Menu
In Aspromonte
Sant’Alessio in Aspromonte (RC). Sabato 26 si terrà l'incontro: "La Calabria incontra il Kurdistan: storie di integrazione tra i popoli”

Sant’Alessio in Aspromonte (RC…

Si svolgerà sabato 26 ...

Escursioni. Domenica 27 maggio “Gente in Aspromonte” sarà sul Crinale di Afreni (San Luca)

Escursioni. Domenica 27 maggio…

Domenica 27 maggio Il...

Escursioni: Tra i vicoli di Scilla a Spasso nel Mito

Escursioni: Tra i vicoli di Sc…

Si è svolto domenica 1...

Ambiente. Vanzago, aquila salvata grazie al WWF

Ambiente. Vanzago, aquila salv…

Per difendere le speci...

Escursioni. Domenica 13 maggio “Gente in Aspromonte” andrà sui crinali tra Zervò e il Picco del Diavolo

Escursioni. Domenica 13 maggio…

Associazione escursion...

Venerdì 11 maggio a Canolo l’inaugurazione della prima fattoria didattica nel Parco dell’Aspromonte

Venerdì 11 maggio a Canolo l’i…

Nasce la prima Fattori...

Tutto pronto per il I° Slalom automobilistico “Città di San Roberto”: una bellissima domenica di sport lungo le strade dell’Aspromonte

Tutto pronto per il I° Slalom …

Cresce l’attesa, si co...

CaiReggio. Domenica 15 aprile 2018 escursione sul Monte Pinticudi

CaiReggio. Domenica 15 aprile …

Un escursione molto im...

Reggio. Mercoledì 4 aprile alla "botteguccia di PietraKappa" si parlerà della dimensione urbana della "Reggio medievale"

Reggio. Mercoledì 4 aprile all…

Qual era la dimensione...

Prev Next

Melito. Nota del Movimento “una città da #cambiare” su: fatturazione del Servizio Idrico Integrato per le utenze non domestiche

  •   Redazione
Melito. Nota del Movimento “una città da #cambiare” su: fatturazione del Servizio Idrico Integrato per le utenze non domestiche

Riceviamo e pubblichiamo - «Ennesimo scivolone dell’Amministrazione Meduri sulla fatturazione del Servizio Idrico Integrato per le UTENZE NON DOMESTICHE anni 2014, 2015 e 2016

Nell’ambito delle attività di studio e controllo degli atti amministrativi condotta dai consiglieri e dagli altri attivisti del Movimento “una città da #cambiare” è emerso quello che rappresenterebbe a tutti gli effetti l’ennesimo scivolone dell’amministrazione Meduri a danno dei cittadini.

Ci riferiamo in particolare in questa circostanza alle fatture del Servizio Idrico Integrato inviate a tutte le attività che fanno riferimento alle utenze di tipo NON DOMESTICO (nella fattispecie: Pubblici Servizi Bar Caffetterie, Pubblici Esercizi Bar Ristoranti, Autolavaggi, Lavanderie e Tintorie, Enti Pubblici e Privati, Edilizia ed Industria, Zootecnico, Stabilimenti balneari, Alberghi Pensioni, Uffici, Negozi, Lavanderie a secco, ecc…) alle quali è stato applicato un aumento pari ad € 0,20 a MC in maniera totalmente arbitraria e senza alcun presupposto giuridico.

In alcuni casi l’aumento sfiora il 20% rispetto a quanto dovuto. Quindi, si capisce bene in particolare per alcune specifiche tipologie di utenze NON domestiche, come questo aumento possa tradursi in una cifra significativa per ogni singola attività.

Nello specifico infatti, le tariffe delle UTENZE NON DOMESTICHE approvate con deliberazione della Giunta Comunale n. 34 del 28/02/2012 non sono mai state modificate con l’approvazione di un’apposita delibera per gli anni 2014, 2015, 2016 e, pur tuttavia, per questi TRE anni e per tutte le categorie è stato applicato l’aumento dello 0,20 €/Mc che, per quanto detto non ha alcun presupposto giuridico.

Mentre per quel che riguarda la fatturazione relativa al 2016 la stessa non è ancora stata inviata e pertanto ne contesteremo a breve in Consiglio Comunale l’applicazione. Per ciò che riguarda invece gli anni precedenti (2014 e 2015) agli ignari cittadini non resta altro che, nel caso abbiano già provveduto al pagamento, chiedere l’immediata restituzione di quanto pagato in eccesso, ovvero l’accantonamento della somma pagata in eccedenza per le successive annualità, nella forma della compensazione. Mentre per chi ancora non ha provveduto al pagamento, il gruppo “una città da #cambiare” chiederà all’amministrazione l’annullamento in autotutela del ruolo emesso almeno per il 2015 ed ove l’amministrazione non accettasse di procedere in tal senso, sosterrà le richieste di annullamento da parte dei singoli contribuenti per tutte le fatturazioni errate oppure la loro rettifica».

 


  • fb iconLog in with Facebook