Settembre 21, 2021

Corriere Locride

Trova le ultime notizie dal mondo da ogni angolo del mondo su Paper Project

La Procura indaga sull’acquisto di dispositivi di protezione rinvenuti presso l’Istituto di Medicina Legale | Salve | nndc | Perù

I pubblici ministeri hanno riferito che il procuratore della nazione Zoraida Avalos Rivera ha ordinato un’indagine sull’acquisizione di dispositivi di protezione sanitaria (DPI) situati nell’unità di medicina legale dell’Istituto di medicina legale di Lima utilizzando un’etichetta che afferma “EsSalud la cui vendita è vietata”.

Come riportato, venerdì 3 settembre, i patologi forensi dell’UCF dell’Istituto di Medicina Legale di Lima hanno avvertito che tra i dispositivi di protezione (DPI) ricevuti dall’ente per la tutela della salute dei dipendenti (camici o tute monouso), il suddetto la designazione con l’iscrizione della polpa era .

La Quinta Procura della Seconda Società Regionale specializzata in reati di corruzione di funzionari, presieduta dal Procuratore Generale Carla Tsinaro Mong, sta conducendo un’indagine preliminare sui responsabili della presunta commissione di reati contro la pubblica amministrazione nella forma di collusione e appropriazione indebita. a spese dello Stato.

Zecenarro Monge ha disposto la verifica dei dispositivi di protezione individuale indicati nei magazzini dell’Istituto di Medicina Legale. Allo stesso modo, sono stati raccolti tutti i documenti che consentono di scoprire l’origine dell’attrezzatura e il processo di locazione della stessa. Ciò si aggiunge alla determinazione di chi è responsabile della ricezione, della conservazione, dell’inventario e della distribuzione delle merci.

Il reato di complicità è previsto dall’articolo 384 del codice penale ed è punibile con la reclusione da 3 a 6 anni, mentre la peculato (art. 387) è punita da 4 a 8 anni.

READ  UMCE firma un accordo internazionale con l'OEI per promuovere l'istruzione, la scienza e la cultura | Nazionale