Ottobre 17, 2021

Corriere Locride

Trova le ultime notizie dal mondo da ogni angolo del mondo su Paper Project

La Cina impone nuove regole alle aziende tecnologiche per controllare la “sicurezza ideologica”

Xi Jinping tiene il passo con le aziende tecnologiche
Xi Jinping tiene il passo con le aziende tecnologiche

Cinque ministeri cinesi pubblicati congiuntamente Linee guida per la regolamentazione degli algoritmi dei servizi di informazione su Internet che fanno Le sfide del mantenimento della sicurezza ideologica e della giustizia sociale Lo riferiscono oggi i media cinesi.

I ministeri (istruzione, scienza, industria, pubblica sicurezza e cultura), così come l’amministrazione cinese del cyberspazio, riconoscono che gli algoritmi hanno “giocato un ruolo importante nella diffusione delle informazioni, nel fiorire dell’economia digitale e nel rafforzamento dello sviluppo sociale .”

però, Il L’applicazione irrazionale degli algoritmi influisce anche sull’ordine naturale della comunicazione e sui legittimi diritti e interessi degli utenti di Internet. Lo avverte un comunicato congiunto dei cinque dipartimenti compilato oggi dai media locali.

Per questo motivo le Linee Guida si sono prefissate l’obiettivo di creare un “forte meccanismo di vigilanza” che porti a un’applicazione “equa, aperta e trasparente” degli algoritmi. “Promuoverà vigorosamente la ricerca di innovazioni nell’algoritmo… e migliorerà la competitività di base degli algoritmi cinesi”, ha aggiunto il regolatore.

le regole Eviteranno che gli algoritmi “interferiscano con l’opinione pubblica, sopprimano i concorrenti o mettano a repentaglio lo sviluppo economico e la gestione sociale”.

Le linee guida, attualmente in fase di consultazione, sono state pubblicate il 17, ma non sono state ampiamente commentate dai media cinesi.

Gli algoritmi sono ampiamente utilizzati dalle aziende tecnologiche cinesi, comprese le raccomandazioni utilizzate dal marketplace di e-commerce di Alibaba, Taobao; Douyin breve app video di ByteDance; Kuuaishou, con il supporto di Tencent; e piattaforme di consegna, come quelle utilizzate da Meituan ed Ele.me di proprietà di Alibaba.

App di Propaganda China Qiangguo (Reuters)
App di Propaganda China Qiangguo (Reuters)

Ad agosto, la China Cyberspace Administration (CAC) ha pubblicato una bozza di linee guida complete per la regolamentazione degli algoritmi, comprese le proposte che le aziende non creano modelli che portano gli utenti a spendere grandi quantità di denaro e che esiste un’opzione per disabilitare facilmente i servizi.

READ  L'unico possesso sulla Terra è detenuto da una persona che vuole raggiungere Marte

Gli algoritmi sono nel mirino dei regolatori di tutto il mondo. La Casa Bianca ha chiesto alle aziende tecnologiche di modificarlo per rimuovere la disinformazione, mentre l’Unione Europea ha stabilito regole che minacciano di multare le big tech se non fanno di più per affrontare i contenuti illegali.

Negli ultimi mesi, I regolatori cinesi hanno messo gli occhi sulle principali società tecnologiche del paese, con sanzioni contro aziende come il gigante dell’e-commerce Alibaba del valore di 18,2 miliardi di yuan ($ 2,818 miliardi), la più grande multa antitrust nella storia del Paese.

La campagna ha interessato le aziende di trasporto, il settore dell’istruzione, il settore dei videogiochi e il settore finanziario tecnologico.

Il presidente cinese Xi Jinping ha sottolineato ad agosto che il Partito comunista dovrebbe “guidare e supervisionare le imprese” e attuare “regolamenti efficaci e standard precisi” con l’obiettivo di “servire gli interessi pubblici dello sviluppo economico”.

(Con informazioni da EFE e Reuters)

Continuare a leggere: