Ottobre 18, 2021

Corriere Locride

Trova le ultime notizie dal mondo da ogni angolo del mondo su Paper Project

Il JEP ha consegnato 73 corpi trovati a Puerto Berrío alla medicina legale per l’identificazione

I corpi corrispondono a vittime di sparizione forzata, sepolte non identificate nel cimitero La Dolorosa nel comune di Magdalena Medio.

L’Istituto Nazionale di Medicina Legale ha ricevuto 73 corpi di potenziali vittime di sparizioni forzate, che sono stati trovati e recuperati nel cimitero La Dolorosa di Puerto Berrio (Magdalena Medio Antiquino) da esperti dell’Unità per la ricerca di persone scomparse (UBPD) e l’Unità investigativa e d’accusa della Magistratura speciale per la pace (PEC).

I compiti sono stati completati tra il 13 e il 25 settembre e Una media di nove corpi sono stati recuperati ogni giorno, dopo l’intervento di 124 volte con misure precauzionali per proteggere JEP tra gli altri punti in questo cimitero. Perché dovrebbero avere i corpi delle vittime dei conflitti armati. Ci sono ancora 230 punti di interesse criminali nel sito che non sono stati esplorati.

Il Dipartimento di Medicina Legale dovrebbe procedere all’identificazione dei 73 risultati forensi ricevuti in modo che si possa determinare chi sono le persone, dopo di che possano consegnarle dignitosamente alle loro famiglie.

questi corpi La si trova nelle Ali Benefiche del Cimitero, uno spazio designato dalla stessa comunità per dare una degna sepoltura ai defunti, per lo più con segni di violenza, che provenivano dal fiume Magdalena e quelli senza identità. I residenti di Puerto Berrio hanno accettato la tradizione di adottare le vittime e dare loro un’identità in cambio di servizi attraverso la preghiera.

Per questo, in piena ijtihad, si è lavorato anche con la comunità, che ha tenuto rituali simbolici per consegnare al JEP e all’UBPD i corpi che proteggevano da anni.

Sola in questo reparto di beneficenza Ci sono 157 scantinati protetti da JEP, 124 dei quali sono stati interferiti. Secondo il procuratore Carlos Arturo Mutes Flores, capo della squadra investigativa e d’accusa, le restanti 33 casseforti si aggiungeranno alle altre 197 ancora sospese per interferire con altre parti del cimitero.

READ  Negli ultimi tre anni, le morti violente sono aumentate durante Amor y Amistad: Forensic الطب

Prima di questo lavoro, nel 2020, squadre specializzate del PEC erano nell’area per identificare le aree di interesse vulnerabili all’intervento. Per fare ciò, hanno condotto interviste alla comunità, voli con droni, ispezioni giudiziarie, analisi di documenti e rilevamenti di informazioni topografiche e fotografiche. Questo è permesso Le iscrizioni sulle lapidi nei padiglioni di beneficenza suggeriscono quasi sempre la presenza di sconosciuti.

Durante il processo di recupero, il Comprehensive Peace Order ha rivelato una verità scioccante sulla guerra che ha devastato il Magdalena Medio. I corpi sono stati seppelliti “dentro valigie, nudi con segni sulle cravatte, con ferite da arma da fuoco, completamente sparsi e trovati in uno stato di completo isolamento”.

Secondo le informazioni del JEP, la prima ispezione giudiziaria condotta a Puerto Berrio è stata tra gennaio e febbraio del 2021, Quando l’Unità investigativa e d’accusa è entrata nelle due celle di detenzione nel cimitero e ha trovato un gran numero di corpi non identificati, Diverso da quelli negli armadi.

Sono stati rinvenuti 416 contenitori, o sacchi, in cui sono stati rinvenuti i corpi, che si trovavano in condizioni deplorevoli su una vecchia mensola di legno sull’orlo del crollo. Nella sua lettera, JEP ha concluso che “373 di questi sono stati consegnati al parroco comunale e 43 non erano identificati e mostravano segni di morte violenta, e sono ora nelle mani di un patologo forense che sta facendo progressi nella loro identificazione”. Caso clinico.