Menu
In Aspromonte
Roma. Registi, fotografi studenti e una preside, lunedì 25, al corso "Web writing e Social media - Le basi della comunicazione 3.0"

Roma. Registi, fotografi stude…

Sono​ ​12​ ​le​ ​dom...

Domenica 24 settembre l'escursione di “Gente in Aspromonte” sul Monte Mammicomito e Pietra Perciata (Placanica - Pazzano)

Domenica 24 settembre l'escurs…

Associazione escursi...

Giornate Europee del patrimonio: il Parco Nazionale della Sila protagonista su Rai Radio3  16, 17, 23, 24 settembre ore 14 e 30

Giornate Europee del patrimoni…

In occasione delle Gio...

Taurianova. Il sindaco Fabio Scionti e l’Assessore Raffaella Ferraro hanno inaugurato l’anno scolastico 2017/2018

Taurianova. Il sindaco Fabio S…

Il sindaco Fabio Scion...

Galatro. Palio della gastronomia: vince la Pro loco di Africo

Galatro. Palio della gastronom…

Con uno dei piatti più...

Maltempo: WWF, subito una sessione parlamentare su caos climatico

Maltempo: WWF, subito una sess…

Il WWF chiede al Parla...

Il 12 Settembre alle ore 14 andrà in onda su Rai Radio3, il programma radiofonico dedicato al linguista tedesco Gerhard Rohlfs

Il 12 Settembre alle ore 14 an…

Il 12 Settembre ...

Calcio, Serie D. La Palmese inizia alla grande: sbancata la Sicilia, colpaccio a San Cataldo (2 a 1)

Calcio, Serie D. La Palmese in…

di Sigfrido Parrello-&...

La nostra storia. Staiti: Giuseppe Maria Martelli il notaio liberale

La nostra storia. Staiti: Gius…

di Fortunato Stelitano...

Carcere di Mamone, ultima tappa sarda della CarovanaXlaGiustizia

Carcere di Mamone, ultima tapp…

La Carovana per la Giu...

Prev Next

La riflessione. Donne, mamme e battipanni

  •   Bruno Salvatore Lucisano
La riflessione. Donne, mamme e battipanni

Ne è passato del tempo da quando “u nticu” diceva: “Mara a casa undi cumanda a gaglina”, riferendosi alla sciagura che potesse capitare ad una famiglia, dove a comandare fosse la moglie.

Oggi la donna non solo ha raggiunto la parità di genere ma è andata oltre. Tra qualche anno, vedrete, ad ogni candidatura maschile ci dovranno essere due di sesso femminile. Il doppio. E quindi, siccome la donna vale doppio, in pratica ad ogni candidato uomo, ci saranno quattro donne. Oggi, la mamma, può anche essere un uomo, basta un po’ di fantasia.

Di questi tempi, la donna mamma non è quella che accompagnava il figlio dalla piazzetta dove giocava al pallone fino a casa, a colpi di battipanni. Oggi, la mamma è cambiata.

Avete visto quella pubblicità in tv dove il bambino arriva sporco come un porcellino? La mamma prende per mano il bambino, l’accompagna vicino alla lavatrice e, alzando gloriosa il Lysoform per aria, sorride felice a milletrecento denti! Quando arrivavo a casa io, conciato così, mia mamma, non essendoci lavatrice e Lysoform, prendeva il battipanni e, se non altro, i pantaloni sul culo, si pulivano…per forza di cose!

Oggi il battipanni si usa per le maestre, non per i bambini.

Le donne, le mamme, oggi sono più attente e appena ti avvicini a prendere il secondo bicchiere di vino, ti arriva una legnata sulla mano. Perché il vino fa male. Poi, dopo la botta, spalancano la finestra e fumano una sigaretta lunga chilometri. Il vino fa male, il fumo abbellisce così come il trucco. È tutto un trucco.

La mamma moderna, la donna moderna, oggi è più paziente. Paziente s’è ricoverata! Altrimenti sono battipanni vostri.

Ah, non mi chiamate sessista perché vivo in mezzo alle donne da quando sono nato e purtroppo non c’è più quella del battipanni. Sarei felice, se oggi fosse ancora qui, a frantumarmi il sedere.

Viva le donne!?.


  • fb iconLog in with Facebook