Gli Stati Uniti rivelano come intendono combattere il boom del prezzo del carburante

Inserito:

7 ottobre 2021 03:47 GMT

La benzina attualmente ha una media di $ 0,84 al litro, la più alta degli ultimi sette anni.

Il segretario all’Energia degli Stati Uniti Jennifer Granholm Lei disse Ha detto al Financial Times questo mercoledì che con l’impennata dei prezzi della benzina, “tutti gli strumenti sono sul tavolo”.

Ha sottolineato, in particolare, che “è allo studio la possibilità di aprire una riserva strategica di petrolio di circa 618 milioni di barili”. Se rilasciato, questo volume (più o meno equivalente al consumo mensile del Paese) porterà a prezzi più bassi, osserva il giornale, citando esperti.

Allo stesso modo, Granholm non ha escluso la possibilità di vietare le importazioni di petrolio greggio. “Questo è uno strumento che non abbiamo usato, ma è anche uno strumento”, ha detto.

Il prezzo del petrolio statunitense è attualmente di circa 77,6 dollari al barile. Al contrario, la benzina costa in media 0,84 dollari al litro, il prezzo più alto degli ultimi sette anni.

La riserva strategica, situata sulla costa del Golfo del Messico, è stata creata negli anni ’70 in risposta all’acuta crisi petrolifera del 1973. L’ultima volta che l’amministrazione Obama l’ha ampiamente utilizzata per abbassare i prezzi nel 2011.

READ  Pemex cresce pessimista sulle vendite di carburante ... nonostante i vantaggi offerti da AMLO - El Financiero
Nerina Angelo
"Giocatore. Aspirante evangelista della birra. Professionista della cultura pop. Amante dei viaggi. Sostenitore dei social media."

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Latest Articles