Menu
Corriere Locride
Regione Calabria. Convegno su mediazione penale e giustizia riparativa

Regione Calabria. Convegno su …

La mediazione penale è...

Convegno in collaborazione tra Inail e patronato Epaca Coldiretti - "Le malattie professionali: ieri, oggi...e domani?"

Convegno in collaborazione tra…

Si svolgerà venerdì 14...

Ambiente. Dl Semplificazioni, stop al Sistri. Costa: «Uno spreco durato 9 anni e costato più di 141 milioni»

Ambiente. Dl Semplificazioni, …

«Il nuovo sistema di t...

Reggio. CasaPound organizza raccolta alimentare in vista del Natale

Reggio. CasaPound organizza ra…

Reggio Calabria, 11 di...

Coldiretti: fatturazione elettronica e olivicoltura domani martedì 11 dicembre due importanti appuntamenti a Lamezia Terme

Coldiretti: fatturazione elett…

Aceto: «il nostro impe...

Sanità: «Riflessioni del Sindaco Calabrese in merito al "caos" che vige nell'Asp reggina»

Sanità: «Riflessioni del Sinda…

«Caos amministrativo a...

Arriva in Calabria il coro gospel “Composition of Praise”

Arriva in Calabria il coro gos…

Un importante coro ame...

Olimpiadi Nazionali di Astronomia: pubblicati i risultati delle preselezioni

Olimpiadi Nazionali di Astrono…

Il 4 dicembre si è dis...

Reggio. Domenica 9 il "Museo in cammino" con l'Archeotrekking

Reggio. Domenica 9 il "Mu…

Il progetto Archeotrek...

Prev Next

Diocesi di Locri-Gerace. Concesso il titolo di Basilica Minore alla chiesa concattedrale di Gerace

Alla chiesa concattedrale “S. Maria Assunta” di Gerace è stato concesso il titolo di Basilica Minore.

L’annuncio dell’elevazione a Basilica Minore della millennaria chiesa geracese è stato dato dal vescovo di Locri-Gerace, monsignor Francesco Oliva, nel corso della celebrazione nella solennità di Tutti i Santi.

La richiesta avanzata dal Pastore diocesano nel mese di luglio è stata accolta dalla  Congregazione per il Culto Divino e la Disciplina dei Sacramenti che ha emesso il relativo Decreto l’8 settembre, trasmesso a firma dal Segretario, l’Arcivescovo Arthur Roche.

Nella comunicazione si legge tra l’altro che, con la concessione del titolo di Basilia Minore, “si intende intensificare il vincolo con la Chiesa di Roma e con il Santo Padre, e promuoverne al tempo stesso l'esemplarità quale centro di particolare azione liturgica e pastorale nella Diocesi”.

Inoltre, vengono ricordate le concessioni annesse al titolo di Basilica Minore, come pure gli impegni e i doveri di ordine liturgico-pastorale.

Tra i compiti propri delle Basiliche Minori si sottolineano: la promozione della “formazione liturgica dei fedeli, attraverso gruppi liturgici, particolari corsi di istruzione, cicli di conferenze e altre iniziative di questo genere”;

Lo studio e la divulgazione dei documenti del Sommo Pontefice e della Santa Sede, particolarmente di quelli che riguardano la Sacra Liturgia.

Ed ancora viene rimarcato: “Con grande cura si preparino e si compiano le celebrazioni dell’anno liturgico, in particolare durante l’Avvento, il tempo di Natale, la Quaresima e il tempo di Pasqua”.

Tutte le norme che regolano le Basiliche Minori sono contenute nel decreto “Domus Ecclesiae” promulgato dalla Congregazione del Culto Divino nel 1989, tra queste ricordiamo anche la celebrazione, con speciale cura, della festa della Cattedra di S. Pietro (22 febbraio), della solennità dei Santi Apostoli Pietro e Paolo (29 giugno) e dell’anniversario dell’elezione o dell’inizio del supremo ministero pastorale del Sommo Pontefice.

Le concessioni connesse con il titolo di Basilica sono tre: la possibilità di ottenere l’Indulgenza plenaria (nel giorno anniversario della Dedicazione della Basilica, della celebrazione liturgica titolare, 15 agosto, nella solennità dei SS. Apostoli Pietro e Paolo, 29 Giugno, nell’anniversario dell’elezione del Papa (13 Marzo), nell'anniversario della concessione del titolo di Basilica (8 settembre), una volta all’anno in giorno stabilito dal Vescovo e un giorno all’anno a libera scelta di ciascun fedele. La seconda concessione riguarda la possibilità di utilizzare l’emblema pontificio (che manifesta anche visivamente il legame tra la basilica minore e il Successore di S. Pietro); l’emblema pontificio, cioè le chiavi incrociate, può essere usato nei vessilli, nella suppellettile e nel sigillo della Basilica.

Infine, la terza, riguarda l’abito di chi presiede la Basilica: “Un piccolo segno di onore, di uso facoltativo, a motivo della particolare dignità della basilica tra le altre chiese. Il rettore della Basilica o chi presiede in essa, può usare nello svolgimento del suo mandato la mozzetta nera con bordi, asole e bottoni rossi, sulla veste talare e sulla cotta”.

Locri 1 novembre 2018

L’Ufficio Diocesano per le Comunicazioni Sociali

Leggi tutto

Gerace. Nota stampa del circolo di Fratelli d’Italia di Locri sulla problematica inerente la S.P.1 che collega Locri con Gioia Tauro

Come circolo di Fratelli d’Italia di Locri vogliamo continuare a mantenere alta l’attenzione sulla problematica inerente la S.P.1 che collega Locri con Gerace e con Gioia Tauro. Ci associamo alla missiva inviata ai vari interlocutori istituzionali dal Sindaco di Gerace Dott. Giuseppe Pezzimenti, con protocollo N° 8850 del 18.10.2018. Oltre a condividere la situazione di disagio che riguarda migliaia di cittadini del comprensorio, ma in particolar modo delle Città di Locri e di Gerace, auspichiamo un intervento immediato da parte degli enti preposti. Questa perdurante “latitanza” amministrativa e operativa incentiva la sfiducia dei cittadini nelle istituzioni e nella politica, soprattutto coloro i quali quotidianamente percorrono la S.P.1 in entrambe le direzioni, mettendo a repentaglio la propria incolumità soprattutto in questo periodo di precarietà atmosferica. L’intervento oltre che urgente, si rende necessario e non più procrastinabile. Manifestiamo sin da subito la nostra disponibilità ad aderire a qualsiasi attività di protesta e di sensibilizzazione che il Sindaco di Gerace vorrà attuare. Ci rammarichiamo tuttavia dell’assenza dell’amministrazione di Locri in questa particolare emergenza sociale. Auspichiamo che prossimamente, dopo la mobilitazione in difesa del presidio Ospedaliero di Locri, il Sindaco si attivi per accendere l’attenzione anche su questa problematica visto che lo smottamento ricade nel Comune di Locri. Comprendiamo che la tematica “viabilità” sia marginale nell’ambito della comunicazione avviata dall’amministrazione locrese; crediamo tuttavia che la questione risulti preminente in un ambito temporale a breve termine, essendo la nostra zona assoggetta nel periodo invernale a notevoli criticità di natura metereologica. Speriamo in un intervento e in forme di proteste sinergiche da parte delle istituzioni preposte a difendere i diritti dei cittadini della Locride.

Segretario Organizzativo di Fratelli d’Italia

Franco Maviglia

Leggi tutto

Gerace. Incontro con il biblista p. Alberto Garau presso l’eremo di S.Maria di Monserrato

Nella chiesa dell'eremo di S.Maria di Monserrato, a Gerace, il 14 settembre prossimo, alle ore 17, p. Alberto Garau, biblista, residente a Gerusalemme, terrà un incontro sull'Esaltazione della Santa Croce.

Si tratta di uno dei tanti momenti di preghiera e di riflessione che si vivono nel corso dell’anno presso l’eremo.

Tra questi vanno ricordati: la lectio sui Salmi che si tiene ogni secondo sabato del mese; gli incontri biblici e di spiritualità secondo le richieste di comunità e/o gruppi; l’incontro mensile della Fraternità dell'eremo, ogni prima domenica del mese, e altri incontri periodici di spiritualità delle icone.

Inoltre, l’eremo di S.Maria di Monserrato, grazie all’impegno di suor Mirella Muià, ospita tre volte all'anno (nei mesi di novembre, febbraio e maggio) il ritiro della Comunità Bizantina di Reggio-Bova e di Locri-Gerace, con la Divina Liturgia celebrata da un sacerdote dell'Eparchia di Lungro e con meditazione sul tempo liturgico. Il prossimo ritiro avrà luogo sabato 17 novembre, ore 11,00.

Locri 10 settembre 2018

L’Ufficio Diocesano per le Comunicazioni Sociali

Leggi tutto