Menu
In Aspromonte
Wwf Calabria. L’eterno problema cinghiale

Wwf Calabria. L’eterno problem…

Nonostante lo abbia fa...

Nota stampa di Maria Carmela Lanzetta in risposta al Presidente del Parco Aspromonte Bombino

Nota stampa di Maria Carmela L…

«La mia candidatura al...

Reggio. Sabato 17 febbraio il Segretario Generale del Partito Comunista, Marco Rizzo, presenta i candidati del territorio

Reggio. Sabato 17 febbraio il …

Riceviamo e pubblichia...

Nota stampa di Francesco Toscano, candidato capolista della Lista del Popolo nel collegio plurinominale Calabria 2

Nota stampa di Francesco Tosca…

Per liberare il sud da...

WWF al fianco dei Carabinieri forestali in Calabria

WWF al fianco dei Carabinieri …

"Apprendiamo in queste...

La nostra storia. Il tempo dei mascherati

La nostra storia. Il tempo dei…

A dispetto delle duris...

Brancaleone. Straordinario successo della giornata nazionale del dialetto organizzata dalla Pro - Loco

Brancaleone. Straordinario suc…

Straordinario successo...

Reggio. Sabato 13 gennaio si terrà la presentazione del Programma Escursionistico 2018 di “Gente in Aspromonte”

Reggio. Sabato 13 gennaio si t…

"Siamo pronti ai senti...

Bioshopper, WWF: necessario porre un argine all'invasione della plastica

Bioshopper, WWF: necessario po…

NEI MARI DEL PIANETA “...

Presepe Vivente: a San Roberto (RC) rivive la Betlemme di duemila anni fa

Presepe Vivente: a San Roberto…

Il Presepe Vivente com...

Prev Next

Il bando, bandito…

  •   Bruno Salvatore Lucisano
Il bando, bandito…

di Bruno Salvatore Lucisano - (A tutti i poeti dialettali, a quanti credono di esserlo e lo sono, a quanti credono di esserlo e non lo sono e mai lo saranno).

Il bando non è, come può sembrare a primo acchito, un ballerino spagnolo né un bandito del vecchio west ma, trattasi di concorso di poesia o narrativa breve, lunga e/o…complicata.

Bene, c’è d’apprezzare quanti con sacrifici personali e trascuranza di moglie e figli si mettono ad organizzare questi concorsi, ma poi le regole devono essere regole, le condizioni, condizioni ed i premi, premi.

È chiaro che non vi dirò mai del concorso in questione, perché c’è gente che comunque s’impegna e lavora per la riuscita di questi “bandi” (meglio non tradurre il termine in dialetto) ma voglio capire, assieme a voi, che vi rompete le meningi a leggermi, alcune cose. E veniamo al dunque.

Bando: sezione “A” racconti, sezione “B” poesia dialettale calabrese, sezione “C” scuola Istituti superiori. Fin qui, niente di male.

Tasse d’iscrizione al concorso 15 euro sez. A e B, sono esclusi dalla tassa, dico io ovviamente, gli alunni degli Istituti scolastici.

Primi premi, e qui viene il bello: Sezione A (racconti) euro 500, sezione B (poesia dialettale) Trofeo, sezione C (scuola) 200 euro.

Ora io, sarei tentato di fare un lungo elenco dei premi che ho vinto, ma non lo faccio! Però, una cosa la voglio dire che è questa: Perché un poeta dialettale, dovrebbe partecipare a questo “bando” (lero), quando lo scrittore (di un racconto) viene premiato con 500 euro ed il poeta (di una poesia dialettale) viene premiato con una targa che magari costa 10 euro, meno di quanto ha speso per iscriversi al premio? E perché deve pagare la tassa d’iscrizione che serve a pagare il premio per i racconti e quello per gli studenti? Se non ci sono soldi per il premio alla poesia dialettale, non si devono pretendere soldi per l’iscrizione! Mi pare ovvio.

Senza volerlo e sono sicuro della buona fede, ma state commettendo un errore gravissimo. E siccome siete persone che vi occupate di cultura, non serve spiegare il perché!

Non faccio il nome del concorso, non tanto per arrecare danno ma perché rischierei di fare pubblicità ad un “Premio” che, con tutta onestà non lo merita o, almeno, non merita la partecipazione di alcun poeta dialettale che tale si ritenga. Ma perché mai, un poeta dialettale dovrebbe partecipare a questo premio?

E non vi dico di andare a cacare perché mi son ripromesso di non dire più parolacce, né dare consigli gratuiti!

Però di occuparvi di altro, questo sì, ve lo dico con tutto il cuore.

 


  • fb iconLog in with Facebook