Menu
In Aspromonte
Roma. Registi, fotografi studenti e una preside, lunedì 25, al corso "Web writing e Social media - Le basi della comunicazione 3.0"

Roma. Registi, fotografi stude…

Sono​ ​12​ ​le​ ​dom...

Domenica 24 settembre l'escursione di “Gente in Aspromonte” sul Monte Mammicomito e Pietra Perciata (Placanica - Pazzano)

Domenica 24 settembre l'escurs…

Associazione escursi...

Giornate Europee del patrimonio: il Parco Nazionale della Sila protagonista su Rai Radio3  16, 17, 23, 24 settembre ore 14 e 30

Giornate Europee del patrimoni…

In occasione delle Gio...

Taurianova. Il sindaco Fabio Scionti e l’Assessore Raffaella Ferraro hanno inaugurato l’anno scolastico 2017/2018

Taurianova. Il sindaco Fabio S…

Il sindaco Fabio Scion...

Galatro. Palio della gastronomia: vince la Pro loco di Africo

Galatro. Palio della gastronom…

Con uno dei piatti più...

Maltempo: WWF, subito una sessione parlamentare su caos climatico

Maltempo: WWF, subito una sess…

Il WWF chiede al Parla...

Il 12 Settembre alle ore 14 andrà in onda su Rai Radio3, il programma radiofonico dedicato al linguista tedesco Gerhard Rohlfs

Il 12 Settembre alle ore 14 an…

Il 12 Settembre ...

Calcio, Serie D. La Palmese inizia alla grande: sbancata la Sicilia, colpaccio a San Cataldo (2 a 1)

Calcio, Serie D. La Palmese in…

di Sigfrido Parrello-&...

La nostra storia. Staiti: Giuseppe Maria Martelli il notaio liberale

La nostra storia. Staiti: Gius…

di Fortunato Stelitano...

Carcere di Mamone, ultima tappa sarda della CarovanaXlaGiustizia

Carcere di Mamone, ultima tapp…

La Carovana per la Giu...

Prev Next

Bova. Aperta a Palazzo Mesiani la Mostra “I Majìa - Immagini e altri Incantesimi della Calabria Greca”

  •   Redazione
Bova. Aperta a Palazzo Mesiani la Mostra “I Majìa - Immagini e altri Incantesimi della Calabria Greca”

Resterà aperta fino al prossimo 30 settembre, nello storico Palazzo Mesiani di Bova, la Mostra Fotografica I Majia – Immagini ed altri Incantesimi della Calabria Greca.

La Mostra, porta il nome simbolico di I Majìa, Magia nella lingua greco-calabra, è una delle attività dei Progetti di Arte Pubblica promossi e realizzati dal GAL Area Grecanica nell’ambito del Parco Culturale della Calabria Greca.

Il Progetto I Majìa, ideato e realizzato da Stefania e Paola Gareri in collaborazione con l’Accademia delle Belle Arti di Reggio Calabria e con alcune Associazioni Culturali dell’Area Grecanica, ha l’obiettivo di intervenire attraverso la cultura e l’arte, sulla dimensione dello spopolamento e dell’abbandono che caratterizza i Borghi della Calabria Greca, i cui abitanti sono scappati forse dalla condizione di isolamento ed autarchia in cui avevano vissuto, alla ricerca di una vita migliore.

Una fuga lontano, all’estero, o a pochi passi, lungo le coste, dove nascono i paesi doppi. I doppi non assolvono però alla promessa di una vita migliore. Si frantumano le identità culturali. Ancora spaesamento. Forse i veri paesi fantasma non sono gli antichi borghi ma piuttosto i nuovi doppi.

Quali meccanismi riportano in vita i ruderi o, al contrario, li condannano al perpetuo deperimento? Queste rovine, le pietre, hanno una memoria, chiedono di essere interrogate, chiedono nuovamente la voce.

I Majia è entrato in questo mondo per rintracciare le comunità che vi avevano abitato attraverso i tratti identitari costituiti dal patrimonio mitologico, delle fiabe, dai “cunti”, nei quali si rinvengono gli elementi antropologici che riassumono un territorio nei suoi diversi aspetti culturali, sociali, economici. Da qui si è partiti per costruire nuovi villaggi grecanici e, come i monaci bizantini, operare per restituire una nuova energia e nuove bellezze al territorio. Creare un nuovo “Cuntu” Grecanico, una nuova immagine dell’Area, che, dal punto di vista dell’immaginario e della cultura, ne recuperi la dimensione solare e costruttiva.

È questo l’InCantesimo che il Progetto I Majia vuole realizzare.

La Mostra Fotografica I Majìa è un viaggio visionario di arte visuale che si snoda fra Borghi e Paesaggi della Calabria Greca: antichi geositi come Pentedattilo, la Fiumara di Amendolea e Bova, ricchi di dotazioni estetico naturalistiche, sociali, storiche  e turistiche, risaltano sotto una luce originale, attraverso una selezione di fotografie e installazioni luminose che ritraggono sei personaggi di Fiabe, Storie e Miti della tradizione grecanica, interpretati da attori e cittadini, in posa, con costumi realizzati dagli studenti dell’Accademia di Belle Arti di Reggio Calabria, condotti anch’essi da I Majìa alla riscoperta dell’artigianato grecanico.

Nelle opere esposte emerge un continuo confronto tra il mondo tradizionale e quello contemporaneo, una tensione in grado di far dialogare differenti epoche traghettandole verso la sospensione atemporale della bellezza, da una profonda sensibilità per la luce ed il colore, capace di creare immagini iconografiche.

Arricchiscono l’esposizione cornici in legno di manifattura locale intarsiate appositamente con simboli grecanici, i pannelli luminosi e l’accompagnamento della voce narrante degli attori. 

La Mostra Fotografica I Majìarimarrà aperta a Palazzo Mesiani nel Centro Storico di Bova fino al 30 settembre 2017. Per prenotare la visita alla Mostra I Majiacontattare l’Ufficio Informazioni Turistiche del Comune di Bova (346 8512416)o inviare una mail a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo..">Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo..


  • fb iconLog in with Facebook