Settembre 22, 2021

Corriere Locride

Trova le ultime notizie dal mondo da ogni angolo del mondo su Paper Project

La legge polacca che vieta il restauro dei beni ebraici passa al Senato

Il legge polacca Impedisce agli ebrei di recuperare la proprietà rubata dalle loro famiglie durante l’Olocausto ed è stata approvata dal Senato polacco venerdì dopo la guerra di dominio comunista in Polonia. La legge rende impossibile impugnare decisioni su beni rubati 30 anni fa. Tuttavia, ci sono due emendamenti alla legge approvata venerdì che non fanno parte del progetto di legge originale. Innanzitutto, è stata approvata una proroga di tre mesi per presentare le richieste prima dell’entrata in vigore della legge. In secondo luogo, la nuova legge non si applica alle rivendicazioni esistenti e alle cause in corso. Tuttavia, “la legge è gravemente dannosa [Israel’s] Lo ha annunciato il ministro degli Esteri Yer Lapid. “La Polonia è ben consapevole di ciò che è giusto e dignitoso”, ha detto.

“Israele è profondamente preoccupato per la legge polacca relativa alla concessione dei diritti di ripristino alle vittime dell’Olocausto. Ogni fase del processo legislativo è uno sviluppo preoccupante”, ha twittato venerdì pomeriggio. “Non ci tireremo indietro dal nostro impegno a proteggere i diritti delle vittime dell’Olocausto, i loro diritti e la loro memoria”, ha aggiunto. I commenti di Lapidge sono stati ribaditi dal ministro per l’uguaglianza sociale Meera Cohen, che venerdì sera ha affermato che “la testardaggine polacca … potrebbe danneggiare le relazioni tra le nazioni” e “non può cambiare la storia”. Le correzioni aggiunte non sembrano essere soddisfacenti Organizzazione Mondiale per la Ricostruzione Ebraica (WJRO) ha rilasciato una dichiarazione di condanna della controversa legge. “Il referendum odierno sull’approvazione del disegno di legge al Senato polacco con emendamenti non otterrà giustizia. Anche se le cause pendenti non saranno più estinte, i richiedenti vincitori potranno solo ottenere un risarcimento per la proprietà sottratta dal regime comunista. “Il Senato ha predetto i legittimi proprietari della proprietà – per molti di loro – per anni. C’è una possibilità di recupero”, ha affermato Gideon Taylor, chief operating officer della WJRO. Ma qui stiamo parlando dei beni sequestrati dalla Polonia nel dopoguerra e di come ancora oggi tragga beneficio dalla Polonia”. Andrzej Duda. La WJRO ha invitato la Polonia a “riconsiderare il suo voto precedente e respingere del tutto il disegno di legge in questo momento” e a “risolvere la questione della proprietà privata una volta per tutte adottando una legge di ristrutturazione globale”. Ariella Marston ha contribuito a questo rapporto.

READ  Sviluppo turistico grazie a Govt