Menu
FanduCorriere Locride
Abilitati in Romania. Il consiglio di stato accoglie definitivamente l’appello: la abilitazione all’insegnamento in Romania e il titolo di studio conseguito in Italia non necessita di mutuo riconoscimento. Il Miur ha violato l’art.45 tfue e l’art.1

Abilitati in Romania. Il consi…

«Di particolare import...

Reggio. Alla ricerca del verde pubblico tra incuria e abbandono

Reggio. Alla ricerca del verde…

«La vicenda della riap...

Poste Italiane tra le aziende più attrattive del mondo del lavoro per gli studenti universitari Calabresi

Poste Italiane tra le aziende …

«L’Azienda, guidata da...

Giovani Avvocati reggini - traguardi e prospettive

Giovani Avvocati reggini - tra…

Lo scorso 20 Luglio 20...

Gioiosa Jonica (RC): Al via il FilMuzik Art Festival

Gioiosa Jonica (RC): Al via il…

FilMuzik arts festival...

Poste Italiane: prosegue il piano di riaperture da lunedì 27 luglio torna disponibile l’ufficio di Locri1

Poste Italiane: prosegue il pi…

Reggio Calabria, 23 lu...

Reggio. “Scatti tra Cielo e Terra: l’Astronomia per la legalità e l’inclusione sociale”

Reggio. “Scatti tra Cielo e Te…

«Venerdì a Palazzo Cor...

EasyPark arriva a Roccella Ionica: «ora la sosta si paga anche con l’app»

EasyPark arriva a Roccella Ion…

21 luglio 2020 Da ogg...

A Sant'Ilario dello Jonio : La mostra di Celestino Gagliardi, il racconto di Rehab, l'incontro con Lou Palanca e il loro "Mistero al Cubo", la musica di Gabriele Albanese con la partecipazione speciale di Paolo Sofia

A Sant'Ilario dello Jonio : La…

Venerdì 17 luglio 2020...

In Calabria la finale nazionale delle Olimpiadi di Astronomia: «Il Planetarium Pythagoras scelto tra le 12 sedi nazionali»

In Calabria la finale nazional…

La finale nazionale 20...

Prev Next

"MOVìMUNDI - A Path for Gaia" completa la prima fase del suo cammino, dopo Locri e Siderno, facendo tappa a Roccella Jonica

Venerdì 17 maggio 2019. Continua l’eco del grido al femminile di Movìmundi.

Risuona dalla Piazza Vittorio Veneto di Roccella Jonica – colorata dalla cartellonistica “Azioni efficaci per contrastare i cambiamenti climatici” (a cura di Marilisa Gliozzi e Maria Federico) – con il flah mob coordinato da Anna Pitasi:  “We will rock you” –  ti culleremo! Ti culleremo, Madre Terra… e danzeremo a ritmo con Te – al ritmo di un sirtaki planetario [a cura della maestra Anita Nocera e delle sue allieve], mescolandoci in un grande Abbraccio.

E il tempo ce lo dona sempre la Grecia sapiente… il tempo fecondo, il tempo vero – il Kairòs: il tempo della Prima-vera, «il tempo della Natura, il tempo delle cose che si compiono, dei fiori, dei frutti; il tempo dell’attesa ansiosa (simile a una graviDanza! n.d.r.). Riappropriamoci del Kairòs, non tradiamolo con Crònos (il tempo delle lancette)! In primis le donne, le femmine (sempre madri!) possono fare la loro parte… perché  portano nel grembo il progetto del futuro, di ciò che non è e sarà. Fare ciascuno la propria parte significa accostarci all’educazione materna che le donne possono donarci». È il “movìmundi sapiente”di Giuseppe Bombino (ex-presidente del Parco D’Aspromonte), raccolto empaticamente da Raffaella Rinaldis di Fimmina TV – sensibile attivamente alla tematica della donna (della donna-come-la-Terra) – che, con il supporto di Rossella Scherl,  ha presentato le altre personalità intervenute [Francesco Lombardo, direttore del Porto delle Grazie S.r.l.; Teresa Nesci, presidente della cooperativa “Felici da matti”; Corrado De Luca del Comitato “Fridays For Future Locride” e Martina Raschillà di “Volontari per natura” – Legambiente] nella splendida cornice del Porto della Grazie… al chiaro di luna e di stelle.

“Uomini, è così difficile ascoltare la vostra natura? Siete affini a me, a tutti i pianeti, alla luna, alle stelle e all’Universo intero… Perché Lo portate dentro, dentro di voi; avete la possibilità di diventare stelle, tanta è la Luce che potete coltivare ed emanare” [Lettera di Gaia letta maternamente da Marò D’Agostino].

È la Luce della creatività che emana dalle opere d’arte –  frutto dell’ingegno umano ispiratodal Divino –. Come le opere esposte nella 1ˆ Mostra d’Arte Collettiva di “Movìmundi art” che ha visto la partecipazione di molti artisti (anche forestieri) convenuti a Roccella [Stefania Arsena, Liliana Condemi, Maria Federico, Marilisa Gliozzi, Antonella Iemma, Rosario La Seta, Attilio Papandrea, Enzo Sacco, Nicola Sacco, Rosa Scicolone, Edvige Verzaro, Giovanni Vescio, Rosanna Vescio, Franco Violi, Renzo Calvi], del gruppo Scout della città con le realizzazioni in riciclo creativo e dei ragazzi del Liceo artistico di Siderno con un’installazione realizzata insieme ai docenti. Assieme alla mostra d’arte, ha scandito la serata la proiezione di documentari, video-messaggi e spot sulle buone pratiche ambientali [a cura di Silvia Capogreco e Maria Mazzei].

L’opera-simbolo è stata la CERNIA MANGIA PLASTICA realizzata dal maestro Nicola Sacco appositamente per l’evento e inaugurata con la Consegna della plastica alla cernia da parte del gruppo di fitwalking di Fausto Certomà e di alcuni bambini.

L’atto di consegna della plastica alla cernia – da parte dei bambini, in particolare – è puro  atto etico (poietico) che rievoca l’atto finale del bambino della “Fiaba” di Maria Pia Battaglia [letta da Giovanna Triunveri, Carmen Ferraro, Giovanna Carpentieri, Enza Mandarino, Natalia Pugliese, Antonia Carè –  animata dalle allieve di Anita Nocera e dalle musiche di Gianluca Orando], che sparge al vento i colorati semi della nuova creazione…

E la Vita ricomincia!

È questo il messaggio di speranza anche di “Anime fragili” di Anita Nocera, una pièce di danza sul tema del femminicidio (pluripremiata a livello nazionale) eseguita a fine serata dalle allieve della sua scuola di danza. La Natura, la Terra e la Donna sono legate visceralmente: la Donna è la Terra che sente, soffre, ama. Il rosso e il nero (della coreografia) sono i colori dell’amore e del dolore. Solo l’amore e la solidarietà femminile possono redimere dal dolore e far risorgere la Vita. Grazie, Anita!

E grazie all’unda di Movìmundi che vuole sollevarsi alta e travolgere e far evolvere l’ESSENZA-COSCIENZA di tutti!!!

Un cordiale ringraziamento va all’Amministrazione comunale di Roccella Jonica e alla Capitaneria del Porto delle Grazie – nelle persone del vicesindaco Vittorio Zito e del comandante, tenente di vascello Giuseppe Rolli – per la disponibilità e il patrocinio concesso; e al ristorante Darsena Zero per il buffet servito eticamente (no a piatti e bicchieri di plastica!).

MOVìMUNDI VI DA’ APPUNTAMENTO IN ESTATE CON LA SECONDA FASE DEL SUO CAMMINO…

                                                                                                      Maria Valentina Agostino

Leggi tutto

"Movìmundi - A Path for Gaia" prosegue il cammino iniziato il 3 maggio a Locri, dopo la tappa a Siderno, prossimo appuntamento venerdì 17 maggio a Roccella Jonica

Venerdì 10 maggio 2019. «Movìmundi è un grido collettivo al femminile... ma è il grido di tutti!». Con queste parole Arturo Rocca, presidente dell'"Osservatorio Ambientale – Diritto per la Vita", conclude il suo intervento e la staffetta dei contributi di docenti ed esperti che hanno animato il pomeriggio del secondo venerdì di Greta, iniziato con la proiezione di documentari e video-messaggi sui cambiamenti climatici e sviluppo sostenibile [a cura delle docenti Silvia Capogreco e Maria Mazzei]. È il grido della Terra! E dalla Terra, dalla strada... "We will rock you" – "ti culleremo" – è stato il grido del flash mob, che vogliamo rivolgere oggi alla Terra: ti culleremo, Madre Terra, come tu hai cullato e continui (fino a quando?) a cullare-ospitare noi! È il grido di Movìmundi che non può che essere femminile... perché è grido etico, poietico – profondamente politico! Riconoscersi ospiti è il primo atto etico (da ethos: dimora, casa...) necessario per poter ospitare-cullare e curare-ricreare Madre Terra: vero atto poietico, atto di cura nei confronti della Casa comune, che è originariamente atto femminile...  non perché riguardi solo le donne, ma perché uomini e donne devono rivolgersi alla loro parte femminile (interiore) – l'ANIMA – per poterlo esercitare. Atto mistico-politico rivoluzionario che parte dall'anima, dall'interiorità... e che non è intimismo (cura di uno spazio privato, individualistico) ma un modo nuovo di guardare e abitare il mondo, la Terra, il Cosmo – dal di dentro, da anima ad anima, da soggetto a soggetto –, per ri-creare una "comunità mistico-politica" che è insieme umana e cosmica. "Guardami dentro, guardami dentro!" [dal brano "Mad world" di Gary Julies, cantato da Isabella Orlando accompagnata da Giada Cataldo alla pianola]. Occorre «ricucire i legami e reinventarci la comunità, un orizzonte collettivo a partire dai gesti quotidiani» [Arturo Rocca, citando Raphael Glucksmann in "I figli del vuoto"], da quei gesti di cura che si apprendono e si attuano nelle nostre case e che devono estendersi alla Casa comune. Occorre una "conversione ecologica integrale", un cambiamento profondo che riguarda le relazioni in ogni ambito della vita e della società – educazione, politica, economia – [Concetta Bosco, docente – citando l'enciclica "Laudato si'"]. "Sii il cambiamento che vuoi vedere nel mondo" è la testimonianza materna di Rosanna Callipari (docente), citando il Mahatma Gandhi, la Grande Anima. «Relazioni autentiche, di fiducia e rispetto che esigono un lavoro di cambiamento interiore. Perché viviamo in un territorio in cui non si è ancora capaci di amare le persone... per amare un albero ce ne vorrà di tempo!» [Massimiliano Capalbo, scrittore/imprenditore]. Eppure senza gli alberi e le piante la vita sulla Terra non sarebbe possibile. Essi sono il respiro della Terra, gli "amici dell'uomo" [Tina Triunviri, docente]. Riconoscere che siamo tutti legati, interconnessi in una fragile e preziosa trama di relazioni (uomini, animali, piante, cosmo) è il primo passo di un cammino di responsabilità e impegno concreto. Questa è la "sfida etica" alla quale oggi siamo tutti chiamati: non perché dobbiamo, ma perché amiamo! Riscopriamo il "gusto" sapiente della corresponsabilità, dell'agire insieme... non per un imperativo morale, ma per amore e per una consapevolezza nuova. Torniamo ad avere fiducia in noi stessi, fiducia nell'uomo – meravigliosa creatura dell'universo – e nella sua capacità di ricrearsi e "cambiare rotta" per salvare le sorti del pianeta e di tutte le sue creature. Soprattutto dei bambini che, insieme ai "migranti ambientali", sono le vittime innocenti del riscaldamento globale e dei conseguenti cambiamenti climatici [Giovanna Triunviri, docente]. Riscopriamo il gusto di sognare insieme una vita e un mondo in armonia con la Natura [il sogno del WWF – Martina Comito, vicepresidente del WWF RC]. "I sogni nei quali sto morendo sono i migliori che io abbia mai avuto" ["Mad world"]. Consapevoli che il nostro non è il "mondo perfetto" raccontatoci da Nuccia Drago (psicologa e psicoterapeuta) nella sua fiaba "I draghi filosofi Eraclito e Talete" [letta da Natalia Agostino, Rosalia Catalano e Maria Valentina Agostino]. Ma, aiutati dai bambini (e dal bambino che è in noi) e dalla loro immaginazione, possiamo dare ascolto alla saggezza dei draghi filosofi: queste magiche creature del mondo perfetto che, in ogni epoca di crisi e nuove trasformazioni, scendono sulla Terra – magari sotto sembianze umane – ad annunciarci che un mondo più bello è ancora possibile... e che "l'amore è un'arma invincibile quando ci si crede fermamente"!...

                                                                                      Maria Valentina Agostino

ROCCELLA JONICA

Venerdì 17 Maggio 2019

A PATH FOR GAIA completa la prima fase del suo cammino, dopo Locri e Siderno, facendo tappa in piazza e porto a Roccella Jonica con:

Ore 18:00 -  piazza San Vittorio

cartellonistica "AZIONI EFFICACI PER CONTRASTARE I CAMBIAMENTI CLIMATICI"

di Marilisa Gliozzi e Maria Federico

Flash mob

di Anita Nocera e Anna Pitasi

dalle ore 18:00 a fine evento - piazzale esterno Club House del Porto delle Grazie

1° Mostra d' Arte collettiva di

MOVìMUNDI

affiancata dalle realizzazioni in riciclo creativo

del gruppo Scout di Roccella

Proiezione di documentari, video- messaggi, video-musicali, immagini e spot su buone pratiche ambientali, cambiamenti climatici e sviluppo sostenibile a cura di Silvia Capogreco e Maria Mazzei

Ore 19:00 - Porto delle Grazie

Saluti : Amministrazione Comunale e Autorità Portuali

Il Team "Fimmina Tv"

presenta:

l'intervento di Francesco Lombardo: "il porto delle Grazie e il progetto Seabin"

l'Inaugurazione della CERNIA MANGIA PLASTICA

di Nicola Sacco

la Consegna della plastica alla Cernia da parte di

Fausto Certomà ed il gruppo di fitwalking

gli interventi di:

Teresa Nesci: "danni da sversamento d'olio e informazioni su riciclo plastica"

Corrado De Luca: "Fridays For Future Locride"

Martina Raschillà: "Volontari per Natura" –Legambiente

l'Intervento conclusivo di Giuseppe Bombino

Ore 20:15 - Club House Porto delle Grazie

Spettacolo "Fiaba"

(testo di Maria Pia Battaglia - letture di Giovanna Triunveri, Carmen Ferraro, Giovanna Carpentieri, Enza Mandarino, Natalia Pugliese, Antonia Care' – allieve della scuola di danza Anita Nocera, musica di Gianluca Orlando)

a conclusione

contributi artistici (musiche e canzoni) e cena-buffet

(costo cena 7,00€ presso Darsena Zero, prenotandosi al seguente link:

https://docs.google.com/forms/d/1myU6olYqZfmSYgWcwNdHrcRPJOLCY05l4l4TNlR06jE/edit?usp=drivesdk

entro martedi 14/05/2019)

Leggi tutto

Poste Italiane: negli uffici postali di Roccella Jonica e Gioiosa Ionica i nuovi Atm Postamat

REGGIO CALABRIA, 26/03/2019 – Due sportelli automatici di nuova generazione per gli uffici postali di via Carrera a Roccella Jonica e di via Gabriele D’Annunzio a Gioiosa Ionica. Dotato di monitor digitale ad elevata luminosità e dispensatore di banconote innovativo, il nuovo Atm Postamat presenta moderni dispositivi di sicurezza, tra cui il macchiatore di banconote, che rende inutilizzabile il denaro sottratto in caso di atto vandalico. A maggior tutela della clientela è presente anche il nuovo sistema elettronico “antiskimming”, per impedire la clonazione delle carte di credito.

Disponibile tutti i giorni della settimana e in funzione 24 ore su 24, l’Atm Postamat consente di effettuare operazioni di prelievo di denaro contante, interrogazioni su saldo e lista movimenti, ricaricare tutti i telefoni cellulari, pagare le principali utenze e oltre 2mila bollettini di conto corrente postale e ricaricare la carta prepagata Postepay.      

Oltre che dai possessori di carta Postepay, lo sportello automatico può essere utilizzato dai correntisti BancoPosta titolari di carta Postamat-Maestro e dai titolari di carte di credito aderenti ai più diffusi circuiti internazionali.

Il piano di sostituzione degli Atm Postamat conferma la capillarità della presenza di Poste Italiane sul territorio e l’attenzione che l’Azienda riserva per le realtà locali, in particolare quelle meno densamente abitate, come già evidenziato dall’Amministratore Delegato Matteo Del Fante durante l’incontro con i “Sindaci d’Italia” dello scorso 26 novembre a Roma.

Poste Italiane – Media Relations

Leggi tutto