Menu
In Aspromonte
Nel Parco dell’Aspromonte vive una delle querce più vecchie del mondo

Nel Parco dell’Aspromonte vive…

Una Quercia di oltre 5...

Ente Parco. Il Consiglio Direttivo ha approvato il bilancio previsionale per il 2020

Ente Parco. Il Consiglio Diret…

Il Consiglio Direttivo...

Domenica a Sant’Agata “immagini d’autunno” e il cortometraggio “Tibi e Tascia”

Domenica a Sant’Agata “immagin…

Nella stessa piazzetta...

Moleti in festa per piccini e grandi

Moleti in festa per piccini e …

Si è svolta domenica 4...

Torna il “Parkbus”, dal Museo in Aspromonte con le Guide Ufficiali del Parco

Torna il “Parkbus”, dal Museo …

Anche nella stagione e...

Parco dell’Aspromonte, il 21 luglio la Giornata dell’Amicizia con escursione “speciale”

Parco dell’Aspromonte, il 21 l…

Tutti insieme in cammi...

A Sant’Eufemia d’Aspromonte celebrata la sesta edizione della Giornata della Riconoscenza

A Sant’Eufemia d’Aspromonte ce…

«L’esempio quotidiano ...

Ente Parco. Rondoni e divertimento: il 23 giugno torna il Festival in Aspromonte

Ente Parco. Rondoni e divertim…

È ormai diventata una ...

“In Cammino nel Parco”: domenica prima escursione a Zervò. Aperte le iscrizioni

“In Cammino nel Parco”: domeni…

Tra i piani di Zervò e...

Domenica 23, l’escursione di Gente in Aspromonte sulla cima dell’Aspromonte

Domenica 23, l’escursione di G…

Gente in Aspromonte in...

Prev Next

Bovalino. Fogna nella fiumara Careri: l'inutilità degli interventi "tampone" (VIDEO)

  •   Redazione
Bovalino. Fogna nella fiumara Careri: l'inutilità degli interventi "tampone" (VIDEO)

Nonostante gli interventi della Regione Calabria che sono andati a tamponare i disagi creati dalle pompe di sollevamento situate nel centro di Bovalino e nei pressi della Statale 106 in prossimità della galleria, persistono - in questo 20 agosto - le importanti perdite nella fiumara Careri registrate (e denunciate) più volte in questi anni. Come si evince dai filmati di qualche ora fa la “laguna” che si è formata sotto il ponte della ferrovia si sta lentamente allargando verso sud, interessando la zona residenziale estiva delle “villette”.

Non è bastato, dunque, il cospicuo finanziamento della Regione per “salvare” la stagione balneare dal rischio inquinamento.


  • fb iconLog in with Facebook