Settembre 22, 2021

Corriere Locride

Trova le ultime notizie dal mondo da ogni angolo del mondo su Paper Project

Il cardinale Leopoldo Brenes risulta positivo al Covid-19

Monsignor Carlos Aviles, Vicario dell’Arcidiocesi di Managua, ha riferito attraverso i media della Conferenza Episcopale del Nicaragua (CEN) che il Cardinale Leopoldo José Prenés Solorzano, Arcivescovo di Managua e Presidente del CEN, è risultato positivo al Covid-19, dopo aver effettuato un test.

“A tutti i fedeli e sacerdoti dell’Arcidiocesi di Managua, su indicazione dell’Arcivescovo, informano di quanto segue, nei giorni scorsi, l’Arcivescovo ha manifestato sintomi febbrili e simil-influenzali, per i quali è stato testato per il Covid- 19. Monsignor Aviles ha annunciato il risultato positivo».

Leggi anche: Una donna muore di Covid 15 giorni dopo aver dato alla luce due gemelli. Il marito dice: “Ho il cuore spezzato, non avrei mai pensato di perderla”

Secondo le informazioni ufficiali, la valutazione medica è stata definita “lieve” ed è stato avviato un trattamento appropriato. Monsignor Aviles ha detto a LA PRENSA che il cardinale, 71 anni, è ricoverato in ospedale. “E’ all’ospedale militare – Scuola Dr. Alejandro Davila Bolaños – da ieri pomeriggio, non ha avuto nulla di grave, i suoi segni sono lievi e ha la febbre leggermente elevata”, ha detto.

Prinz è stato ordinato sacerdote nel 1974, e nel 2005 papa Giovanni Paolo II lo ha nominato nuovo arcivescovo di Managua, in sostituzione del cardinale Miguel Obando y Bravo (RIP), allora in pensione per limiti di età. 22 febbraio 2014Papa Francesco ha nominato ufficialmente monsignor Berenice nuovo cardinale del Nicaragua.

Ritiro temporaneo e riposo

Tuttavia, di conseguenza, secondo un comunicato ufficiale diffuso dall’arcidiocesi di Managua, monsignor Berenice si ritirerà temporaneamente dalle sue normali attività “per mantenere il necessario riposo e conformarsi alle cure”.

READ  Venezuela: Nicolas Maduro arriva in Messico per partecipare al vertice CELAC | globalismo

Di fronte a questa situazione, l’arcidiocesi di Managua chiede ai nicaraguensi “la loro preghiera e li invita a invocare il Buon Pastore e la Beata Madre di Dio, salute e bontà a tutti coloro che soffrono per gli effetti della pandemia”.

Morte e lesioni dei sacerdoti

L’infezione di monsignor Brin si verifica in un secondo focolaio di Covid-19. Il Ministero della Salute (Minsa), nel suo ultimo rapporto del 24 agosto, ha contato 495 nuovi casi confermati in una sola settimana. Inoltre, negli ultimi mesi, la Chiesa cattolica ha segnalato la morte di diversi sacerdoti, mentre parenti e parrocchiani hanno confermato che queste morti sono legate all’epidemia.

Monsignor Rolando Alvarez, Vescovo della diocesi di Matagalpa e Direttore apostolico della diocesi di Esteli, ha confermato giovedì 19 agosto, nel suo programma “Pastoreo, Comunicación y Oración” che dal maggio 2020 ad oggi sono morti 14 sacerdoti. A causa del Covid-19.

“In Nicaragua, il virus Covid-19 sta causando un numero di morti, migliaia di morti, migliaia di infetti e la tragedia è comprensibile”, ha affermato Alvarez.

Potresti essere interessato a: Un altro sacerdote è morto a Managua dopo essere stato intubato per giorni

Nel marzo 2021 è stata denunciata la morte del padre Jose Modesto Lopez Calero, rettore del Santuario di Nostro Signore Esquipulas a La Conquista, Carazo, e il sacerdote Orlando Mendoza, Dalla parrocchia di Santa Rosa de Lima a Managua. A giugno è morto il padre Juan Domingo Gutierrez Alvarez, vicario stretto della Chiesa di San Agustin a Managua, e in luglio è stata confermata la morte del sacerdote Pablo Espinosa, parroco del comune di Rancho Grande, Matagalpa.

Ad agosto si ha notizia dell’uccisione di preti Julio Cesar Melgar Cruz, della Diocesi di Esteli; Julio de los Santos Davila, della diocesi di Monte Tabor, e Uriel Sandy Gutierrez, parroco della Chiesa di Maria Inmaculada, nel quartiere Altagracia, a Managua. L’ultima morte è stata la morte del padre Francisco Valdivia Lazo, della Diocesi di San Juan Bosco e Direttore di Cáritas Diocesanas de Estelí.

READ  Quale organizzazione ha acquistato lo spyware Pegasus per RD?

Attualmente ci sono almeno sei sacerdoti nicaraguensi noti per essere infetti dal virus Covid-19, due dei sei sono padre Damaso Suazo, della chiesa di San Juan Bautista a Matagalpa, e il sacerdote Jairo de Jesus Mejia, parroco nel comune di Santo Domingo, Chontales.