Ottobre 25, 2021

Corriere Locride

Trova le ultime notizie dal mondo da ogni angolo del mondo su Paper Project

L’Unione Europea invierà una missione per monitorare le elezioni di novembre in Venezuela

Capo della diplomazia comunitaria, Josep Borrell (Foto: EFE)
Capo della diplomazia comunitaria, Josep Borrell (Foto: EFE)

Alto rappresentante per la politica estera dell’Unione europea, Josep Borrell invierà una missione tecnica di osservazione elettorale in Venezuela per seguire dal campo le elezioni regionali del 21 novembre.

In risposta all’invito del Consiglio Elettorale Nazionale della Repubblica Bolivariana del Venezuela, L’Unione europea ha deciso di inviare la missione di osservazione elettorale dell’Unione europea (EOM) per osservare le elezioni regionali e locali prevista per il 21 novembre 2021, ha affermato il blocco in una nota.

Il capo della diplomazia comunitaria, che da settimane sta negoziando con le autorità venezuelane i termini e le condizioni per il dispiegamento degli osservatori, Ha dato il via libera alla spedizione dopo aver ricevuto rassicurazioni da Caracas in merito all’accesso e alla portata della missione.

Segretario generale del partito di opposizione "Azione Democratica"Jose Bernabé Gutierrez (Foto: REUTERS/Leonardo Fernandez Filoria)
Segretario generale del Partito di Azione Democratica all’opposizione, José Bernabé Gutierrez (Foto: REUTERS/Leonardo Fernández Filória)

“un Un processo elettorale senza precedenti con l’approvazione della maggioranza delle forze politiche per la prima volta Negli ultimi anni, per eleggere più di 3.000 rappresentanti regionali e comunali in Venezuela”, ha affermato Borrell.

Il capo della diplomazia europea sostiene la necessità di essere presenti sul campo affinché le elezioni venezuelane siano pluraliste e godano di condizioni democratiche minime.. A tal fine, l’Unione Europea ha già dispiegato una spedizione durante l’estate settentrionale per studiare la fattibilità dell’invio di osservatori per il mese di novembre.

Borrell ha aggiunto che questa amministrazione potrebbe essere un file Un contributo importante “per sostenere una soluzione pacifica tra i venezuelani alla crisi”. e di conseguenza un percorso verso elezioni credibili, inclusive e trasparenti”.

Il presidente del Venezuela, Nicolas Maduro, in una foto d'archivio (Foto: EFE)
Il presidente del Venezuela, Nicolas Maduro, in una foto d’archivio (Foto: EFE)

L’Unione europea può, in questo modo, Osservando le elezioni in Venezuela per la prima volta dal 2005. Gli esperti svolgeranno compiti di monitoraggio tecnico prima del voto e monitoreranno le elezioni di novembre, nonché il successivo processo. In altri casi, questo tipo di compito durava fino a tre e quattro mesi.

READ  L'esercito boliviano ha quasi abbattuto un aereo Evo diretto in Messico, rivela Lopez Obrador

Successivamente, in una dichiarazione, la diplomazia comunitaria ha affermato che il socialista portoghese, Isabel Santos guiderà la missione, che sarà composta da una prima squadra di 11 esperti elettorali che si recherà a Caracas in ottobre. In un secondo momento si aggiungeranno 62 osservatori tecnici a lungo termine, oltre ad altri trenta con l’avvicinarsi della data delle elezioni.

Sotto la guida del capo osservatore, la sig. Santos, rispettato parlamentare e osservatore elettorale di grande esperienza, la missione di osservazione elettorale dell’UE condurrà una valutazione tecnica indipendente di tutti gli aspetti del processo elettorale e proporrà raccomandazioni Per migliorare le elezioni future”, ha identificato Borrell.

Il ministro degli Esteri venezuelano Jorge Ariza incontra Josep Borrell lo scorso giugno (Foto: Europa Press)
Il ministro degli Esteri venezuelano Jorge Ariza ha incontrato Josep Borrell lo scorso giugno (Foto: Europa Press)

per questa parte, Santos ha osservato: “Dopo anni di tensione e polarizzazione, le prossime elezioni sono un passo potenzialmente importante per una soluzione pacifica e democratica. della crisi venezuelana.

in tale contesto, Resta da vedere se il Parlamento europeo deciderà di schierare i deputati. Di solito il Parlamento europeo rafforza la supervisione tecnica con una delegazione che esercita missioni di follow-up durante il giorno delle elezioni, dando peso politico alla missione.

Sarà Il gruppo di sostegno per la democrazia e il coordinamento elettorale del Parlamento europeo sta valutando se il processo è completo e sta inviando parlamentari in Venezuela, una decisione che dovrà essere confermata dalla Conferenza dei presidenti, organismo che riunisce i capi di tutti i gruppi con rappresentanza al Parlamento europeo.

Ciò richiede l’accordo di Il consenso dei partiti politici. Finora, il PPE e il liberale Reno hanno fortemente criticato qualsiasi approccio nei confronti di Caracas, quindi La missione corre il rischio di non avere membri del Parlamento europeo, ad eccezione del capomissione, che è sempre un membro del Parlamento, in questo caso Isabel Santos.

Foto d'archivio del Parlamento europeo
Foto d’archivio del Parlamento europeo

A Bruxelles lo considerano Il governo di Nicolás Maduro ha compiuto “passi positivi” come formazione più pluralistica del Consiglio Elettorale Nazionale O un miglior rapporto con le organizzazioni umanitarie che operano nel Paese.

READ  Crisi nel governo argentino: i funzionari che hanno risposto a Cristina Kirchner hanno presentato le dimissioni al presidente Alberto Fernandez

Inoltre, La missione coincide con l’andamento del processo di dialogo tra governo e opposizione, aperto a metà agosto in Messico E che ha fatto il suo terzo giro di contatti pochi giorni fa. Le due parti hanno confermato questo martedì di aver avvicinato le posizioni l’una all’altra.

(Con informazioni da EuropaPress, AFP ed EFE)

Continuare a leggere: