Settembre 23, 2021

Corriere Locride

Trova le ultime notizie dal mondo da ogni angolo del mondo su Paper Project

Il Cile ha completato la sua seconda settimana con meno di 1.000 casi giornalieri di COVID-19

Gli anziani pregano per una dose di richiamo di AztraZeneca, presso il centro di vaccinazione covid-19 a Santiago (EFE/Elvis González/File)

Il Cile ha aggiunto sabato 607 nuovi casi di COVID-19. Il che significa che lo stato ha Due settimane con meno di 1.000 contagi al giorno e l’epidemia continua a recedere, sebbene esista una variante delta infettiva.

Pertanto, il saldo totale dall’inizio della pandemia a marzo 2020 rimane lo stesso 1,63 milioni di contagiati e 36.841 mortiDopo aver registrato 34 morti nelle ultime 24 ore.

Mentre il tasso nazionale di positività – la percentuale di persone che sono risultate positive all’infezione tra tutti coloro che hanno fatto un test PCR – è stato 1% e 2% nell’area metropolitana, Che include la capitale e dove ce ne sono più di 8 su 19 milioni della popolazione del paese.

Tasso positivo inferiore a Il 5% per due settimane consecutive è uno degli standard epidemiologici fissati dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) Considerare il controllo dell’epidemia, un requisito che il Cile soddisfa da settimane.

Persone che camminano in una strada di Santiago (EFE / Elvis González / File)
Persone che camminano in una strada di Santiago (EFE / Elvis González / File)

“Uno dei pilastri principali della strategia sanitaria che abbiamo promosso è test. Abbiamo superato 20 milioni di test diagnosticiIl ministro della Salute ha detto Enrico Parigi.

Come affermato dalle autorità sanitarie 4.206 casi attivi (rispetto a più di 40.000 persone che avrebbero potuto essere infettive nei momenti peggiori della pandemia) e meno di 724 pazienti in terapia intensiva, Un numero che non vedevamo da un anno e mezzo.

una dimensione La grave seconda ondata che ha messo alle corde il sistema ospedaliero tra marzo e giugnoIn Cile, l’epidemia è sotto controllo, nonostante le autorità impongano il coprifuoco e chiudano le frontiere ai turisti, essendo uno degli ultimi paesi della regione a revocare questa restrizione.

READ  Persecuzione in Nicaragua: tre leader dell'opposizione vengono processati dal regime di Ortega

il miglioramento avviene in Parallelamente a una delle campagne di vaccinazione di maggior successo al mondo: più di 13 milioni di persone hanno un sistema completo (più dell’84% della popolazione è soggetta a vaccinazione)La maggior parte proviene dalla Cina Coronavac Prodotto da Sinovac, ma anche Pfizer, AstraZeneca e Cancino.

Il Cile ha iniziato a vaccinare gli over 55 con una terza dose (Reuters/Rodrigo Garrido)
Il Cile ha iniziato a vaccinare gli over 55 con una terza dose (Reuters/Rodrigo Garrido)

All’inizio di agosto Vaccinazione di terza dose per le persone di età superiore a 55 anni che hanno già completato la vaccinazione coronavac Più di un milione di persone hanno già ricevuto lo scatto extra.

E in quel contesto, giovedì, il Cile è stato teatro del primo concerto rock su vasta scala, come parte di un esperimento scientifico. Il ritorno alla festa è stato raggiunto dopo 17 mesi con PCR negativo e ingresso obbligatorio con maschera ed è stata battezzata come “La Música Ensaya”.

Lo studio è stato responsabile della Società cilena di compositori e interpreti (SCD) e dell’Ospedale clinico dell’Università del Cile, cercando di Conclusioni scientifiche per il ritorno a feste e altre attività culturali in tempo di COVID.

Con gli strumenti della tua band preferita e la voglia di tornare a ballare e a ronzare tra sconosciuti, Coloro che hanno partecipato a questa esperienza a Santiago hanno goduto di un’ora al ritmo del funk rock di Chancho en Piedra., una famosa band cilena che ha trasformato i suoi seguaci in volontari in una sperimentazione clinica iniziata alle 8 del mattino, in pieno inverno, con PCR in ospedale.

I cileni vaccinati si godono Chancho en Piedra come parte di uno studio dell'Hospital Clinico de la Universidad de Chile sull'epidemia di coronavirus (COVID-19) a Santiago, Cile (Universidad de Chile / Dispensa tramite REUTERS)
I cileni vaccinati si godono Chancho en Piedra come parte di uno studio dell’Hospital Clinico de la Universidad de Chile sull’epidemia di coronavirus (COVID-19) a Santiago, Cile (Universidad de Chile / Dispensa tramite REUTERS)

Tutti coloro che sono risultati negativi hanno avuto il tocco notturno in una stanza anche con protocolli igienici e, come dettava la new age, con mascherine e gel alcolico a portata di mano.

READ  Gli scontri a Valparaíso hanno provocato la morte di almeno 20 persone

(con informazioni da EFE e AFP)

Continuare a leggere: