Settembre 23, 2021

Corriere Locride

Trova le ultime notizie dal mondo da ogni angolo del mondo su Paper Project

La Cina vieta gli uomini “bisessuali” in TV

Il governo cinese ha bandito gli uomini bisessuali dalla televisione e ha detto alle emittenti giovedì di promuovere la “cultura rivoluzionaria”, espandendo una campagna per rafforzare il controllo sugli affari e sulla società e far rispettare la morale ufficiale.

Il presidente Xi Jinping ha chiesto “ringiovanimento nazionale” mentre il Partito comunista rafforza il controllo su affari, istruzione, cultura e religione. Le imprese e il pubblico sono sottoposti a crescenti pressioni per conformarsi alla sua visione di una Cina più forte e di una società più sana.

Il partito ha ridotto l’accesso dei bambini ai giochi online e sta cercando di scoraggiare quello che considera un malsano interesse per le celebrità.

Il regolatore televisivo ha affermato che le emittenti dovrebbero “porre fine agli uomini gay e ad altre estetiche innaturali”, usando un termine gergale dispregiativo per gli uomini bisessuali: “niang bao” o “pistole delle ragazze”.

Riflette la preoccupazione ufficiale che le pop star cinesi, influenzate dagli sguardi carini e maschili di alcuni cantanti e attori sudcoreani e giapponesi, non incoraggino i giovani in Cina a essere abbastanza mascolini.

Le emittenti dovrebbero evitare di promuovere “celebrità volgari di Internet” e ammirazione per ricchezza e celebrità, ha detto il regolatore. Invece, i programmi dovrebbero “promuovere vigorosamente l’eccellente cultura tradizionale cinese, la cultura rivoluzionaria e la cultura socialista avanzata”.

Il governo di Xi sta anche rafforzando il controllo sulle industrie cinesi di Internet.

Ha lanciato antitrust, sicurezza dei dati e altre misure di conformità presso aziende tra cui i social media e il fornitore di giochi Tencent Holding e il gigante dell’e-commerce Alibaba Group, che il partito al governo teme sia grande e indipendente.

Le regole entrate in vigore mercoledì limitano chiunque abbia meno di 18 a tre ore a settimana di gioco online e vietano il gioco d’azzardo nei giorni di scuola.

READ  Il principe Harry è sotto accusa per aver fatto un viaggio privato su un aereo di lusso

Gli sviluppatori di giochi sono già stati tenuti a presentare nuovi titoli per l’approvazione del governo prima che vengano rilasciati. I funzionari hanno chiesto loro di aggiungere temi nazionalistici.

La festa sta anche rafforzando la presa sulle celebrità.

Il regolatore ha affermato che le emittenti dovrebbero evitare gli artisti che “violano l’ordine pubblico” o “perdono il morale”. Sono vietati anche gli spettacoli sui figli delle celebrità.

Sabato, la piattaforma di microblogging Weibo Corp ha sospeso migliaia di fan club e account di notizie di intrattenimento.

La famosa attrice Zhao Wei è scomparsa dalle piattaforme di trasmissione senza spiegazioni. Il suo nome è stato rimosso dai titoli di coda di film e programmi TV.

L’ordine di giovedì ha incaricato le emittenti di limitare il pagamento agli artisti ed evitare i termini contrattuali che potrebbero aiutarli a evadere le tasse.

Un’altra attrice, Cheng Shuang, è stata multata di 299 milioni di yuan (46 milioni di dollari) la scorsa settimana per evasione fiscale, avvertendo le celebrità di stabilire modelli positivi.