Settembre 23, 2021

Corriere Locride

Trova le ultime notizie dal mondo da ogni angolo del mondo su Paper Project

Rinchiusa Sydney ha avvertito che potrebbe andare peggio, con i casi di COVID-19 in aumento nel 2021

Una persona cammina sotto un messaggio di salute pubblica su una distanza della comunità visualizzata in un centro commerciale nel centro della città durante un blocco per prevenire lo scoppio di una malattia da virus corona (COVID-19) a Sydney, in Australia, il 6 luglio 2021. REUTERS / Loren Elliott

MELBOURNE, 10 luglio (Reuters) – Lo stato del Nuovo Galles del Sud in Australia ha registrato il più grande aumento giornaliero del numero di infezioni da virus corona acquisite a livello nazionale sabato quest’anno, con i funzionari che avvertono che Sydney, che è stata chiusa a chiave per tre settimane, potrebbe peggiorare.

Lo stato più popoloso del paese ha avuto 50 nuovi casi di epidemia sociale, in aumento rispetto ai 44 del giorno prima, il precedente più alto nel 2021. Questo porta l’eruzione della variante delta altamente contagiosa a 489 casi.

Nelle cause legali di sabato, coloro che hanno trascorso del tempo nella comunità quando 26 persone sono state infettate hanno approfondito la preoccupazione che il blocco di oltre 5 milioni di persone a Sydney e dintorni sarebbe stato esteso.

“Se sai che ci sono 26 casi di epidemie nella comunità, possiamo concludere che le cose peggioreranno prima di migliorare”, ha detto il primo ministro di stato Gladys Perezkillian in una conferenza televisiva.

“È chiaro che non possiamo cambiare le cose il più rapidamente o il più rapidamente possibile a meno che non riduciamo il numero di epidemie nella comunità”.

L’ospedale ha 47 casi, ovvero una vittima su 10 dell’attuale eruzione. Di loro, 19 hanno meno di 55 anni e 16 sono in terapia intensiva, compreso un giovane.

READ  Mercato dei cambi oggi: Falcao arriva in Italia: Club desiderosi di prenderlo | Gli sport

Coloro che sono completamente vaccinati non necessitano di cure ospedaliere e il 79% di quelli ricoverati non ha alcuna dose, hanno affermato i funzionari sanitari. I vaccini sono ora disponibili in Australia solo per le persone di età superiore ai 40 anni e per coloro che appartengono a gruppi a rischio a causa della loro salute o occupazione.

Il paese ha sovraperformato molti paesi sviluppati nel mantenere i numeri di COVID-19 relativamente bassi, ma il suo rilascio del vaccino In quelli lenti A causa degli ostacoli alla fornitura e del cambiamento di consulenza medica per il suo principale agente.

Relazione di Lydia Kelly; A cura di Lincoln Beast e William Mallard

I nostri standard: Principi della Fondazione Thomson Reuters.