Ottobre 17, 2021

Corriere Locride

Trova le ultime notizie dal mondo da ogni angolo del mondo su Paper Project

Pemex annulla i contratti con Vitol per corruzione

[email protected]

olio messicano (Pemix) Annullamento dei contratti con Società commerciale multinazionale Vitol Scandali di corruzione in cui si trova la sede della società Ginevra.

Tramite messaggi, secondo l’agenzia di stampa Reuters, Pemix Vitol ha notificato la cancellazione di un contratto per il butano, uno per la nafta e uno per il propano.

I documenti affermano che il motivo della cancellazione riguarda il riconoscimento pubblico di Vitol davanti al Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti in relazione al pagamento di tangenti per aggiudicarsi contratti con Pemex, nonché con società statali in Brasile ed Ecuador.

I più grandi commercianti di materie prime indipendenti del mondo, tra cui Vitol, stanno affrontando un controllo globale sulla presunta corruzione dopo anni di indagini sulla corruzione di funzionari in diversi paesi dell’America Latina, ha affermato l’agenzia di stampa.

Da marzo di quest’anno, Reuters ha riferito che Pemex ha cercato di rinegoziare alcuni dei suoi contratti del valore di centinaia di milioni di dollari con la società olandese.

CEO di Pemex, Octavio Romero Oropza Ha sottolineato che la compagnia petrolifera statale messicana cercherà di eliminare i termini contrattuali che considera sfavorevoli.

Vitol ha confermato, secondo Reuter, che i colloqui con Pemex non hanno raggiunto un risultato definitivo, ma non ha chiarito se i contratti fossero stati annullati.

Le fonti consultate nelle trattative tra Pemex e Vitol, hanno indicato che i contratti annullati ammontavano a milioni di dollari ed erano tutti validi almeno fino al 2023.

Ma “Reuters non ha potuto determinarne il valore esatto”.

era responsabile Pemix I negoziati sono stati sospesi dopo che i dirigenti di Vitol hanno respinto le proposte di modifica dei termini contrattuali.

READ  Il responsabile del programma di ingegneria di Apple, che si è lamentato di sessismo e molestie sul posto di lavoro, è stato licenziato per aver divulgato informazioni riservate

organizzazione non governativa