Menu
In Aspromonte
Platì: i bambini e il cibo, i comportamenti corretti in famiglia e a scuola, la qualità della ristorazione scolastica

Platì: i bambini e il cibo, i …

Nella giornata del 27 ...

Locri. "Invasioni digitali", al Parco archeologico arriva l'Urban game più social della storia

Locri. "Invasioni digital…

Gli invasori si ritrov...

Coldiretti: pericolo di una piattaforma per il trattamento rifiuti si aggira nel cuore del distretto agroalimentare della sibaritide

Coldiretti: pericolo di una pi…

Molinaro: chiede al Pr...

Platì. L’Associazione San Domenico ONLUS di Reggio ha avviato la distribuzione degli aiuti alimentari del fondo europeo

Platì. L’Associazione San Dome…

L’Associazione San Dom...

Coldiretti. Da domani, 19 aprile, va in porto una battaglia storica: l’obbligo di indicare in etichetta l’origine del latte

Coldiretti. Da domani, 19 apri…

Molinaro: l’importante...

La riflessione. Gli agnelli di Montecitorio “arrivano” da … Crotone

La riflessione. Gli agnelli di…

Abbiamo appena visto i...

Calabria Greca. Scì Melu e i cowboy aspromontani

Calabria Greca. Scì Melu e i c…

Le falde aspromontane&...

"Pasquetta Sociale sulla neve" di Gente in Aspromonte: escursione dai Piani Tabaccari fino a Montalto

"Pasquetta Sociale sulla …

ASSOCIAZIONE ESCURSION...

Wwf. Il cinghiale della discordia

Wwf. Il cinghiale della discor…

Ma come? Ogni anno gli...

Prev Next

Arrivano i primi turisti inglesi a Sant’Agata del Bianco

  •   Redazione
Arrivano i primi turisti inglesi a Sant’Agata del Bianco

Iniziano le prime “prove” di turismo culturale a Sant’Agata del Bianco. Oggi, difatti, sono arrivati dei visitatori inglesi che, insieme all’Amministrazione comunale e a Maria Letizia Longo (Direzione Marketing e Sviluppo dell'Accademia delle Imprese Europea) hanno percorso un breve tour attraverso la via dei palmenti, la montagna aspromontana ed il Borgo antico (dove si trovano la casa dello scrittore Saverio Strati ed il Museo delle cose perdute).

Nelle prossime settimane sarà presentato un “itinerario santagatese” ben definito che sarà messo a disposizione di tutte le agenzie che si occupano di turismo (e che ha lo scopo di “fare rete” collegandosi con altre affascinanti realtà del territorio, come la Villa Romana di Casignana). Intanto, con delibera di giunta N° 6 del 25/01/2017 l’Amministrazione ha istituito l’evento VIA DELLE PORTE PINTE “IL BORGO DELL’ARTE E DEI SAPORI” che si svolgerà ogni anno il 5 e 6 agosto. Nella delibera sono evidenziati i luoghi di interesse del centro storico di Sant’Agata: Via delle porte pinte, la casa dell’arciprete Vincenzo Tedesco, Palazzo Sgabelloni, la casa dello scrittore Saverio Strati, La “piazzetta di Tibi e Tascia, Il Museo delle cose perdute, il Palazzo Borgia e La Casa del pittore Domenico Bonfà in arte Fàbon. Senza dimenticare che a Sant’Agata, qualche mese fa, è stato inaugurato un laboratorio artigianale dove si costruiscono liuti, violini e la classica lira calabrese.

Insomma, un paese che punta a valorizzare le sue bellezze e che, finalmente, riesce anche a raccontare storia e cultura.