Menu
In Aspromonte
Platì. L’Associazione San Domenico ONLUS di Reggio ha avviato la distribuzione degli aiuti alimentari del fondo europeo

Platì. L’Associazione San Dome…

L’Associazione San Dom...

Coldiretti. Da domani, 19 aprile, va in porto una battaglia storica: l’obbligo di indicare in etichetta l’origine del latte

Coldiretti. Da domani, 19 apri…

Molinaro: l’importante...

La riflessione. Gli agnelli di Montecitorio “arrivano” da … Crotone

La riflessione. Gli agnelli di…

Abbiamo appena visto i...

Calabria Greca. Scì Melu e i cowboy aspromontani

Calabria Greca. Scì Melu e i c…

Le falde aspromontane&...

"Pasquetta Sociale sulla neve" di Gente in Aspromonte: escursione dai Piani Tabaccari fino a Montalto

"Pasquetta Sociale sulla …

ASSOCIAZIONE ESCURSION...

Wwf. Il cinghiale della discordia

Wwf. Il cinghiale della discor…

Ma come? Ogni anno gli...

L’Osservatorio Ambientale si rinnova, parzialmente

L’Osservatorio Ambientale si r…

Sabato 8 aprile u.s. s...

Locri. Sporting, ai Play Off largo ai giovani

Locri. Sporting, ai Play Off l…

Federica Marino squali...

Palmi: l’opera “Deposizione” in dono alla Chiesa Maria SS. del Soccorso dall’Associazione Prometeus

Palmi: l’opera “Deposizione” i…

Un’opera d’arte sacra ...

Torna il “Teatro dei Due Mari”: il dramma dell’immigrazione riletto attraverso i miti di ieri

Torna il “Teatro dei Due Mari”…

Nel suggestivo scenari...

Prev Next

Cinquefrondi. Michele Conia: sulla questione Sorical fui censurato da Giletti

  •   Redazione
Cinquefrondi. Michele Conia: sulla questione Sorical fui censurato da Giletti

Michele Conia, sindaco di Cinquefrondi: «Qualche anno fa mi contattò un inviato della Rai che mi intervistò sulla questione acqua e Sorical per la trasmissione di Giletti (all'epoca ero stato contattato non come sindaco, ma come portavoce della Piana per il movimento acqua pubblica). Andammo insieme presso l'acquedotto di Cinquefrondi, raccontai la storia di quando misero la "catena" alla nostra acqua e tante altre cose. L'inviato si congratulò con me per il coraggio e la schiettezza, la domenica annunciai su facebook e ovunque che ci sarebbe stata la mia intervista, ma stranamente nel servizio sulla questione acqua in Calabria la parte dove c'ero io venne totalmente tagliata. Al rientro in trasmissione, dopo il servizio, il signor Giletti disse: «E pensate in Calabria nessuno si ribella a questa situazione", immaginate la rabbia che avevo sul momento. Questo è Giletti, questo è il "giornalismo" del servizio pubblico (ho voluto ricordare questo episodio per far riflettere tutti su quanto accaduto anche ieri in quella trasmissione). L'inviato il giorno dopo mi mandò un messaggio di scuse dicendomi che il montaggio era stato fatto direttamente a Roma».