Menu
In Aspromonte
Un porto per tir o un approdo per il turismo?

Un porto per tir o un approdo …

«In questi giorni è es...

Nasce il Coordinamento delle Guide Parco calabresi: il 2 dicembre la prima iniziativa pubblica

Nasce il Coordinamento delle G…

Tre Parchi Nazionali, ...

Reggio. Si terrà nei giorni 2 / 3 e 4 dicembre la Chanukkà: «libertà di espressione e festa delle luci in Calabria»

Reggio. Si terrà nei giorni 2 …

Nei Giorni 2 / 3 e 4 d...

Cardeto. XIX edizione della sagra della castagna: «tantissime le persone venute a degustare il frutto autunnale per antonomasia»

Cardeto. XIX edizione della sa…

Si è svolta domenica 1...

Escursioni. Domenica 18 novembre “Gente in Aspromonte” sarà sul Crinale di San Nicodemo (Mammola)

Escursioni. Domenica 18 novemb…

ASSOCIAZIONE ESCURSION...

San Roberto (RC), grande attesa per il Presepe Vivente: volontari al lavoro per una edizione da record

San Roberto (RC), grande attes…

Sono al lavoro già da ...

San Roberto. Lsu-Lpu, Vizzari: «Mancano 29 milioni, Regione ritiri accordo o aggiunga quota mancante»

San Roberto. Lsu-Lpu, Vizzari:…

“Inaccettabile, dispar...

Escursioni. Domenica 11 novembre, “Gente in Aspromonte”, andrà sui Crinali di Monte Scorda

Escursioni. Domenica 11 novemb…

ASSOCIAZIONE ESCURSION...

CaiReggio: Domenica 16 settembre l'escursione sul sentiero "dell’Acqua Luntana"

CaiReggio: Domenica 16 settemb…

La domenica del 16 set...

La nostra storia. I fratelli Borruto e i loro rapporti con Staiti

La nostra storia. I fratelli B…

di Fortunato Stelitano...

Prev Next

Madonne e ndrine

  •   Bruno Salvatore Lucisano
Madonne e ndrine

E poi va bene che le vie del Signore sono infinite, ma quelle per arrivare alla Mamma della Montagna, saranno al massimo tre o quattro. Mettiamo qualcuno a vigilare e a controllare il certificato penale. Perché la fede non si può controllare, ma la fedina sì. Anzi, la fedina parla chiaro, la fede no. La fede è qualcosa di intimo, di personale che non s’impara e non s’insegna…purtroppo.
Ma se vogliamo vigilare, dovremmo regolarci così con tutte le Madonne. O no?

Per la Madonna di Pugliano, per esempio, saranno andati in migliaia: per la Madonna o per Giusy Ferreri? Per la Madonna o per i fuochi d’artificio? Erano tutti del Nord o c’era anche gente dei comuni vicini? E i comuni vicini, non sono chiusi tutti per mafia, o quasi? 

O forse a Lourdes non è mai capitato un mafioso a chiedere grazia. E poi a Polsi non ci vanno, forse, anche i politici? La Madonna accoglie tutti, in special modo i peccatori. E quindi, e soprattutto i politici. Il fatto che nel corso degli anni si sono scoperti in quel santo luogo riunioni di ndranghitisti è un problema della giustizia non della Madonna. Non è un problema di chi va a chiedere grazie e guarigioni. Non è un problema di chi va per pregare. Eccellenza sarebbe ora di finirla con questa favola. Quel luogo e più importante per uno che ha peccato anziché per qualche leccaculo. E sennò chiudete tutto. Stavo giusto pensando a Zefirino Malla, santo dei nomadi. Quelle migliaia di nomadi che per devozione si recano ogni anno a Riace, che non si sposano non si battezzato non si cresimano e vanno alla festa dei santi Cosimo e Damiano, perché mai non li scomunica? Cosa c’entrano con la Chiesa e con la fede cattolica? Gente che si accoppiano a dodici anni e fanno figli, che relazione hanno con la Madonna e con Dio? È allora la fede è un fatto intimo e personale e le persone possono avvicinarsi a Dio e alla Madonna senza il beneplacito di alcuno. Perché nessuno è senza peccato. O no?

I ragazzi pronti a invadere Reggio ci andranno per Ermal Meta, non per la Madonna della Consolazione, per i fuochi d’artificio, non per l’omelia del vescovo!

E alla Madonna della Montagna è la stessissima cosa. C’è chi va per pregare, chi per chieder grazia chi per altro. Esattamente come in tutti i posti, e con tutte le Madonne!

Vede se dovessimo chiudere tutti i luoghi dove si insinua la presenza ndranghitista, prima che Polsi, dovremmo chiudere la Regione Calabria e un buon numero di Municipi.

Vado in chiesa da quando ero un bambino e, in tutta onestà non mi sono mai interessato di chi ci sia in chiesa, né di chi dice messa. Faccio già fatica a capire cosa sia la fede, vedendo gente vicino la Madonna che raccoglie soldi con un sacco, non ci si metta pure lei.

Se sono stato scortese mi perdoni ma, se decidesse di non perdonarmi, le giuro che per me è lo stesso, tanto io continuo ad andare a messa e guardo all’altare, non chi mi sta intorno.

Sta diventando un’ossessione, Polsi!

P’amuri da Madonna, basta!

 

  • fb iconLog in with Facebook