Settembre 21, 2021

Corriere Locride

Trova le ultime notizie dal mondo da ogni angolo del mondo su Paper Project

“Non siamo un virus”: due blocchi a delta dividono Sydney

SYDNEY, 10 agosto (Reuters) – Surfisti e marittimi vagano per le sabbie di Pondy Beach, uno dei sobborghi più ricchi di Sydney, mentre i corridori si accumulano nelle vicinanze delle attrezzature della palestra pubblica.

In Occidente, le infezioni da governo-19 sono le più diffuse, con negozi chiusi su strade vuote poiché i più grandi immigrati australiani hanno il coprifuoco e sono gestiti da pattuglie di alta sicurezza sostenute dai militari.

Quasi tre quarti dello stato del Nuovo Galles del Sud provengono da 5.000 distretti del governo locale di Sydney, con un’espansione urbana che si estende per circa 12 km (7,5 miglia) a sud-ovest del Sydney Harbour Bridge fino ai piedi delle Blue Mountains.

“La comunità qui sta davvero lottando a questo punto e sentono che c’è un doppio standard”, ha detto Bilal El-Hayek, un consigliere dell’ovest della città che trascorre la maggior parte del suo tempo ad aiutare a consegnare pacchi di cibo a persone non ammissibili legate al epidemia. Sostegno ai pagamenti.

“Vedi foto e video provenienti da est, gente sulla spiaggia, le strade qui sono completamente vuote”, ha detto.

Mentre la più grande città australiana lotta per controllare il peggior focolaio dell’epidemia, controlli più severi nei suoi quartieri più vulnerabili e una polizia più severa hanno suscitato indignazione tra la sua popolazione più vulnerabile. Quella sensazione è stata particolarmente verde da quando l’eruzione del delta è iniziata a Pondicherry con un autista aeroportuale smascherato e non vaccinato. leggi di più

Sebbene l’intera città della costa orientale di 5 milioni sia rinchiusa, a circa 1,8 milioni di persone nella sua parte occidentale etnicamente diversa è impedito di lasciare i loro immediati dintorni e di lavorare faccia a faccia. I lavoratori autorizzati devono essere testati ogni tre giorni e le maschere devono essere indossate fuori casa.

READ  Israele consegna una terza dose del vaccino Pfizer Covit-19 agli adulti a rischio

La costruzione e la manutenzione della proprietà sono consentite in altre parti della città, con meno restrizioni alla guida e mascherine non necessarie all’esterno. Scuole chiuse in tutta la città da giugno, tornando ovunque tranne che in Occidente.

“Anche le comunità di rifugiati che sono venute qui 40 anni fa, come pensiamo che si sentirebbero queste persone in una situazione come questa?” Elfa Moradakis, CEO di Sidwest Multicultural Services, che fornisce assistenza per adulti e servizi di insediamento per i rifugiati, ha affermato. “Certo che si sentono presi di mira.”

Il rifugiato palestinese Mervat Ultrasi, un lavoratore del gas Sidwest, ha sollevato sospetti tra i suoi clienti in presenza di polizia e militari, molti dei quali provenivano da paesi come l’Iraq e la Siria.

“È come uno shock per loro perché credono di essere venuti in un paese indipendente, dicono: ‘Affrontiamo ciò che affrontiamo noi (nel nostro paese)'”, ha detto.

“Alcuni di loro mi hanno detto: ‘Non siamo un virus.’

La polizia del New South Wales ha respinto una richiesta di commento, sebbene abbia dichiarato pubblicamente che 300 guardie di sicurezza che assistono nei “test di conformità” sono addestrate all’impegno sociale e al disarmo.

Tim Southformasen, ex commissario federale per la discriminazione razziale, ha definito la Western Sydney “il centro dell’Australia multiculturale”.

I volontari di Meals on Wheels preparano cibo per i membri delle comunità vulnerabili durante il blocco per prevenire la diffusione della malattia da virus corona (Govt-19) nell’area del governo locale di Canterbury-Bangstown nel sud-ovest di Sydney, in Australia. 4 agosto 2021 / Lauren Elliott

READ  La tempesta tropicale Grace si sviluppa nell'Atlantico mentre Fred si indebolisce temporaneamente

“Se non lo facciamo bene, mineremo la struttura sociale di questa città per gli anni a venire”, ha detto in una e-mail.

Costo aziendale

I gravi blocchi hanno anche causato un colpo economico – di fronte a un referendum debole in diversi anni e alle elezioni all’inizio del 2022 – che potrebbe contribuire a una seconda recessione in due anni. leggi di più

Secondo Business Western Sydney (BWS), tre quarti della popolazione occidentale e di alcune periferie, nata all’estero, costituiscono circa 1,6 trilioni di dollari (1,2 trilioni di dollari), ovvero il 7% dell’economia nazionale. Un sindacato.

Prima delle serrature, tre quarti del milione di lavoratori della regione lasciavano ogni giorno i loro quartieri per andare a lavorare.

L’amministratore delegato di BWS David Porker ha dichiarato: “Per la prima volta nella loro vita, questi lavoratori sono passati dall’essere pagati a fare la fila per il welfare”.

Il governo statale ha affermato che consentirà a 80.000 lavoratori edili occidentali di tornare al lavoro una volta che saranno completamente vaccinati, ma il cambiamento dei consigli sulla carenza di forniture e le vaccinazioni per le persone di età inferiore ai 40 anni mostra che un sesto dei giovani australiani ha preso entrambi scatti.

Dopo aver guidato su una scalata di costruzione per i primi 20 mesi dell’epidemia, Brickworks Ltd (BKW.AX)Il principale produttore di mattoni del paese ha dichiarato di aver prodotto un milione di mattoni al giorno e di aver messo offline due stabilimenti di Western Sydney dopo aver bloccato l’80% della domanda.

“Se cerchiamo di trovare spazio per impilare 800.000 mattoni al giorno, alla fine riusciremo a riempire i nostri cantieri”, ha detto al telefono l’amministratore delegato Lindsay Partridge.

READ  Rottura: Passeggero accoltella il treno giapponese a Tokyo

“Non abbiamo scelta. Dobbiamo venire offline.”

Ai ristoranti in tutta la città è vietato far accomodare i clienti e per sopravvivere si affidano ai piatti da asporto, ma la riduzione delle entrate in Occidente, insieme alla mobilità limitata, ha drasticamente ridotto le vendite.

Abdul Eltik, proprietario del ristorante libanese Little Tripoli da 12 anni, ha dichiarato: “Una regola si applica all’Occidente, una regola si applica all’Oriente”.

“Non ho bisogno di soldi del governo. Posso fare soldi da solo. Restituiscimi i miei affari.”

($ 1 = 1.3604 dollari australiani)

Rapporto di Byrne Gaye e Jill Crawley a Sydney; Byron Cain che scrive; Montaggio di Tom Hawk

I nostri standard: Politiche della Fondazione Thomson Reuters.