Settembre 21, 2021

Corriere Locride

Trova le ultime notizie dal mondo da ogni angolo del mondo su Paper Project

Matthews Doria conferma che sarà naturalizzato a giocare per El Tree

città del Messico /

brasiliano Matthews Doria, difendere Santos Laguna, Questo martedì ha confermato di aver già avviato il processo di naturalizzazione messicana perché il suo obiettivo è giocare con Scelta nazionale.

“Ho degli obiettivi nella mia carriera e uno dei più importanti è Ha lottato per un posto nella nazionale messicana Dopo che sarà apparsa la mia lettera di naturalizzazione, combatterò per essa”, ha ammesso il capitano Santos.

Doria, 26 anni, è arrivata in Messico il Apertura 2018 Ha iniziato la sua carriera con Botafogo Dal campionato brasiliano, la squadra con cui ha giocato Cuba Libertadores de America.

Nel 2015 mi sono trasferito da Botafogo a Marcela Olympique dalla Ligue 1 in Francia; Nel 2016 ha suonato in Granada Da LaLiga per iscriversi più tardi nel 2018 con i guerrieri.

Il difensore centrale ha ammesso che da quando è arrivato a Torreon, quartier generale della squadra, si è sentito a casa.

“Mi sento molto felice fuori e dentro il club. Hanno fatto di tutto all’interno della squadra per farmi sentire un altro messicano, motivo per cui ho in testa di rimanere qui più a lungo, anche Ho rinnovato con il Santos per altri quattro anni“, esibire.

Matthews Doria Ha sottolineato che dopo la sua naturalizzazione, se avrà la possibilità di giocare per la squadra nazionale, sarà vantaggioso per entrambe le parti.

“Se sarò chiamato, sarà molto buono perché il Messico vincerà a causa della competizione che si presenterà, ma per questo devo lavorare sodo al Santos. So che le carte richiedono tempo, mentre terrò il mio livello troppo alto per poter giocare per il Messico“.

READ  Il pugile Manny Pacquiao è stato nominato dal partito di governo delle Filippine come candidato per le elezioni presidenziali del 2022

Doria sostiene i talenti messicani

Numero 21 di Santos Ha evidenziato la crescita della Lega messicana che attrae personalità dall’estero e porta anche all’emergere di valori calcistici giovanili in Europa, come nel caso di Santiago Munoz.

“Il campionato messicano è cresciuto molto. Oggi molti giocatori che hanno giocato in grandi squadre in Europa vorrebbero venire, e I giovani messicani che sono cresciuti qui trovano aspettative di andare in Europa“.

Dal 2018, Dória è un giocatore chiave nella squadra guidata dall’uruguaiano Guillermo Almada ed è stata una parte essenziale del secondo posto della squadra a Clausura lo scorso 2021.