Gli studenti afghani devono indossare l’abaya e il niqab

Gli studenti afgani non potranno mischiarsi con gli uomini in classe e dovranno indossare l’abaya nera e il niqab che copre il volto, secondo un decreto pubblicato dal regime talebano alla vigilia della riapertura delle università private.

Inoltre, le donne iscritte in queste istituzioni dovranno lasciare l’aula cinque minuti prima degli uomini e aspettare in una stanza fino a quando questi ultimi lasceranno l’edificio, precisato decreto, datato sabato e pubblicato dal ministero dell’Istruzione superiore.

Il decreto stabilisce che le università, da parte loro, devono “reclutare insegnanti donne per gli studenti” o tentare di reclutare “insegnanti più anziane” di comprovata morale.

Durante il primo periodo del movimento islamico (1996-2001) il divieto delle caste miste ha impedito a quasi tutte le donne di studiare.

A quel tempo il burqa, il cui velo copriva tutto il corpo dalla testa ai piedi, doveva essere indossato con una rete all’altezza degli occhi.

L’abaya che deve essere indossato dagli studenti delle scuole private è un lungo velo che copre tutto il corpo. Il niqab, invece, copre il viso e lascia visibili gli occhi.

La comunità internazionale è in attesa di vedere come i talebani tratteranno i diritti delle donne dopo la presa del potere il 15 agosto.

Da allora, il movimento islamista ha voluto presentare uno stato d’animo più moderato.

Riguardo al divieto delle classi miste, “sarebbe complicato in pratica, non abbiamo abbastanza insegnanti o abbastanza aule per separare le ragazze dai ragazzi”, ha confermato ad AFP un professore universitario, chiedendo di non essere identificato.

“Ma permettere alle ragazze di andare a scuola e all’università è di per sé un passo importante e positivo”, ha aggiunto.

READ  Avvocato Enrique Anaya: Per la cronaca, non sono il proprietario di un account Chivo Wallet

Prima che i talebani tornassero al potere, gli studenti afgani potevano frequentare corsi misti e corsi tenuti da uomini.

Franca Insigne
Franca Insigne
"Organizzatore. Appassionato di cultura pop. Appassionato studioso di zombie. Esperto di viaggi. Guru del web freelance."

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Latest Articles