Settembre 23, 2021

Corriere Locride

Trova le ultime notizie dal mondo da ogni angolo del mondo su Paper Project

La primaria richiede 400 medici in più per prendersi cura di Long Covid

Julián Ezquerra, Segretario Generale dell’Associazione dei Medici e degli Alumni di Madrid (Amyts).

Gli esperti stimano che tra a 10 e 20 percento dei pazienti con Covid-19 sviluppa un prolungamento della malattia (covid continuo o covid lungo) fino a otto mesi dopo l’infortunio. in tale contesto, Julian EzqueraIl segretario generale dell’Associazione dei medici e dei laureati di Madrid (AMETS), spiega a scrittura medica che la medicina di famiglia dovrà approvare alcuni 400 medici di base Per ulteriori richieste In esclusiva per i pazienti Long Covid Evitare una sana eccessiva saturazione dovuta a Pandemia di coronavirus.

diretto | Last minute e novità sul Corona Virus Covid-19

A questo proposito, sottolinea Ezeira L’epidemia non è ancora finita E che il numero di casi di pazienti affetti da questa nuova malattia non può essere chiuso, quindi le cure primarie devono rForza il tuo servizio destinati a questi pazienti.

“Prima è necessario Definire il concetto di Covid persistente o ‘Long Covid’. C’è ancora qualche preoccupazione che non sappiamo molto bene cosa fare con questo gruppo di pazienti. Hai Malattie molto diverse A volte richiede una specialità. Genera anche incertezza su ciò che gli infortuni provocano a lungo termine”, commenta Izcura.

Su questo argomento, il Segretario Generale di Amyts Corporation sta facendo un lavoro Stima del numero di operatori sanitari per la medicina di famiglia È necessario combattere questa nuova malattia Dopo aver contratto il Covid-19.


“Occorre approfondire l’aumento dei posti di medicina di famiglia, non solo per il Covid, ma per tutta l’agenda sospesa”


“Se teniamo conto che ci sono tra il 10 e il 20 per cento dei contagiati dal virus Covid in corso (parteciperanno 500.000 pazienti), e se assumiamo che ogni paziente avrà bisogno di un consulto ogni due mesi, questo significa che 3 milioni di consulti sono richiesti per ciascuno con questo numero circa, Servono 400 medici di famiglia Destinato esclusivamente a questo gruppo di pazienti”, calcola l’esperto.

Ezquerra, tuttavia, afferma che La realtà nel sistema sanitario è qualcos’altro. Se dividiamo il numero di casi infetti per il numero totale di medici, davvero Non credo che ci saranno i primi posti per i pazienti ‘Covid lungo’. Penso che ogni medico di famiglia dovrebbe prendersi cura dei pazienti con questa malattia e altri disturbi, quello che succede è che cadranno in agende sovraffollate, ecco perché È necessario approfondire l’aumento dei posti della medicina di famiglia, Non solo per il Covid, ma per tutta l’agenda sospesa”, aggiunge.


Mancanza di visione primaria e “centralizzazione ospedaliera”

secondo La visione sviluppata dalla medicina di famiglia Per contrastare la pandemia di coronavirus, Izcura sottolinea che “si vede solo cosa succede negli ospedali”, che definisce come “ospedale centrale“.

“È una tendenza popolare in politica sanitaria. Sembra che il mondo della salute e della medicina non sia altro che ciò che accade all’interno degli ospedali, quando sappiamo tutti che gli ospedali vengono a risolvere quasi 15 o 20 percento dei problemi di salute della popolazione. Il resto dei problemi di salute è risolto e il resto delle malattie è sul campo Assistenza sanitaria di base‘ afferma l’esperto.

Inoltre, sostiene, la “centralizzazione” di patologie come la malattia Covid persistente e la “realizzazione” di essa localizzata sulla struttura ospedaliera non hanno molto “significato”. Non possiamo dimenticarlo 90% dei casi o I bisogni cronici dei pazienti Covid saranno Frequentato dai medici di famiglia Nei centri sanitari”, sentenza.

Sebbene possa contenere dichiarazioni, dichiarazioni o note di istituzioni sanitarie o professionisti, le informazioni in scrittura medica sono curate e preparate da giornalisti. Si consiglia di consultare il lettore su qualsiasi domanda relativa alla salute con un operatore sanitario.

READ  Le startup della medicina digitale sono tra le più ricercate nel 2021