Ottobre 21, 2021

Corriere Locride

Trova le ultime notizie dal mondo da ogni angolo del mondo su Paper Project

Il regime cinese cerca di dimostrare la sua perdita definitiva usando la criptovaluta

Bandiere cinesi tra rappresentazioni di Bitcoin, Dash, Ripple, Ethereum e altre criptovalute in questa illustrazione scattata il 2 giugno 2021. REUTERS/Florence Lo/Illustration
Bandiere cinesi tra rappresentazioni di Bitcoin, Dash, Ripple, Ethereum e altre criptovalute in questa illustrazione scattata il 2 giugno 2021. REUTERS/Florence Lo/Illustration

Il La People’s Bank of China (BPC) dichiara che tutte le attività legate alle criptovalute, comprese le transazioni e il mining, sono “illegali e criminali”ha alzato Speculazioni sul fatto che queste monete, crollate dopo l’annuncio, cesseranno definitivamente di funzionare nel paese asiatico.

venerdì pomeriggio La Banca centrale e altre nove istituzioni governative – tra cui il regolatore di Internet o il ministero responsabile del lavoro di intelligence – incluso nella dichiarazione Attività “illegali e criminali” Creato da “Transazioni in valuta virtuale”.

Gli organizzatori si sono rivolti in modo specifico Riciclaggio di denaro, raccolta fondi illegale, frode o schemi piramidaliAssicurati che questo tipo di reato venga commesso con le criptovalute Stanno “mettendo in grave pericolo” la proprietà dei cittadini.

File foto della sede della Banca popolare cinese a Pechino, Cina.  28 settembre 2018 (Reuters) / Jason Lee
File foto della sede della Banca popolare cinese a Pechino, Cina. 28 settembre 2018 (Reuters) / Jason Lee

BPC è specificamente menzionato bitcoin ed Ethereum, così come altri Valute virtuali emesse da entità non monetarie, per ricordare che la loro situazione non è la stessa delle monete a corso legale, pertanto, “Non possono scambiare il mercato come valuta”..

Il documento invita inoltre le autorità locali del Paese a “rafforzare la vigilanza” con l’obiettivo di prevenire ed eliminare i “rischi speculativi”.

Dopo la notizia Bitcoin in calo dell’8,6% ed Ethereum del 9,27%, scende che nelle ore successive la moderazione è stata fatta a circa il 6% in entrambi i casi.

I mille ban

Non è la prima volta che il colosso asiatico dichiara illegali le criptovalute o ne vieta l’uso o il mining a causa dell’uso eccessivo del potere di cui hanno bisogno.

READ  Pokémon GO: un trucco per interagire con le palestre a distanza molto maggiore | Niantic | videogiochi | app | app | GIOCO SPORTIVO

Esperti del settore citati dal portale specializzato quindisk Afferma che, almeno, La settima volta che Pechino ha represso le valute virtuali come Bitcoin Dal 2013.

Il presidente cinese Xi Jinping partecipa alla cerimonia di benvenuto del presidente greco Prokopis Pavlopoulos a Pechino, Cina, 14 maggio 2019. (Reuters) / Jason Lee
Il presidente cinese Xi Jinping partecipa alla cerimonia di benvenuto del presidente greco Prokopis Pavlopoulos a Pechino, Cina, 14 maggio 2019. (Reuters) / Jason Lee

“Sebbene ogni volta che ciò accade, i mercati reagiscano a prezzi più bassi, l’effetto è sempre minore e più breve. Perché, La storia di “China Bans Bitcoin” ha già uno status simile a un meme nella societàIl CEO di un hedge fund di criptovalute ha spiegato ARK36e Ulrik K. Lykke.

D’altra parte, l’analista Vijay Ivar Luno, uno dei principali exchange di criptovalute a Londra, è stato ottimista, twittando da Singapore a riguardo La Cina ha vietato queste valute “più di una può contare”.

Sebbene la posizione cinese non sia nuova, serve come monito per i marinai: “È stato sufficiente trasformare i mercati in territorio negativo. Gli investitori hanno già mostrato la loro preoccupazione da quando la Securities and Exchange Commission (SEC) degli Stati Uniti ha preso una posizione più dura su criptovalute.

FILE PHOTO: Le figurine del gioco appaiono nelle rappresentazioni della valuta virtuale Bitcoin mostrata davanti alla bandiera della Cina in questa illustrazione, 9 aprile 2019. REUTERS/Dado Ruvic/Illustration
FILE PHOTO: Le figurine del gioco appaiono nelle rappresentazioni della valuta virtuale Bitcoin mostrata davanti alla bandiera della Cina in questa illustrazione, 9 aprile 2019. REUTERS/Dado Ruvic/Illustration

Altri analisti evidenziano un cambiamento rispetto alle precedenti azioni di Pechino: “L’ultimo chiarimento indica che coloro che sono coinvolti (nelle transazioni di criptovaluta o nell’estrazione mineraria) ora corrono il rischio di essere perseguiti”., ha sottolineato Craig ErlamAnalista di mercato presso Foreign Exchange Agency oanda.

“I trasgressori saranno indagati a causa della loro responsabilità penale in conformità con la legge”.L’autorità ha avvertito al riguardo nella sua dichiarazione.

READ  Ecco come Cook e Nadella migliorano i posti di lavoro e i numeri di Gates/Palmer

La banca ha annunciato che ci sarebbe volutoAzione rigorosa “contro” la speculazione sulle valute virtuali e le relative attività finanziarieAnche se si è ancora in attesa di sapere come verranno applicate le leggi ai presunti colpevoli.

Sottovalutare i rischi finanziari, l’argomento di Pechino

Resta anche da vedere come le agenzie governative collaborino negli “sforzi” per porre fine all’uso delle valute virtuali, considerando che lo scorso maggio Il sistema cinese ha già vietato alle istituzioni finanziarie e ad altre società del settore di fornire servizi per questo tipo di transazione.

(immagini Getty)
(immagini Getty)

Un mese dopo, diverse regioni della Cina hanno sospeso le operazioni di estrazione di criptovaluta su richiesta del regime, citando preoccupazioni per il suo elevato consumo di elettricità e le emissioni inquinanti derivanti dalla sua produzione.

Da allora, Molti “minatori” cinesi – che arrivarono a controllare oltre il 65% della potenza di calcolo mondiale dedicata all’ottenimento di Bitcoin– Coloro che sono stati stabiliti in quelle aree dove l’elettricità era a buon mercato per loro Ha scelto di trasferire le sue operazioni all’estero.

Come riportato dalla stampa locale all’epoca, altri con operazioni su scala ridotta hanno scelto di vendere le loro macchine.

Pechino sostiene che il divieto è necessario per Preservare l’ordine economico, finanziario e sociale: Non invano, la campagna fa parte dei piani di riduzione del rischio finanziario del sistema, che dobbiamo ricordare Prevede di lanciare il proprio “yuan digitale” Una valuta digitale, sì, ma il suo obiettivo non è il decentramento, ma in particolare aumentare il controllo di BPC sull’offerta di moneta – all’inizio del 2022.

READ  5 motivi per cui questo piccolo PC Windows 10 ha travolto Amazon per mesi | Tecnica

(Con informazioni da EFE)

Continuare a leggere: