Settembre 18, 2021

Corriere Locride

Trova le ultime notizie dal mondo da ogni angolo del mondo su Paper Project

Ramirez Landaverde: “Questo (arresto) non è necessario, se il tribunale ci contatta ci presenteremo volontariamente”

La Procura della Repubblica ha chiesto la detenzione preventiva di Ramirez Landaverde e di altri ex funzionari per presunta corruzione in strutture penali.

Questa domenica, la Procura della Repubblica (FGR) ha presentato l’atto d’accusa formale contro l’ex ministro della Sicurezza, Mauricio Ramirez Landaverde, e altri ex funzionari del portafoglio dello Stato accusati di presunti atti di corruzione nella direzione generale dei centri punitivi.

La richiesta è stata presentata al tribunale del sesto magistrato di San Salvador, dove domenica mattina gli agenti di polizia hanno trasportato gli ex funzionari per informarli delle accuse a loro carico di abusi, appropriazione indebita, corruzione indecente e menzogna. La Procura ha chiesto che il caso venga trasferito alla fase istruttoria con custodia cautelare, mentre gli indagati sono sotto processo.

“Non era necessario, se ci chiamassero per conto del tribunale, saremmo qui. Ma ci arrendiamo perché crediamo ancora in un sistema giusto ed equo”, ha detto Ramirez Landaverde.

Potrebbero interessarti: Ex ministro della sicurezza e altri ex funzionari arrestati per corruzione nelle carceri

Giovedì scorso, la Procura ha riferito dell’arresto di ex funzionari che avrebbero deviato fondi dai depositi carcerari attraverso la creazione di Asocambio.

Il pubblico ministero nel caso, dell’Unità specializzata anticorruzione, ha dichiarato domenica che nove persone sono state arrestate e altre 12 erano assenti.

L’ex ministro Ramirez Landaverde ha dichiarato di essere stato per due anni e mezzo a disposizione della Procura della Repubblica per spiegare la loro versione del caso.

Siamo venuti qui volontariamente e nessuno è venuto ad arrestarci a casa nostra o al lavoro. Ci occupiamo di questo tema da due anni e mezzo, e fin dall’inizio ci siamo presentati all’Ufficio del Procuratore Generale per svolgere tutte le procedure che riterrà opportune. Chiediamo di essere contattati e forniamo ampia documentazione sul processo. Abbiamo chiesto loro di contattarci per spiegare la nostra versione degli eventi riportati…” ha detto Ramirez Landaverde.

READ  Allerta verde in Val Sola per 48 ore

Vedi anche: “Ci siamo presentati qui volontariamente”, ha detto l’ex ministro della Sicurezza dopo essere stato presentato alla corte

Sebbene le indagini finanziarie inizialmente indicassero che i detenuti hanno trasferito circa 14 milioni di dollari nel periodo in cui Asocambio ha lavorato con il Dipartimento dei depositi carcerari, il pubblico ministero nel caso ha chiarito che l’importo sarebbe stato determinato durante la fase di indagine.

“Hanno utilizzato l’associazione ‘Yo Cambio’ per l’uso indiscriminato dei fondi, e l’importo sarà determinato per maggiore chiarezza dalla magistratura con le competenze richieste, e l’importo sarà determinato durante il periodo di istruzione”, ha spiegato ai cronisti. .

Il pubblico ministero ha aggiunto che Ramirez Landaverde è accusato di reati abusivi e appropriazione indebita.

Altri detenuti, secondo l’FBI, includono l’ex vice ministro della Giustizia e della Sicurezza, Raul Antonio Lopez; l’ex Direttore dei Centri Sanzionatori, Commissario Marco Tullio Lima, e l’ex Direttore Generale Esecutivo del Ministero della Giustizia Luis Alonso Parreira; Così come l’ex direttore e vicedirettore legale del Portafoglio di Stato, Jose Roberto Noches e Sergio Ernesto Chicas.

Oltre agli ex funzionari Orlando Elias Molina, Ramon Fernando Roque e Jose Luis Hercules Avalos.

LEGGI ANCHE: L’ex ministro della sicurezza Ramirez Landaverde e altri ex funzionari arrestati per presunta corruzione