Ottobre 25, 2021

Corriere Locride

Trova le ultime notizie dal mondo da ogni angolo del mondo su Paper Project

Lionel affronta la riforma | diario d’ascolto

L’ex presidente Lionel Fernandez ha affermato ieri che insistere su una riforma costituzionale per stabilire l’indipendenza della Procura non è altro che un modo per distogliere l’attenzione del Paese dai grandi problemi che lo affliggono.

E’ quanto ha detto Fernandez durante un’intervista al programma radiofonico “Sol de la Magyana”, trasmesso dall’emittente ZOL 106.5 FM, dopo essere stato interrogato su questo argomento rivelato da Abenader, che ha proposto più volte questo emendamento.

“Oggi abbiamo un problema con la sicurezza dei cittadini, e oggi l’interesse pubblico è in aumento nei prezzi del paniere familiare, quindi, per molti, parlare di riforma costituzionale che è assolutamente inutile in questo momento è una forma di distrazione rispetto ai problemi osservando che lo stato in cui andrai”.

A ciò si aggiunge, secondo Fernandez, un problema economico causato dalla crisi sanitaria causata dalla pandemia di coronavirus, che si è tradotto in un aumento della spesa da parte del governo, insieme a una ridotta fonte di reddito.

Ha anche indicato che tale riforma non sarebbe necessaria, dal momento che l’indipendenza dell’Ufficio del Pubblico Ministero è sancita dalla legge dominicana.

Questo “manca di scopo”
Inizialmente, il presidente Abenader ha parlato di una riforma costituzionale specificamente per consolidare l’indipendenza della Procura. Abbiamo detto che la riforma costituzionale non ha alcuno scopo a questi fini perché nella nostra Costituzione, negli articoli 170 e 171, nonché nella Legge fondamentale del Pubblico Ministero, sancisce il principio dell’indipendenza della Procura della Repubblica” lei disse.

Questa non è la prima volta che Fernandez si pronuncia contro questo potenziale emendamento, poiché anche il capo del Potere Popolare (FP) ha espresso qualcosa di simile lo scorso agosto.

READ  La data della lotteria Visa 2023 e il Venezuela è fuori dalla lotteria | Notizie sull'immigrazione di Univision

In quell’occasione, Lionel ha osservato che la Procura della Repubblica Dominicana è costituzionalmente e giuridicamente indipendente.

Cosa sta cercando Abenader
Il 18 agosto, il presidente Abenader del Paese ha annunciato che quest’anno avrebbe proposto una riforma della costituzione, per rafforzare l’indipendenza della Procura.

Il presidente disse all’epoca: “La democrazia, la lotta alla corruzione e la separazione dei poteri non possono dipendere dalla buona volontà del presidente”.

Con questa decisione, il capo dello Stato ha chiarito che nel suo governo “non c’è spazio per l’impunità e la corruzione” e che ha cercato di tagliare una storia politica che non è mai stata incline alla giustizia, ma ha preservato l’influenza dell’esecutivo. . Potere sull’accusa.

Nel suo discorso, Abenader ha espresso la sua intenzione di produrre un secondo restauro istituzionale e fisico, attraverso un’ampia agenda nazionale di dodici riforme che sarebbero state attuate per modernizzare completamente il paese.

Tra queste spicca la riforma della trasparenza e delle istituzioni, per rafforzare l’indipendenza non solo della Procura della Repubblica, ma anche della Camera dei Conti.

i dettagli
avvocato indipendente
la proposta.

Quando Abenader ha annunciato la sua intenzione di riformare la costituzione nel caso del Pubblico Ministero, ha indicato che uno dei cambiamenti più importanti attuati dalla sua amministrazione per invertire l’impatto sulla magistratura è stata la nomina della Procura indipendente.