Ottobre 21, 2021

Corriere Locride

Trova le ultime notizie dal mondo da ogni angolo del mondo su Paper Project

Il primo giocatore della squadra cubana è scappato quando è arrivato in Messico – pieno ritmo

21 settembre 2021

Il piccolo lanciatore è chiamato a diventare un giocatore di livello

Gian Franco Gil / @Gian_Gil98

Pochi istanti dopo aver spento i motori dell’aereo che ha portato la squadra cubana U-23 in Messico, il bowler di Spiritos Luis Danez Morales La nazionale è partita all’aeroporto della capitale azteca. Secondo il collega Francis Romero nei suoi profili social networks.

Romero ha anche spiegato in una diretta, via Facebook, che fonti vicine alla squadra hanno indicato la partenza del talentuoso Monteculista, che faceva parte della rappresentativa delle Antille che parteciperà ai Mondiali di questa categoria.

Fonti: candidato cubano 🇨🇺 Luis Danez Morales (18) La squadra cubana sta partendo dall’aeroporto della capitale messicana, secondo persone vicine alla squadra. Morales, originario di Sancti Spiritus, è una delle prospettive più ambite dalle organizzazioni MLB. https://t.co/YfAUBmQ5xv

Francis ha detto che un anno fa, Morales è stato catturato mentre cercava di lasciare il paese da Guantanamo, ma dopo aver scontato una condanna, è tornato in campo e ha partecipato alla stagione finale della National Baseball Series.

Con Galos del Yayapo, Luis Danez ha lasciato una collina di tre partite vinte, con lo stesso numero di sconfitte e una media guadagnata di 5,95. Inoltre, in 42,1 round di azione ha affrontato 203 battitori, che gli hanno dato 49 valide, cinque delle quali erano valide base aggiuntive.

Tuttavia, il giovane arciere è invitato a diventare un arciere di livello, poiché ha le condizioni necessarie per questo. Sebbene il futuro del ragazzo sia sconosciuto, nei prossimi giorni riceverà sicuramente una firma da qualsiasi organizzazione di major league.

READ  Riassunto della partita tra America e Pumas (0-1). Obiettivo

Potrebbe piacerti anche: Il tecnico cubano ha dichiarato che per far “apprezzare nazionale” la squadra