Settembre 22, 2021

Corriere Locride

Trova le ultime notizie dal mondo da ogni angolo del mondo su Paper Project

Israele ha presentato un piano di “economia per la sicurezza” per fermare la violenza del movimento terrorista Hamas

Il primo ministro israeliano Naftali Bennett e il ministro degli Esteri Yair Lapid (Reuters)

Domenica il capo della diplomazia israeliana, Yair Lapid, ha presentato un piano per “migliorare” le condizioni di vita dei palestinesi nella Striscia di Gaza in cambio di un impegno da parte del movimento di Hamas, che governa la striscia, alla “calma”.

Per molto tempo, le uniche due opzioni erano invadere Gaza o occupare una violenza senza fine. Entrambe le opzioni sono cattive”, ha detto Lapid presentando la sua iniziativa “economia per la sicurezza” a una conferenza sulla sicurezza a Gerusalemme.

Nello specifico, ha proposto un piano in due fasi, ma senza negoziati con Hamas, movimento che Israele considera “terrorista”.

Nella prima fase “saranno riparate le linee elettriche, interconnesse il gas e costruito un impianto di desalinizzazione dell’acqua” a Gaza., una zona con una media di 12 ore di elettricità al giorno con poca acqua potabile.

In cambio, ha aggiunto Lapid, gli islamisti di Hamas dovrebbero attenersi alla “calma per un lungo periodo”, specificando che in caso di violenza la risposta di Israele sarebbe “più forte che in passato”.

Nella seconda fase, saranno costruiti un porto e un “collegamento stradale” tra Gaza e la Cisgiordania.Ha spiegato che i territori palestinesi occupati da Israele sono una nuova zona industriale.

E la Cisgiordania, dove ha sede l’Autorità Palestinese guidata da Mahmoud Abbas, è separata da Gaza dal territorio israeliano.

Il piano cerca di “agire ora” per “migliorare” le condizioni di vita dei palestinesi e “creare condizioni migliori per i colloqui futuri”. Secondo il ministro.

Israele e Hamas hanno combattuto quattro guerre dal 2008. A quattro mesi dall’ultima guerra, a maggio, la ricostruzione dell’enclave non è ancora iniziata, nonostante gli impegni di vari donatori.

READ  La possibile "sindrome dell'Avana" ritarda la fuga di Kamala Harris

La terza notte del lancio del razzo

I militanti palestinesi hanno sparato un missile contro Israele dalla Striscia di Gaza domenica notte, ha detto l’esercito israeliano, aggiungendo che il missile è stato intercettato. Il lancio di razzi è avvenuto in un momento di crescenti tensioni dopo che sei militanti palestinesi sono fuggiti da una prigione israeliana la scorsa settimana e le ostilità sono continuate in una guerra di 11 giorni lo scorso maggio.

In risposta, i terroristi a Gaza hanno lanciato razzi in Israele per tre notti consecutive. Israele generalmente risponde al lancio di razzi con attacchi aerei contro obiettivi collegati ad Hamas a Gaza.

La polizia di occupazione aveva già arrestato nel nord del Paese, Quattro dei sei palestinesi evasi all’inizio di questa settimana dal carcere di massima sicurezza di Gilboa. Dalla loro fuga di lunedì attraverso un tunnel scavato sotto il bacino, le autorità israeliane li stanno cercando in Israele e in Cisgiordania, dove scendono i fuggitivi e dove l’esercito ha schierato rinforzi.

Si ritiene che abbiano lasciato il paese e abbiano attraversato il confine con la Giordania, ma quattro dei fuggitivi Sono stati arrestati nel nord di Israele, a circa 30 chilometri dalla prigione.

Due palestinesi Zakaria Al-Zubaidi e Mahmoud Ardah, detenuti nel villaggio di Umm Al-Ghannam, Israele, l'11 settembre 2021 dopo essere fuggiti dalla prigione di Gilboa (Reuters)
Due palestinesi Zakaria Al-Zubaidi e Mahmoud Ardah, detenuti nel villaggio di Umm Al-Ghannam, Israele, l’11 settembre 2021 dopo essere fuggiti dalla prigione di Gilboa (Reuters)

Venerdì scorso, la polizia ha annunciato l’arresto A Nazareth, la principale città araba nel nord di IsraeleDa due membri del gruppo armato della Jihad islamica: Yaqoub Qadri, 48 anni, e Mahmoud Show, 45. Secondo i giornali locali, Al-Ardah, che stava scontando l’ergastolo, è stato il principale istigatore dell’evasione. “La polizia li ha trovati e li ha inseguiti in elicottero”, La polizia ha detto dei fuggitivi. Sono stati arrestati senza resistenza nel sud di Nazareth”.

READ  Un nuovo tipo di virus corona preoccupa i ricercatori sudafricani

E la polizia di occupazione ha annunciato, nelle prime ore di sabato mattina, l’arresto di altri due latitanti “che si nascondevano nel parcheggio dei camion”.

riguarda Zakaria al-Zubaidi, noto ex leader dell’ala militare del movimento Fatah guidato dal presidente palestinese Mahmoud Abbas, e Muhammad al-Ardah, membro della Jihad islamica. Arresti effettuati Nella città araba di Shibli Umm al-Ghannam, dieci chilometri a est di Nazareth.

Continuare a leggere: