Settembre 18, 2021

Corriere Locride

Trova le ultime notizie dal mondo da ogni angolo del mondo su Paper Project

Quattro iraniani accusati di aver complottato per rapire uno scrittore di Brooklyn

I pubblici ministeri federali hanno accusato quattro agenti dell’intelligence iraniana di aver complottato per rapire uno scrittore di Brooklyn e attivista per i diritti umani.

Alireza Shawaroki Farahani, Mahmoud Casein, Kia Sadeki e Omid Nouri, tutti e quattro iraniani che vivono in Iran, sono stati accusati di aver complottato per rapire un giornalista, scrittore e attivista per i diritti umani di Brooklyn che è stato critico nei confronti del regime iraniano.

Il quinto, Nilofar Bhagatorifer, è stato accusato di fornire assistenza finanziaria.

Masih Alinojat vicino alla sua casa a New York il 4 maggio 2018.Via Cole Wilson / The New York Times / Redox

Il nome dell’autore non è stato menzionato nei documenti del tribunale, ma Masi Alinejad ha detto a NBC News che era lui l’obiettivo.

Un funzionario delle forze dell’ordine che conosceva il caso ha identificato l’insegnante come Alinejat.

“Sono stato preso di mira per molti anni, ma questa è la prima volta che una cospirazione così audace viene incisa e fallisce”, ha detto Alinojat in una e-mail martedì sera.

Nel 2020, Alinojat Scritto sul Washington Post Ha appreso dell’intenzione del regime iraniano di rapirla. “È stata un’esperienza terrificante, ma non posso dire che sia stata del tutto inaspettata. Per anni il regime ha tentato ogni sorta di intimidazione per farmi tacere”, ha scritto.

Il governo iraniano ha incaricato i suoi seguaci di estradare l’insegnante in Iran.

Farahani è un ufficiale dell’intelligence iraniana che vive in Iran e la magistratura afferma che Casey, Sadeki e Nouri stanno lavorando per lui con risorse dell’intelligence iraniana.

I documenti di addebito mostrano che gli uomini hanno assunto investigatori privati ​​per rintracciare gli insegnanti a Brooklyn nel 2020 e nel 2021, travisando chi erano e cosa volevano.

READ  Nonostante una corsa alta nel referendum verde in Germania, è caduto in disgrazia

I pubblici ministeri hanno anche indagato sulla rete di intelligence di Farahni e su come ha espulso l’insegnante da New York. Uno dei quattro ha detto “motoscafi in stile militare per l’evacuazione marittima semovente da New York City e il viaggio per mare da New York al Venezuela, un paese in cui un vero governo ha relazioni amichevoli con l’Iran”.

Al-Jazeera ha dichiarato martedì di ritenere che il presidente iraniano Hassan Rouhani fosse a conoscenza e approvasse il complotto a causa del coinvolgimento di agenti dell’intelligence iraniana.

“Il regime ha imprigionato mio fratello e interrogato la mia famiglia. Ora, questa è una cospirazione. Tutti dovrebbero zittirmi”, ha detto.

Alejandro ha lasciato l’Iran nel 2009 e vive a New York dal 2014, ha scritto sul Washington Post. È stato critico nei confronti delle violazioni dei diritti umani da parte del governo iraniano Ha iniziato una campagna Contro i codici di abbigliamento per le donne, compreso l’obbligo di indossare l’hijab.

Nel 2019, il fratello di Alinojat è stato arrestato dalle autorità iraniane e condannato a otto anni di carcere. Alinajat ha scritto che il suo avvocato è stato torturato e interrogato segretamente senza apparire.

I pubblici ministeri statunitensi affermano nei documenti del tribunale che almeno negli ultimi due anni i servizi di intelligence iraniani hanno attirato cittadini stranieri iraniani che vivono in altri paesi in luoghi di detenzione ed esecuzione in Iran.

Bill Helsall Ha contribuito.