Logo
Print this page

Torna il “Parkbus”, dal Museo in Aspromonte con le Guide Ufficiali del Parco

Torna il “Parkbus”, dal Museo in Aspromonte con le Guide Ufficiali del Parco

Anche nella stagione estiva 2019 il Parco Nazionale dell’Aspromonte rilancia il “Parkbus”, iniziativa che negli ultimi anni ha riscosso un grande successo di pubblico e che consente all’utenza del Museo Nazionale di Reggio Calabria, agli appassionati ed ai turisti, di raggiungere il Parco a bordo degli eco-pulmini, accompagnati dalle Guide Ufficiali, percorrendo diversi itinerari tematici di grande rilevanza naturalistica e culturale. Un’esperienza che in questi anni ha sempre registrato un enorme successo con le tappe perennemente “sold out” e ormai divenuta elemento centrale delle attività estive promosse del Parco.

L’iniziativa è stata presentata questa mattina alla presenza del Vice Presidente dell’Ente Parco Nazionale dell’Aspromonte Domenico Creazzo, del Direttore del Museo Archeologico nazionale di Reggio Calabria, Carmelo Malacrino e delle Guide Ufficiali del Parco.

“Conoscere per proteggere”, questo l’intento del Parco dell’Aspromonte e dell’iniziativa organizzata insieme alle Guide con escursioni e passeggiate che dal 29 luglio fino all’8 settembre permetteranno di visitare ogni angolo dell’Area Protetta in un viaggio “emozionale” tra natura, storia e tradizioni. Per tutelare la biodiversità e l’ambiente, infatti, è fondamentale far conoscere il territorio attraverso un importante e capillare lavoro di promozione e divulgazione: con il Parkbus si vuole valorizzare le peculiarità dei nostri territori evidenziando il carattere dell’Aspromonte come territorio unico.

“Tra le tappe previste – ha spiegato il presidente delle Guide Ufficiali Luca Lombardi - immancabile l’escursione a Pietra Cappa, monolite più grande d’Europa, o l’accoppiata Bova-Roghudi (dal “borgo al Paese fantasma”), mentre tra le novità assolute di questa edizione 2019 l’escursione “dalle grandi Pietre al borgo”, che coinvolgerà il comune di San Luca e la passeggiata lungo l’altopiano La Croce verso le cime di Monte Fistocchio con i suoi affacci meravigliosi: da non perdere, infine, la chiusura in notturna con il tramonto sullo Stretto visto da Gambarie.

“L’auspicio è quello di unire cultura e natura – ha spiegato Carmelo Malacrino, direttore del MArRC – Sono numerose le iniziative congiunte che ci vedono protagonisti tra cui il Parkbus grazie al quale esiste una linea diretta tra il Museo e l’Aspromonte. Il 3 ed il 17 di agosto ospiteremo due serate all’interno della terrazza del Museo per valorizzare e far conoscere il binomio cultura e natura”.

“Chi visiterà il Museo avrà l’opportunità di visitare le bellezze naturalistiche dell’Aspromonte.  – ha dichiarato il presidente del Parco Nazionale d’Aspromonte Domenico Creazzo – Continuiamo ad operare con l’obiettivo d offrire alle nostre comunità e ai turisti l’occasione di fruire delle bellezze naturalistiche e culturali di un Parco che vuole essere apprezzato e valorizzato”.

E’ possibile visionare il programma completo, prenotare le escursioni e richiedere informazioni presso i tre info point del Parco dell’Aspromonte attivi per la stagione estiva e siti al Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria, a Gambarie in piazza Mangeruca e a Bova (Porta del Parco – Infopoint Geopark) o, in alternativa, contattando i canali “social” dell’Associazione Guide Ufficiali del PNA e del Parco Nazionale dell’Aspromonte.


In Aspromonte © 2017. Tutti i diritti sono riservati. Aut. Tribunale di Locri n.2/2013 | Direttore: Antonella Italiano