Settembre 18, 2021

Corriere Locride

Trova le ultime notizie dal mondo da ogni angolo del mondo su Paper Project

Israele ha arrestato quattro dei sei terroristi palestinesi evasi da un carcere di massima sicurezza

Due palestinesi Zakaria al-Zubaidi e Mahmoud Ardah, detenuti nel villaggio di Umm al-Ghannam, Israele, l’11 settembre 2021 dopo essere fuggiti dalla prigione di Gilboa (Reuters)

La polizia di occupazione aveva già arrestato nel nord del Paese, Quattro dei sei palestinesi evasi all’inizio di questa settimana dal carcere di massima sicurezza di Gilboa.

Dalla loro fuga di lunedì attraverso un tunnel scavato sotto il bacino, le autorità israeliane li stanno cercando in Israele e in Cisgiordania, dove scendono i fuggitivi e dove l’esercito ha schierato rinforzi.

Si ritiene che abbiano lasciato il paese e abbiano attraversato il confine con la Giordania, ma quattro dei fuggitivi Sono stati arrestati nel nord di Israele, a circa 30 chilometri dalla prigione.

Venerdì scorso, la polizia ha annunciato l’arresto A Nazareth, la principale città araba nel nord di IsraeleMembri del gruppo armato della Jihad islamica: Yaqoub Qadri (48) e Mahmoud Ardah (45).

Secondo i giornali locali, Al-Ardah, che stava scontando l’ergastolo, è stato il principale istigatore della fuga.

“La polizia li ha trovati e li ha inseguiti in elicottero”, La polizia ha detto dei fuggitivi. Sono stati arrestati senza resistenza nel sud di Nazareth”.

Mahmoud Ardah è agli arresti in un tribunale israeliano l'11 settembre 2021 prima del suo arresto preventivo e dopo essere stato nuovamente arrestato a Nazareth dopo essere evaso dalla prigione di Gilboa (Reuters/Ammar Awad)
Mahmoud Ardah è agli arresti in un tribunale israeliano l’11 settembre 2021 prima del suo arresto preventivo e dopo essere stato nuovamente arrestato a Nazareth dopo essere evaso dalla prigione di Gilboa (Reuters/Ammar Awad)

Secondo i media israeliani, la polizia ha ricevuto un avvertimento dai residenti di quella città che hanno avvertito che due uomini stavano cercando cibo nella spazzatura.

Nella casa di famiglia vicino alla città di Jenin, in Cisgiordania, il fratello di Mahmoud, Ardah, ha detto all’AFP che, sebbene i suoi parenti fossero “addolorati” dopo la sua cattura, erano “felici che Mahmoud fosse riuscito a far fuggire i prigionieri e a essere liberati dalle loro mani”. alcuni giorni. “

READ  Le Nazioni Unite hanno avvertito di un'imminente "catastrofe umanitaria" in Afghanistan prima che i talebani prendessero il potere

“Abbiamo paura che lo torturi, che lo mettano in isolamento e che gli impediscano di ricevere visite o di parlare al telefono”, ha aggiunto.

“stato di allerta”

E la polizia di occupazione ha annunciato, nelle prime ore di sabato mattina, l’arresto di altri due latitanti “che si nascondevano in un parcheggio di camion”.

riguarda Zakaria al-Zubaidi, noto ex leader del braccio armato del movimento Fatah guidato dal presidente palestinese Mahmoud Abbas, e Muhammad al-Ardah, membro della Jihad islamica.

Arresti effettuati Nella città araba di Shibli Umm al-Ghannam, dieci chilometri a est di Nazareth.

Gli agenti di polizia israeliani arrestano Zakaria al-Zubaidi, dopo essere evaso dalla prigione di Gilboa con altri cinque uomini armati palestinesi, nella città israeliana di Umm al-Ghannam l'11 settembre 2021 (Polizia israeliana/Reuters)
Gli agenti di polizia israeliani arrestano Zakaria Zubeidi, dopo essere evaso dalla prigione di Gilboa con altri cinque uomini armati palestinesi, nella città israeliana di Umm al-Ghannam l’11 settembre 2021 (Polizia israeliana/Reuters)

Poco dopo l’annuncio dell’operazione di cattura, subito ripreso da tutti i media israeliani, l’esercito ha riferito che dalla Striscia di Gaza era stato lanciato un missile verso il sud di Israele, intercettato dal suo scudo difensivo.

per vendetta, L’esercito israeliano ha lanciato raid notturni nella Striscia di Gaza, l’enclave palestinese controllata dagli islamisti di Hamas, da cui si basa anche il movimento della Jihad islamica.

Nella serata di sabato un nuovo missile, anch’esso intercettato, è stato lanciato da Gaza verso Israele.

In un comunicato, il primo ministro israeliano, Naftali Bennett, ha elogiato il lavoro dei servizi di sicurezza dopo l’arresto dei quattro latitanti, e ha sottolineato che “lo stato di massima allerta deve continuare fino all’arresto” degli altri due.

riguarda Due membri della Jihad islamica, Residenti di Jenin: Ayham Kammaji, 35 anni, è condannato all’ergastolo per il rapimento e l’omicidio di un colono israeliano. E Mandel Enfiat 26 anni.

READ  David Chavez afferma che Nasri Asfoura vincerà le elezioni con una maggioranza schiacciante

Il ministro della sicurezza interna Omar Bar-Lev ha detto alla televisione Channel 12 che uno di loro potrebbe essere entrato in Cisgiordania.

Il sistema antimissile Iron Dome intercetta un razzo lanciato dalla Striscia di Gaza verso Israele, visto da Ashkelon, 11 settembre 2021 (Reuters/Amir Cohen)
Il sistema antimissile Iron Dome intercetta un razzo lanciato dalla Striscia di Gaza verso Israele, visto da Ashkelon, 11 settembre 2021 (Reuters/Amir Cohen)

“Dichiarazione di guerra”

Da parte sua, il Movimento Jihad Islamico ha affermato in un comunicato che l’arresto dei latitanti “non cancellerà la loro eroica” fuga. Qualsiasi tentativo da parte delle autorità israeliane di “vendicarsi” di questi prigionieri sarebbe inteso come una “dichiarazione di guerra”.

L’ala militare di Hamas ha annunciato che “qualsiasi accordo di scambio di prigionieri deve includere il rilascio dei detenuti”. [cuatro] Eroi prigionieri.

Israele vuole restituire i corpi di due soldati uccisi a Gaza nel 2014 e due civili detenuti nel territorio.

Di Delphine Mathewcent (AFP)

Continuare a leggere: