pubblicato una dichiarazione sul proprio account Twitter in cui affermava che stava lavorando con le autorità per chiarire i fatti.

L’autobus in questione è uno degli autobus elettrici che l’azienda ha acquistato qualche anno fa. Il suo corpo è 0833 e la sua targa contiene i numeri GBO-8815. Secondo i registri del traffico disponibili al 13 settembre, l’ultima revisione tecnica del veicolo, prima dell’Agenzia per il transito e la mobilità (ATM) a Guayaquil, è stata eseguita il 3 marzo 2020 (corrispondente alla prima revisione annuale), ad esempio, 18 mesi fa. Non ci sono più record per quello e quest’anno.

Secondo il programma di revisione dei veicoli per il trasporto pubblico che appare sul sito web dell’ATM, le auto con targa che termina con il numero 5 devono superare la prima revisione ad aprile e la seconda a ottobre.

Fernando Amador, direttore dei trasporti pubblici presso l’ATM, spiega che fino al 2019 l’istituzione richiedeva due revisioni annuali.

“Nel 2020, a causa della tremenda epidemia, si è deciso, con il benestare del Consiglio Cantonale, che in quell’anno si effettuasse una revisione tecnica del veicolo, per il 2021 si applicava la stessa, il problema è che il decreto non è stato ancora approvato. Questo deve essere approvato La settimana è nella seconda discussione, poiché la revisione tecnica del veicolo 2021 è convalidata”, afferma Amador, che aggiunge che i vettori hanno tempo fino alla fine dell’anno per conformarsi alla revisione individuale e che sarà analizzato nel 2022. Se si torna alle due revisioni.

Tuttavia, il funzionario osserva che, nonostante ci sia questa flessibilità, i proprietari dovrebbero portare le loro auto per l’ispezione il prima possibile.

“Idealmente,[la revisione tecnica del veicolo]avrebbe dovuto essere fatta molto prima, all’inizio dell’anno, a metà dell’anno. Le circostanze sono varie, in alcuni casi economiche, in altri dovute alle difficoltà dei proprietari che sono morti o malati”, dice Amador.

Il responsabile dei trasporti pubblici di Guayaquil ATM afferma che i proprietari di autobus hanno la responsabilità di mantenere le unità fuori dai controlli formali, come la revisione tecnica del veicolo che fanno a metà strada per Daule.

Quindi, come fa un bancomat a sapere che i vettori stanno eseguendo la manutenzione senza la loro valutazione? In che modo la mancata manutenzione influisce sul veicolo, qualunque sia il suo tipo, modello, tipo o modalità di funzionamento, se presente?

“Ovviamente, se non c’è una manutenzione correttiva o preventiva”, risponde Amador, “l’attrezzatura, qualunque essa sia, potrebbe avere una maggiore probabilità di guasto”. (IO)

READ  Nuova edizione della Conferenza sulla promozione dell'occupazione nelle scienze economiche - InfoRegion