Settembre 22, 2021

Corriere Locride

Trova le ultime notizie dal mondo da ogni angolo del mondo su Paper Project

Il ragazzo scampato a un incidente in funivia in Italia è stato rapito dal nonno

La cabina della funivia che collega le montagne alpine di Motoron e la città di Stressa (nord) è stata abbandonata il 23 maggio dopo essere caduta nel vuoto. EFE / EPA / TINO ROMANO / Archivio

Un bambino sopravvissuto a un incidente lo scorso maggio è caduto nella cabina di una funivia nel nord Italia, uccidendo 14 persone. Rapito dal nonno, lo ha trasferito su un aereo privato in Israele, dove vive la famiglia della madre, rivelano oggi i media locali.

Lo studio legale di Pavia (nord) ha aperto un’inchiesta sul rapimento del piccolo Eaton questo sabato perché conosciuto in Italia, dove è diventato un simbolo di speranza dopo la tragedia vissuta dalla sua famiglia e da altri. Abitanti di una baita caduta nel vuoto tra Alpine Mountain Motoron e la città di Stressa il 23 maggio.

Eden, gravemente ferito, ha trascorso diverse settimane in un ospedale di Torino.

Il ragazzo, che ha perso i genitori e il fratello nell’incidente ed era affidato alle cure della zia paterna, è stato al centro della guerra in custodia per diversi mesi dopo che la famiglia materna l’ha richiesta da Israele.

Toilette italiane in un ospedale di Torino.  EFE / EPA / TINO ROMANO
Toilette italiane in un ospedale di Torino. EFE / EPA / TINO ROMANO

Eaton è stato affidato alla zia paterna dal Tribunale per i Minorenni di Torino, mentre la sua famiglia materna ha avuto il diritto di fargli visita. Il giudice italiano ha disposto anche la restituzione del passaporto del bambino.

Suo nonno materno, che si è trasferito in Italia dopo la tragedia, sabato ha denunciato alla polizia che il bambino non era stato portato a casa sua dopo una visita consentita da un giudice. Corriere della Sera “.

READ  Scoppiano disordini vicino all'avamposto di Evadar

Durante la prima indagine della polizia di Pavia, il nonno e il minore sono saliti su un aereo privato in cui poteva trasportare il bambino perché aveva un passaporto, che gli permetteva di viaggiare all’estero, dice il giornale, confermando che l’aereo in Israele “è arrivato per via diplomatica».

In un’intervista di questa domenica a Radio Israeliana 103, sua zia materna, Khali Belek, ha giustificato il suo ritorno in Israele. “Non l’abbiamo rapito… l’abbiamo portato a casa. Abbiamo dovuto farlo perché non avevamo informazioni sulla salute fisica e mentale di Aidan”.Lui ha spiegato.

    EFE / Nadeem Kaur / Archivio
EFE / Nadeem Kaur / Archivio

“Lo abbiamo portato a casa, come volevano i suoi genitori, cioè per tornare a casa, ma hanno dovuto tornare a causa del virus corona. Tuttavia, quando sono stati qui mesi fa, abbiamo parlato di tornare da loro”, ha detto.

Questa notizia sconvolge tutti e ci preoccupa molto. È stato lacerato dalla famiglia con cui è cresciuto e dai medici che lo hanno curato, in un modo traumatico che potrebbe turbarlo”, ha detto l’avvocato Armando Zimbari.

Milo Hasbani, leader della comunità ebraica di Milano (nord), ha condannato l’attentato Violazione del diritto italiano e internazionale”. “Speriamo che il caso venga risolto presto, secondo la decisione del tribunale per i minorenni”, ha aggiunto in una dichiarazione agli avvocati di famiglia italiani.

L’Italia aveva tenuto in sospeso per diverse settimane l’evoluzione del piccolo Eaton, dopodiché era stato ricoverato nel reparto di terapia intensiva dell’ospedale Regina Margarita di Torino (nord). Tragedia vissuta.

EFE / EPA / Vigili del Fuoco e Soccorso Italiano
EFE / EPA / Vigili del Fuoco e Soccorso Italiano

Il 10 giugno, è stato successivamente dimesso e ha vissuto con sua zia dopo che è stata annunciata la morte dei suoi genitori.

READ  L'Australia non si piegherà alle richieste cinesi di ripresa dei colloqui: ministro degli Esteri

Dopo che il capo del dirigente della funivia ha ammesso di aver malfunzionato l’impianto frenante, i giudici italiani hanno denunciato l’incidente a dodici persone e due società per omicidi plurimi, negligenza e rimozione di attrezzi per prevenire gli infortuni sul lavoro. Per evitare l’arresto dell’installazione, ha causato un arresto anomalo.

(Con informazioni EFE e AFP)

Leggi: